L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

La AMC cancella The Killing, ma la Fox vuole trovare allo show un’altra casa

Di Marlen Vazzoler

L’anno scorso lo show The Killing si era proposto come una delle nuove serie emergenti più interessanti del panorama televisivo americano. Per tredici episodi abbiamo seguito Sarah Linden (Mireille Enos) e Stephen Holder (Joel Kinnaman) nell’investigazione dell’omicidio di Rosie Larsen, ma alla fine della prima stagione non è stato rivelato il nome dell’assassino, con grande disappunto degli spettatori. Le continue false piste e la struttura della storia, in alcuni casi una scopiazzatura di vecchi show, hanno cominciato pian piano a provocare una perdita degli spettatori, non più interessati a programmi simili a Lost, in cui non vengono date loro delle risposte, ma solo false piste.
La seconda stagione, iniziata un po’ più in sordina a causa della pessima stampa ottenuta sul finale della prima stagione, ha promesso che alla fine sarebbe stato svelato l’assassino, e così è stato nel ventiseiesimo episodio, che però non ha fornito completamente tutte le risposte ai misteri della serie. Nonostante le performance dei due protagonisti, richiesti in ruoli d’alto profilo dopo la messa in onda della prima stagione, The Killing non è riuscito a ottenere degli ascolti soddisfacenti nella seconda stagione, tanto che la AMC ha deciso di cancellare la serie.

“Dopo molte riflessioni, abbiamo preso la difficile decisione di non rinnovare The Killing per una terza stagione. La AMC è incredibilmente fiera dello show ed è fortunata ad aver lavorato con una squadra di tale talento su questo progetto, dalla showrunner Veena Sud ai nostri incredibili partner alla Fox Television Studios, alla talentuosa e dedicata troupe e all’eccezionale cast”.

Vulture riporta un ultimo ‘colpo di scena’, secondo cui la Fox Television, il produttore di The Killing, ha dichiarato:

“Proveremo a cercare una nuova casa per lo show”.

Possibilità di successo? Molto basse, a meno che non decidano di cambiare la struttura dello show.
La prima stagione della serie originale ha svelato in 20 episodi il colpevole, mentre nella seconda stagione, di 10 episodi, è stato presentato un nuovo caso, in cui è stato richiesto l’aiuto della protagonista che si è trovata a lavorare con un nuovo partner. Nella versione americana ci sono volute due stagioni, ovvero 26 episodi, per scoprire l’assassino e non ottenere tutte le risposte. Nel caso venisse ordinata una terza serie di The Killing, avremo anche noi una nuova storyline oppure la showrunner cercherà di spiegare i misteri irrisolti delle prime due stagioni? Nel caso della seconda ipotesi, in pochi avranno a questo punto voglia di dare nuovamente fiducia allo show, mentre nel caso della prima, se ne potrebbe riparlare.

Fonte Vulture

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Borat 2: una raccolta fondi per la Baby Sitter “tradita” da Sacha Baron Cohen 28 Ottobre 2020 - 21:45

È stata lanciata una raccolta fondi per Jeanise Jones, scelta dal protagonista Sacha Baron Cohen come baby sitter per la figlia di Borat Tutar.

Creepshow: ecco il cast della stagione 2, c’è anche Marilyn Manson 28 Ottobre 2020 - 21:00

La serie di Greg Nicotero tornerà l'anno prossimo con sei nuovi episodi

Moon Knight: Chi è il protagonista della nuova serie Marvel su Disney+ 28 Ottobre 2020 - 20:30

In attesa di un annuncio ufficiale riguardante il nome dell'attore scelto per interpretare Moon Knight, ecco uno speciale per scoprire chi è il nuovo personaggio Marvel in arrivo!

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).