L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Oggi incontro chiave tra Gary Ross e la Lionsgate per il sequel di Hunger Games

Di Marlen Vazzoler

Lo scorso fine settimana sono state riportate voci contrastanti su chi sarà il regista del sequel di Hunger Games. Venerdì scorso The Playlist ha annunciato che Gary Ross aveva rinunciato alla regia di Catching Fire per dedicarsi ad altri progetti. Il giorno dopo Deadline ha negato la notizia precedente, definendola poco accurata, ed ha aggiunto che il regista è in trattative con la Lionsgate per la direzione della pellicola e non ha ufficialmente abbandonato la saga.

gary-ross

Oggi Gary Ross incontrerà gli esecutive della Lionsgate in un incontro chiave che servirà per determinare il suo ruolo in Catching Fire. THR spiega che secondo alcune fonti interne, le trattative sono in una fase molto delicata dato che Ross ha espresso dei dubbi sui tempi di esecuzione del film: le riprese dovrebbero cominciare fra quattro mesi e la sceneggiatura non è stata ancora completata.

A gennaio Jennifer Lawrence sarà impegnata nel sequel di X-Men: L’inizio (già spostate proprio per aspettare l’attrice), di conseguenza le riprese di Catching Fire non potranno cominciare oltre agosto per poter rispettare i tempi. Lo sceneggiatore Simon Beaufoy è correntemente al lavoro sullo script, al momento ancora incompleto. La Lionsgate potrebbe trovarsi costretta a chiedere alla Fox di rimandare ulteriormente le riprese di X-Men per ottenere più tempo per finire Catching Fire.
Altro nodo dolente è l’aumento della paga di Ross, che per Hunger Games, ha ricevuto ‘solamente’ 3 milioni di dollari e un 5% delle commissioni. Questo sembra essere un altro punto sul quale il regista non vuole cedere, visto che potrebbe dedicarsi ad altri progetti con una paga più alta al posto di Catching Fire.
La Lionsgate si trova dunque con due scelte: pagare Ross e la Fox per rimandare la produzione del sequel degli X-Men per ottenere più tempo o sostituire Ross con un altro regista più accomodante. Considerando che il film ha già superato i 450 milioni di dollari al botteghino, è comprensibile quanto siano delicate le trattative che si terranno oggi.

Hunger Games, il primo capitolo della saga ideata da Suzanne Collins, uscirà in Italia dal primo maggio. Cliccate sul riquadro sottostante per tutti i materiali sul film.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Jurassic World: Battle at Big Rock – Tornano i giganti preistorici nel cortometraggio di Colin Trevorrow 16 Settembre 2019 - 12:45

Ecco Jurassic World: Battle at Big Rock, il cortometraggio ispirato alla saga ad alto contenuto di dinosauri che Colin Trevorrow ha girato in grande segreto.

Box Office: in America e in Italia mantiene il primo posto It Capitolo Due 16 Settembre 2019 - 12:29

La classifica del Box Office americano dell'ultimo weekend (13 settembre - 15 settembre).

Terminator: Destino oscuro – Schwarzenegger non sarà ringiovanito digitalmente 16 Settembre 2019 - 12:05

Niente ringiovanimento digitale per Arnold Schwarzenegger in Terminator: Destino oscuro, e il regista Tim Miller spiega le sue ragioni.

StreamWeek: giù, nella tana del bianconiglio, con Undone 16 Settembre 2019 - 11:32

A qualcuno piace Caldo, City on a Hill e Undone nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.

La storia di Dune (FantaDoc) 12 Settembre 2019 - 16:28

Il lungo e tortuoso percorso che ha portato il Dune di David Lynch, con il suo cast pieno di stelle, a diventare un grandissimo successNO.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Lancillotto 008 11 Settembre 2019 - 12:15

Dare tutto un altro significato all'espressione "monkey business": gli scimpanzé agenti segreti di Lancillotto 008.