L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Prime foto di Jake Abel, interprete di Ian O’Shea in The Host

Di Marlen Vazzoler

L’incipit del film The Host, tratto dall’omonimo romanzo di Stephenie Meyer, ormai dovrebbe essere noto ai più. Una razza aliena, le Anime, ha conquistato il nostro pianeta. Gli ultimi esseri umani, che non sono stati ancora catturati combattono contro gli invasori, fra loro c’è Melanie (Saoirse Ronan), la protagonista della storia. La ragazza viene catturata dagli alieni e nel suo corpo viene inserita l’entità di Viandante, una degli alieni, ma inaspettatamente lo spirito di Melanie non viene sopraffatto, e comincia ad influenzare con i suoi sentimenti l’aliena.

the host jake abel saoirse ronan

Viandante si reca così nel deserto alla ricerca dello zio di Melanie, Jeb (William Hurt), di suo fratello Jamie (Chandler Canterbury), e del suo fidanzato Jared (Max Irons). Il triangolo amoroso tra Melanie, Viandante e Jared, si complica ulteriormente quando l’aliena comincia a provare dei sentimenti per un altro essere umano Ian O’Shea (Jake Abel), di cui EW ha pubblicato le prime foto.
Parlando del suo personaggio Abel ha dichiarato:

“Ian è uno degli ultimi umani rimasti, [fa] parte della resistenza umana che sta cercando di sopravvivere a questa invasione aliena. Lui e suo fratello sono stati catturati insieme e trovano la grotta di Jeb nel deserto, e questo è più o meno il luogo dove ha risieduto fin da allora. Ha lottato per sopravvivere, insieme al resto delle persone della colonia. Quando arriva Wanda (Viandante), c’è la diffidenza iniziale e la paura. Ma attraverso le sue azioni, comincia lentamente a insegnarci cose di cui non eravamo a conoscenza, e per questo i miei sentimenti per lei cominciano a cambiare”.

the host jake abel

Si crea così un quadrilatero amoroso tra i quattro protagonisti. Abel ammette di aver avuto un lavoro molto più facile rispetto a Max Irons e a Saoirse Ronan:

“Perché le mie scene con Saoirse erano per la maggior parte con lei come Wanda. Per me, questa entità era solo Wanda. Andrew Niccol ed io [abbiamo parlato] sul fatto che Ian era molto più evoluto rispetto alla maggior parte persone nella grotta, dopo Jeb. I suoi muscoli più grandi sono il suo cuore e il cervello. È in grado di capire che, Jared può amare l’essere umano, ma odiare l’aliena. [Ian] ha compreso sempre di più [l’aliena], e attraverso la comprensione, ha imparato ad amarla”.

The Host uscirà in America il 29 marzo del 2013. Per rimanere informati sul film, seguite le nostre news dal blog.

Fonte EW


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Pet Sematary: anche Pam Grier nel prequel targato Paramount+ 25 Luglio 2021 - 13:00

Il film sarà diretto da Lindsey Beer e ambientato molti anni prima delle vicende narrate nel romanzo di Stephen King

The Mandalorian – Luke Skywalker e Grogu sui nuovi poster promozionali 25 Luglio 2021 - 12:00

Din Djarin, Luke Skywalker e Grogu campeggiano sui nuovi poster promozionali della seconda stagione di The Mandalorian, dove Luke comincia ad addestrare il suo allievo.

Al nuovo gusto di ciliegia: il trailer della serie thriller Netflix ambientata nella Hollywood anni ’90 25 Luglio 2021 - 11:00

Rosa Salazar interpreta un'aspirante regista che s'imbarca in un viaggio di vendetta soprannaturale dagli effetti allucinogeni

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.