L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Jessica Biel e Colin Farrell parlano di Total Recall – Atto di Forza

Di Filippo Magnifico

Total Recall Colin Farrell Jessica Biel Foto Dal Film 02

Intervistati da Cineplex Magazine, Colin Farrell e Jessica Biel hanno parlato di Total Recall – Atto di Forza, il thriller fantascientifico diretto da Len Wiseman, che è stato recentemente presentato al Comic-Con 2012 di San Diego (qui trovate la descrizione del panel). I due hanno parlato dei loro personaggi e delle differenze con l’omonimo film del 1990, diretto da Paul Verhoeven e con protagonista Arnold Schwarzenegger. Qui sotto trovate la traduzione di alcuni passaggi:

I personaggi che interpretate erano presenti anche nella pellicola originale, ma in questa nuova versione sono differenti? Come li descrivereste?

Farrell: Interpreto Doug Quaid, che, allo stesso modo della pellicola originale, è un esponente del proletariato, un operario di basso livello che lavora in uno schema di fabbrica molto ben organizzato. È un uomo che sente che la vita che sta vivendo non gli appartiene. E ad un certo punto gli viene detto e mostrato che effettivamente lui non è quello che crede e che lui è solo la pedina di un gioco molto più grande di quanto possa immaginare.

Biel: Abbiamo cercato di delineare il passato di Melina, per darle un background. Lei è cresciuta in questa famiglia che si è sempre opposta a questo particolare sistema di governo, considerato ingiusto e corrotto. È una specie di soldato sotterraneo, una persona molto forte e abile. Il mio personaggio, ovviamente, capisce meglio la situazione di Quaid, che è abbastanza confuso.

Pensi che il film parli della ricerca della verità, della ricerca di un’identità?

Farrell: Assolutamente. Per me si tratta della storia di un uomo che sta passando da uno stato di incoscienza ad un uno di coscienza. Un uomo che passa dal perdersi nel pantano della sua esistenza al ritrovarsi in qualcosa di decisamente più importante.

C’è qualche differenza a livello di sceneggiatura che rende questa versione di Quaid diversa da quella di Ranold?

Farrell: Ho notato una cosa: la mancanza di momenti divertenti. Nessuno fa battute come Arnie. Avete capito cosa intendo?

Total Recall – Atto di Forza è ispirato al famoso racconto di Phillip K. Dick “Ricordiamo per voi”. Per maggiori informazioni potete dare un’occhiata alle nostre News dal Blog.Qui invece trovate la pagina facebook italiana del film.

Fonte: ComicBookMovie


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office Francia: Crollo del 60% degli incassi dopo l’entrata delle nuove misure sanitarie 23 Luglio 2021 - 23:50

L'entrata in vigore delle nuove misure sanitarie in Francia ha portato a un crollo del 60% degli incassi cinematografici e alzamento delle prenotazioni per i vaccini

Superman: Michael B. Jordan e HBO Max insieme per un progetto incentrato su Val-Zod 23 Luglio 2021 - 22:41

Michael B. Jordan e la sua società di produzione Outlier Society hanno unito le forze con HBO Max per sviluppare un progetto incentrato su Val-Zod, l’Uomo d’Acciaio di Terra-2.

Star Trek: Prodigy – Il trailer della nuova serie animata 23 Luglio 2021 - 20:39

In occasione del Comic-Con@Home, Paramount+ e Nickelodeon hanno diffuso traier di Star Trek: Prodigy.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.