L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

L’autore di Drive, parla del sequel Driven

Di Marlen Vazzoler

james-sally

Il film di Nicolas Winding Refn, Drive interpretato da Ryan Gosling, l’anno scorso ha avuto un discreto successo sia a livello di critica, Refn ottenne un premio per la regia del film, alla scorsa edizione del Festival di Cannes, che al botteghino, incassando 76 milioni di dollari. Una cifra che, per un film indipendente, è decisamente un buon risultato.
La pellicola è stata tratta dall’omonimo romanzo dello scrittore James Sallis, che sette anni dopo, è tornato a raccontare le avventure dell’autista/stunt man senza nome, in un nuovo romanzo, Driven. Sallis ammette che:

“È stato difficile non visualizzare Ryan Gosling interpretare il ruolo, quando ho scritto il seguito. Penso che abbia fatto suo il personaggio. Naturalmente hanno fatto dei cambiamenti nella sceneggiatura, ma ha il sangue, il cuore e il fegato del libro – sembra che sia il mio film”.

Per Sallis, il fatto che il personaggio sia una tabula rasa, può aver aiutato Gosling a costruire il personaggio:

“Una tabula rasa. È qualcuno che non ha molta personalità. Non riesci mai a conoscere veramente lui o i suoi motivi, indipendentemente da quanto racconti del suo passato. Nel film, i lunghi sguardi senza espressione di Ryan Gosling riassumono perfettamente il suo stato”.

Nell’intervista con l’Independent, Sallis ha rivelato che l’adattamento cinematografico di Driven è già in lavorazione “Amano il libro”. In questo seguito, il protagonista

“Sta cercando di sopprimere la violenza – ma il sequel mostra il processo in cui vediamo l’uomo accettare se stesso per quello che è. Cerca di diventare una persona normale e di re-inventare se stesso. Dopo l’uccisione della sua fidanzata, la violenza viene ancora una volta liberata”.

Il romanzo è ambientato sette anni dopo gli eventi del primo libro. Il protagonista vive a Phoenix sotto il nome di Paul West e sta per sposarsi. Ma quando due malviventi attaccano lui e la sua fidanzata, lei muore e lui è costretto ad affrontare il suo passato. Naturalmente esigerà vendetta.
Speriamo che la realizzazione del film di Driven, non richieda altri sei anni, come è accaduto per il primo film. Il prossimo passo sarà trovare qualcuno che scrivi la sceneggiatura, magari Hossein Amini, lo sceneggiatore di Drive.

Fonte The Independent


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Alex Kurtzman ha esteso il suo contratto con CBS Studios fino al 2026 1 Agosto 2021 - 19:06

Alex Kurtzman rimarrà a capo dell'universo di Star Trek per altri sei anni, dopo il rinnovo del suo contratto con CBS Studios

Il revival di Criminal Minds su Paramount+ forse non si farà 1 Agosto 2021 - 19:00

Lo ha rivelato su Twitter la star della serie originale Paget Brewster

Stallone ha un nuovo anello fortunato… Expendables 4 si avvicina! 1 Agosto 2021 - 17:00

Il protagonista e creatore del franchise ha postato su Instagram la foto del nuovo anello del suo Barney Ross. Ci siamo?

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.