L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Confermato, Gravity inizierà con un piano sequenza di 17 minuti

Confermato, Gravity inizierà con un piano sequenza di 17 minuti

Di Marlen Vazzoler

Due anni fa era stato annunciato che il film fantascientifico Gravity, diretto da Alfonso Cuarón, sarebbe iniziato con una lunga sequenza di 20 minuti possibilmente girata in un unico piano sequenza – ovvero una scena girata attraverso un’unica inquadratura, senza l’uso del montaggio. Registi come Hitchcock, De Palma e lo stesso Cuarón ne I figli degli uomini, sono famosi per l’uso di questa tecnica nei loro film.

alfonso-cuaron

Il produttore esecutivo e capo degli effetti speciali, Chris DeFaria, durante la conferenza 5D | FLUX tenutasi alla USC, ha confermato che la sequenza d’apertura di Gravity sarà formata da un unico piano sequenza, di 17 minuti. La pellicola inoltre conterrà solamente 156 inquadrature, una rarità per un film della lunghezza di due ore. In media per un film di questa durata, a seconda del genere della pellicola, possiamo trovarci di fronte alle mille/duemila inquadrature.

In Gravity, la maggior parte dei piani sequenza avrà una durata che oscilla tra i 6, gli 8 e i 10 minuti. Una sfida non solo per il regista ma anche per il direttore della fotografia Emmanuel Lubezki, vincitore quest’anno all’ASC Award per la fotografia di The Tree of Life e nel 2007 dell’Osella d’oro, del BAFTA e dell’ASC Award per la fotografia in I figli degli uomini.
DeFaria ha rivelato che l’approccio usato per Gravity, è stato come quello che viene normalmente utilizzato in un film animato, in cui si effettua la pre-pianificazione di ogni singola inquadratura. Inoltre le facce degli attori sono state costruite all’interno degli elmetti indossati durante il film.

Invece di cercare di creare delle persone reali e quello che stanno facendo, si può girare intorno [al problema], creando un film quasi interamente animato. Poi si può tornare indietro e costruire le persone in quel film“, ha spiegato DeFaria. “Anzi ancora meglio, non costruiamo le persone all’interno del film, progettiamo i loro volti. Così abbiamo questi piccoli volti all’interno di questi piccoli caschi”.

Ma lo staff si è trovato ad affrontare un grosso intoppo quando il regista ha avuto l’idea di creare delle sequenze incredibilmente lunghe. “Solo più tardi, quando abbiamo cominciato a progettare [Gravity] come un film d’animazione, Alfonso ha avuto l’idea di fare delle sequenze incredibilmente lunghe, ed ho chiesto: ‘Quanto lunghe?’ E lui ha detto che voleva che la prima sequenza fosse davvero lunga. Ed ho chiesto: ‘Vuoi dire, 40 secondi?’, ‘No, 17 minuti’”.
DeFaria ha concluso l’intervento dichiarando: “Non abbiamo creato il mondo virtuale per lasciare che gli elementi reali guidassero quanto stava avvenendo durante l’inquadratura. In realtà abbiamo creato prima l’inquadratura e poi abbiamo fatto in modo che gli elementi reali funzionassero al suo interno”.

Gravity, interpretato da  George Clooney e Sandra Bullock , uscirà nei cinema italiani il 7 dicembre.

Fonte TFS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Qualcosa bolle in pentola per Idris Elba alla DC 8 Agosto 2022 - 21:15

La star di The Suicide Squad potrebbe tornare presto a collaborare con DC Films a un nuovo progetto misterioso

Kevin Smith contro la cancellazione di Batgirl 8 Agosto 2022 - 20:30

Kevin Smith ha parlato della cancellazione di Batgirl nel corso del suo podcast, dimostrandosi particolarmente contrario a questa decisione.

Il Signore degli Anelli: Peter Jackson ha considerato l’ipnosi per vedere la trilogia da fan 8 Agosto 2022 - 19:45

Peter Jackson ha sempre avuto un sogno: poter vedere i suoi film con gli occhi del fan. Ed è arrivato a considerare l'ipnosi per farlo

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?

Prey: il film “Predator contro i Comanche”, fortunatamente, fa il suo 3 Agosto 2022 - 18:01

E ci riesce ribaltando in continuazione i concetti di preda e predatore. Le nostre impressioni sul prequel di Predator, in uscita il 5.

MCU, perché è molto importante aver annunciato due nuovi film degli Avengers 25 Luglio 2022 - 10:06

Quello che mancava nell'MCU: una nuova pianificazione, per i prossimi tre anni, con due film degli Avengers in chiusura.