L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Marc Webb commenta l’ultimo trailer di The Amazing Spider-Man

Di Marlen Vazzoler

the-amazing-spider-man

Questa notte è uscita anche la versione italiana dell’ultimo trailer di The Amazing Spider-Man, per celebrare il lancio della versione originale, qualche giorno fa la Sony Pictures ha invitato un piccolo gruppo di giornalisti a vedere il trailer in 3D e a fare una chiacchierata col regista, Marc Webb. Il regista ha parlato di alcune scelte per il cast, l’uso del 3D e degli effetti speciali, e ha negato le voci circolate in questi giorni sulla durata del film.
Un miglioramento che si può notare tra questo trailer e il teaser, è l’affinimento degli effetti speciali, sopratutto nelle scene in cui lo spettatore vede attraverso gli occhi dell’Uomo Ragno. Webb spiega che quando hanno realizzato il teaser:

“Eravamo ancora in produzione, credo. Avevamo fatto un rendering iniziale degli elementi in computer grafica. Parte del divertimento è stato creare il film, pensando alla soggettività, cioè far provare quello che l’Uomo Ragno prova. Ho pensato che il 3D fosse un mezzo interessante per esplorarlo. Abbiamo speso molto tempo per rifinirlo e a migliorarlo. […]Ma nel film c’è una versione ancora più rifinita di quello che avete visto [nel trailer]”.

I segmenti realizzati tramite il punto di vista (PDV) sono stati inseriti in tutto il film, Webb ha spiegato che il terzo atto non sarà realizzato completamente attraverso il PDV.

“Anche se sarebbe un’idea interessante! [ride] Non sono così audace”.

Nel trailer, al punto 1,34, c’è una scena in cui vediamo in primo piano i piedi dell’Uomo Ragno, mentre usa la tela di ragno per muoversi tra i grattacieli di New York. Nella versione 3D i suoi piedi escono fuori dallo schermo, e sembrano molto più vicini di quanto abbiamo visto finora, spuntare fuori dallo schermo negli altri film in 3D. Webb spiega che il trucco sta tutto nella convergenza.

“Il film che ho ideato è in 3D e quella sequenza arriva molto in là nel film. Sapete James Cameron è stato incredibilmente generoso con me all’inizio. Gli piace avere cose che giocano con la profondità, vuole che vedi la profondità, come se lo schermo fosse una finestra e tutto quello che vedi si trovi lì dietro.”

Webb spiega che da piccolo si divertiva a vedere gli elementi che uscivano fuori dallo schermo, e a vedere i bambini allungare le mani per cercare di toccarli. Per queato motivo:

“C’erano dei momenti in cui volevo sfruttare tutto ciò e questo, era uno dei quei momenti. Quella scena in particolare ha molti, molti livelli visivi che abbiamo generato attorno alla figura. Abbiamo messo [l’uomo ragno] un po’ di più a fuoco, così puoi avvertire un senso più tangibile della sua presenza, riducendo lo sfocamento del movimento. Sembra più tangibile. In questa scena in particolare, se notate, quando un soggetto viola i confini dello schermo, corrode l’illusione, noti che non è veramente reale. Così l’abbiamo ideato in modo che, [l’Uomo-Ragno] esca all’interno delle barriere dello schermo”.

Il regista ha poi spiegato come hanno creato le sequenze in cui compare Lizard. Le scene in cui doveva interagire con Peter/l’Uomo-Ragno o altre persone, le hanno girate con una persona che lo impersonava, Big John, e poi lo hanno sostituito con il Lizard generato al computer. Rhys Ifans invece ha girato le medesime scene in un ambiente simile, per catturare le sue espressioni facciali con la tecnica della motion capture. Al momento stanno ancora lavorando con la Sony Pictures Imageworks per incorporare la performance di Ifans in Lizard.

“Richiede molto tempo, è complicato, sapete? Nei fumetti ci sono diverse incarnazioni di Lizard, c’è quella di MacFarlane, qualla con il muso, ma ero interessato nel trovare qualcosa che potesse comunicare le emozioni umane. Volevo che avesse una faccia, dei sentimenti […]. Poi ci sono gli elementi fisici, volevo farlo molto potente, volevo renderlo più forte dell’Uomo-Ragno, quella era la parte importante”.

Webb ha poi spiegato di aver lavorato con gli sceneggiatori per creare una backstory e un mondo che potessero servire da appoggio per raccontare altre storie, nel caso in cui verranno realizzati dei seguiti.

“Abbiamo preso da varie versioni. Abbiamo preso cose dall’Ultimate, dal vecchio Amazing Spider-Man e abbiamo inventato alcune cose per renderlo interessante”.

Webb ha infine ammesso che il final cut del film, al contrario di alcune voci sorte negli ultimi giorni, non sarà di un’ora e mezza, ma di due ore circa.

 

SPOILER !!
Dopo l’uscita del trailer, Badass Digest ha pubblicato una storia in merito al cambiamento delle origini dei poteri di Peter Parker. Secondo tre fonti, Parker non riceverà i suoi poteri come conseguenza del morso di un ragno radioattivo. Il morso attiverà qualcosa già presente nella sua struttura genetica, qualcosa creato da suo padre. Nel trailer si può intuire qualcosa ma dovremmo vedere il film per averne la certezza, a meno che la notizia non verrà confermata o smentita prima.
Webb ha ammesso di aver preso spunto da alcuni elementi della serie Ultimate Spider Man, in cui: Richard Parker è un brillante biochimico che con Edward Brook Sr., ha lavorato a una tuta contro il cancro, il progetto Venom. Questo potrebbe essere uno dei segreti sul mistero della scomparsa del padre di Peter, nel film, inoltre nel fumetto il dottor Connor riesce a creare Carnage servendosi di un campione del sangue del protagonista. Da qui potrebbe essere stato preso lo spunto per creare Peter con un dna mutato geneticamente.
Qui trovate la pagina facebook del film, e qui il recap di tutte le news.

Fonti CS, BD


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Élite – 20 curiosità sulla serie Netflix 20 Giugno 2021 - 20:05

Élite è disponibile su Netflix con la sua quarta stagione: ecco una serie di interessanti curiosità sui retroscena dello show spagnolo!

La terra dei figli: il trailer del film ispirato al graphic novel di Gipi 20 Giugno 2021 - 17:39

Dopo la prima clip, ecco che arriva anche il trailer de La Terra dei Figli, il film diretto da Claudio Cupellini e tratto dal graphic novel di Gipi.

Loki – Scene inedite nello spot con gli elogi della critica 20 Giugno 2021 - 17:00

Il nuovo spot esteso di Loki include gli elogi della critica e alcune scene inedite: come si comporterà il Dio dell'Inganno davanti alla minaccia che grava sulla timeline?

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)

Luca, la recensione (senza spoiler) del nuovo film Pixar 16 Giugno 2021 - 18:00

Luca e la vacanza di Pixar in Italia: un'estate al mare, in compagnia di amici, nemici e di una grande speranza per tutti.