L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Ribelle – The Brave vince il weekend americano con 67 milioni di dollari!

Di Leotruman

Ribelle - The Brave immagine dal film 10

Sembra proprio che la Pixar Animation Studios abbia uno zoccolo duro di fan che si precipitano nelle sale americane ad ogni sua pellicola, un fan base costante visto che la quasi totalità delle sue produzioni esordisce al botteghino in patria con incassi nella fascia tra i 60 e i 70 milioni di dollari.

Non fa eccezione Ribelle – The Brave, il 13esimo lungometraggio dello studio, che dopo un venerdì da 24.5 milioni di dollari ha mantenuto un ritmo sostenuto ed è riuscito ad incassare ben 66.7 milioni nei tre giorni, con un’ottima media per sala di 16mila dollari.

Se la stima dovesse rivelarsi corretta si tratta del quinto esordio nella storia dello studio, superiore ai 66.1 milioni di dollari di Cars 2 dello scorso anno e vicino al podio dove troviamo Nemo e Gli Incredibili (70 milioni). In prima posizione irraggiungibile Toy Story 3 con 110 milioni. Il gradimento del pubblico pare ottimo, grazie al Cinemascore A. Dopo il mezzo passo falso di Cars 2, potrebbe essere il decimo Pixar a superare il muro dei 200 milioni totali negli USA. Su Rottentomatoes ha il 74% delle recensioni positive, un valore lontano da alcuni classici dello studio, ma doppio rispetto al gradimento del secondo Cars.

Il risultato è incredibile soprattutto considerando che in seconda posizione è ancora agguerrita la concorrenza di un altro film di animazione. Si tratta di Madagascar 3: Ricercati in Europa, nuovo cartoon della rivale Dreamworks Animation che sta avendo in queste settimane una tenuta dir poco eccellente (anche in questo caso Cinemascore A).

20.2 milioni di dollari in questo nuovo weekend del terzo episodio della popolare saga, per un totale che vola verso i 160 milioni. Se l’estate 2011 era caratterizzata dal successo delle commedie R Rated negli USA, pare che quella del 2012 vedrà la vittoria dei film per famiglie, in particolare di cinecomic e cartoon.

Non è un caso che Abraham Lincoln: Vampire Hunterfilm che uscirà in Italia con il titolo La leggenda del cacciatore di vampiri in 3D, sia l’ennesima delusione in questo senso.

Nonostante sia prodotto da Tim Burton, diretto da Timur Bekmambetov (il regista russo dell’apprezzato Wanted) e basato sull’omonimo romanzo dello scrittore SethGrahame-Smith (che ha già collaborato con Burton anche per Dark Shadows), la pellicola R-Rated che mischia azione, horror e fantasy non è andata oltre i 16.5 milioni di dollari nei tre giorni.

Si tratta di un risultato deludente, che purtroppo conferma le già basse previsioni della vigilia. Con un Cinemascore C+ il film rischia di andare poco lontano, ed il film può risollevare le proprie sorti solamente grazie agli incassi internazionali. È costato 69 milioni di dollari.

Scende al quarto posto Prometheus, il film che ha segnato il ritorno alla fantascienza di Ridley Scott, l’unica pellicola vietata ai minori in grado di distinguersi. Altri 10 milioni incassati dal kolossal in 3D al suo terzo fine settima, una cifra superiore a Rock of Ages (secondo weekend) che non è andato oltre gli 8 milioni. I totali sono rispettivamente di 108.5 milioni di dollari per Prometheus (giù oltre i 250 milioni nel mondo) e di 28.7 milioni per il musical. 8 milioni anche per Biancaneve e il Cacciatore, per un totale positivo di 137 milioni.

Da notare The Avengers ormai vicinissimo al muro dei 600 milioni negli USA soglia superata solo da Avatar e Titanic (senza considerare l’inflazione): con i 7 milioni di dollari incassati arriva a quota 598 milioni e dovrebbe superare la storica soglia nei prossimi giorni. Nel mondo è ormai vicinissimo al miliardo e mezzo,  un risultato incredibile.

Delusione completa per Seeking a Friend for the End of the World, pellicola che vanta la presenza di Keira Knightley e Steve Carell, ma incapace di raccogliere più di 3.8 milioni di dollari in oltre 2300 cinema. Meglio To Rome with Love di Woody Allen, commedia girata a Roma che arriva a due mesi di distanza dall’uscita in Italia: l’incasso è stato di 379.371 dollari in soli 5 cinema, con la spettacolare media per sala di 75.800 dollari!

Cliccate MI PIACE sulla nostra pagina Facebook: troverete aggiornamenti costanti sugli incassi nei prossimi, come sempre anche nella nostra sezione dedicata al Boxoffice e sulla bacheca della nostra Box Office Cup!

Fonte dei dati: Deadine, Boxoffice.com


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office Francia: Crollo del 60% degli incassi dopo l’entrata delle nuove misure sanitarie 23 Luglio 2021 - 23:50

L'entrata in vigore delle nuove misure sanitarie in Francia ha portato a un crollo del 60% degli incassi cinematografici e alzamento delle prenotazioni per i vaccini

Superman: Michael B. Jordan e HBO Max insieme per un progetto incentrato su Val-Zod 23 Luglio 2021 - 22:41

Michael B. Jordan e la sua società di produzione Outlier Society hanno unito le forze con HBO Max per sviluppare un progetto incentrato su Val-Zod, l’Uomo d’Acciaio di Terra-2.

Star Trek: Prodigy – Il trailer della nuova serie animata 23 Luglio 2021 - 20:39

In occasione del Comic-Con@Home, Paramount+ e Nickelodeon hanno diffuso traier di Star Trek: Prodigy.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.