L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Cena tra amici – La recensione in anteprima.

Di laura.c

Sparare a zero sull’intellettualismo alto-borghese di sinistra? Può in effetti risultare divertente, ma il modo in cui l’obiettivo viene perseguito dalla commedia Cena tra amici non sembra particolarmente interessante, né suscita così tanta ilarità come vorrebbero le sue premesse. A esclusione dell’inizio e della fine del film, l’intera azione si svolge all’interno dell’appartamento di una tipica coppia progressista: professore alla Sorbona, lui, insegnante alla scuola pubblica, lei, hanno due figli dai nomi ispirati alla letteratura francese e ogni altro stereotipo “de gauche”. Dalla casa piena zeppa di libri alle giacche di velluto a costine fino alla propensione di lei per la cucina etnica, passando ovviamente per un irrefrenabile impeto a pontificare su qualsiasi aspetto dello scibile e dell’esistenza umana. Chi potrebbe essere così coraggioso da condividere una cena marocchina con loro? Solo un vecchio amico di famiglia e un “adorabile” cognato che è tutto l’opposto del loro modo di vivere.

 

Abbronzato e in giacca e cravatta, il fratello di lei, Vincent, è un agente immobiliare di successo, in attesa di un pargolo dalla sua bellissima moglie che lavora nel campo della moda. Come se non bastasse, Vincent è anche l’istrione del gruppo, quello che ha sempre la battuta pronta e, sopra ogni cosa, adora far andare su tutte le furie il professore della Sorbona punzecchiandolo e mettendolo in ridicolo appena possibile. L’occasione perfetta si presenta quando si tratta di svelare il nome che lui e la moglie hanno deciso di dare al bambino. Un lieto evento familiare si trasforma così in un campo di battaglia aperto tra yuppismo e intellettualismo, in cui tuttavia finiscono per scatenarsi anche tutte le tensioni represse e per venire a galla tutti quegli scheletri che farebbero bene a restarsene negli armadi.

Fatta salava l’intuizione del nome, carina ma non proprio eccelsa, non si può fare a meno di notare come Cena tra amici scada presto verso un tipo di commedia più farsesca e infine nel trash, concedendo sempre meno terreno al tono sofisticato ricercato all’inizio. Più che un film volto a condannare e sfruttare tutte le ipocrisie di certe frange benpensanti della nostra società (alla Carnage, per capirci), quella di Matthieu Delaporte e Alexandre de La Patellière sembra una semplice presa in giro dai tratti talvolta infantili, che per strappare qualche risata nel finale ha bisogno perfino di affidarsi alla rivelazione di un’improbabile relazione clandestina tra alcuni dei personaggi. Affatto all’altezza delle sue premesse, Cena tra amici è perciò una commedia da camera, che diventa tanto meno piacevole quanto tenta di abbellirsi con vezzi appiccicaticci come le dissertazioni sulla frustrazione coniugale della sciatta insegnante, trascurata dal marito cattedratico.

Il film uscirà nelle sale italiane il 6 luglio, distribuito da Eagle Pictures. Tra gli interpreti, Charles Berling, Guillaume De Tonquedec, Françoise Fabian, Patrick Bruel e Judith El Zein.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Only Murders in the Building: nuovo trailer per la serie Star con Steven Martin e Martin Short 27 Luglio 2021 - 20:30

Insieme a Selena Gomez, interpreteranno tre podcaster che decidono di risolvere un delitto. dal 31 agosto su Disney+ Star

Nuove aggiunte al film autobiografico di Spielberg, tra cui Judd Hirsch 27 Luglio 2021 - 19:30

Il cast di The Fabelmans si arricchisce di quattro nuovi interpreti veterani

Batman Unburied: Winston Duke e Jason Isaacs saranno Bruce Wayne e Alfred nel podcast 27 Luglio 2021 - 18:45

Il podcast nasce da un'idea di David Goyer e vedrà Bruce Wayne nell'insolito ruolo di patologo forense. In arrivo su Spotify

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.