( ! ) Warning: getimagesize(http://static.screenweek.it/2012/4/10/battleship-poster-italia_mid.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 403 Forbidden in /var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/functions.php on line 497
Call Stack
#TimeMemoryFunctionLocation
10.0000396368{main}( ).../index.php:0
20.0001397816require( '/var/www/html/wp-blog-header.php' ).../index.php:17
30.319553794360require_once( '/var/www/html/wp-includes/template-loader.php' ).../wp-blog-header.php:19
40.322753777744include( '/var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/single.php' ).../template-loader.php:106
50.322753777744get_header( ).../single.php:10
60.322753778120locate_template( ).../general-template.php:48
70.322753778216load_template( ).../template.php:716
80.322853797808require_once( '/var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/header.php' ).../template.php:770
90.322953797808wp_head( ).../header.php:38
100.322953797808do_action( ).../general-template.php:3015
110.322953798184WP_Hook->do_action( ).../plugin.php:470
120.322953798184WP_Hook->apply_filters( ).../class-wp-hook.php:327
130.473155285336non_amp_structured_data( ).../class-wp-hook.php:303
140.473355286912getimagesize ( ).../functions.php:497
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Battleship, la recensione in anteprima

Di Leotruman

Battleship Poster ItaliaRegia: Peter Berg
Con: Taylor Kitsch, Alexander Skarsgård, Robyn Rihanna Fenty, Brooklyn Decker, Liam Neeson, Tadanobu Asano, Josh Pence, Jesse Plemons
Durata: 2h 11m
Anno: 2012

Cinque meteoriti piovono dal cielo. La razza umana scoprirà presto che non si tratta di oggetti inanimati, ma di navicelle spaziali di un popolo alieno dalle dubbie intenzioni. La miglior difesa è l’attacco, ma non in questo caso: la marina con le proprie navi da battaglia rischia di essere disintegrata in breve tempo dal nemico, in forte superiorità tecnologica e di armamenti. Solo con un folle piano strategico Alex Hopper ed il suo equipaggio riusciranno a contrattaccare: sarà l’unica vera chance di salvare l’intero pianeta.

I blockbuster, che possono essere definiti anche pop-corn movie, sono pellicole di varia natura che hanno da sempre avuto un unico scopo: intrattenere e divertire lo spettatore. Nella storia del cinema ci sono casi particolari nei quali, pur mantenendo l’intenzione originale di appassionare ed emozionare in sala con immagini ed una storia di impatto, hanno saputo integrare la creazione di mondi fantastici o scelte registiche diventate poi di riferimento (Star Wars e Lo Squalo non sono nati con l’idea di essere film d’autore). Altri hanno invece fallito nell’impresa, perché eccessivamente pretenziosi e poco sinceri.

Il pregio di Battleship è senza dubbio non nascondere le proprie intenzioni, facendone il proprio punto di forza e riuscendo a centrare l’obiettivo. Gli elementi “a rischio” visti dai trailer, o anche solo leggendo la sinossi, erano numerosi: sulla carta si tratta dell’adattamento del famoso gioco Hasbro della Battaglia Navale, per non parlare del fatto che marina e Pearl Harbor richiamano alla mente l’omonimo polpettone di Michael Bay ed il conseguente e calcatissimo patriottismo (una delle pesanti zavorre di tutti i film di Roland Emmerich) che ti aspetti in Battleship fino all’ultimo minuto… ed invece non arriva mai!

La storia punta tutto sulla semplicità e l’immediatezza, sorprendendo più nei dettagli che nello sviluppo generale, e procede secondo le attese pur non essendo eccessivamente scontato o banale (per esempio gli alieni non agiscono come ci si aspetta e non sono gratuitamente cattivi). L’altro pregio è quello di non prendersi eccessivamente sul serio, un fattore chiave che abbiamo visto come possa ben funzionare anche nel recente Mission: Impossible – Protocollo Fantasma. Meno superuomini e più “batoste” avvicinano lo spettatore ai personaggi, che sono uomini e non superuomini (per quelli sono i cinecomic).

Un cast ben amalgamato di personaggi chiassosi e divertenti, volutamente poco approfonditi (non mi aspetto che durante un attacco alieno si ripercorra il proprio vissuto) ma concentrati sulle proprie azioni, fa il resto. La banda capitanata da Taylor Kitsch funziona, così come i dialoghi ben ritmati e la chimica che si instaura tra i vari interpreti. Persino la chiacchierata Rihanna si ritaglia un ruolo (tra l’altro non piccolo) adatto a lei, tamarro quanto basta, ma di grande impatto.  Mi è piaciuta anche la linea narrativa che coinvolge Brooklyn Decker, che interpreta la fidanzata del protagonista e che continua separata per la sua strada evitando missioni di salvataggio o momenti sdolcinati che avrebbero solo stonato. Poco più di un cameo invece per Liam Neeson.

A farla da padrone sono senza dubbio gli effetti visivi. Il film è costato 200 milioni di dollari e si vedono tutti, non solo nelle grosse scene d’azione ma anche nei dettagli: gli alieni umanoidi sono di ottima fattura, così come le armi, le navi integrate con la CG e tutto il resto. Il regista Peter Berg riesce a sfruttarli bene, senza essere sopraffatto: la sua regia anche nelle scene d’azione più movimentate è piuttosto lucida e il montaggio non è frenetico come in tanti altri blockbuster simili. Il collegamento con il gioco della Battaglia Navale è davvero minimo, però ci sono almeno un paio di scene molto godibili che gli appassionati non potranno che apprezzare. Il montaggio sonoro è davvero “fracassone”, quasi da tappi per le orecchie in alcune scene anche se sempre realistico (non quando il raggio laser viene sparato nel cielo per comunicare con mondi lontani!). Avrei preferito fosse stato dosato in maniera diversa, in particolar modo nella parte centrale davvero esagerata.

In sostanza vi basta dare un’occhiata al trailer per capire di che film stiamo parlando. Per una serata al cinema non si fa a testa e croce tra Battleship ed un film di Terrence Malick. Se però non disdegnate il genere, non lasciatevi ingannare dai filmati già disponibili (in particolare dalle clip) perché il kolossal ha molto altro da offrire, e riesce a garantire due ore di puro divertimento senza mai stancare. A volte il cinema è anche “solo” questo.

Voto: 7

Battleship uscirà Italia il 13 aprile, un mese prima rispetto alla release americana. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre news o il nostro Blog Tematico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

La Misteriosa Accademia dei Giovani Geni tornerà su Disney+ con la stagione 2 28 Settembre 2021 - 21:15

La Misteriosa Accademia dei Giovani Geni (The Mysterious Benedict Society) tornerà su Disney+ con la seconda stagione, è ufficiale.

Netflix sta pensando a degli spin-off di Stranger Things? 28 Settembre 2021 - 20:44

La quarta stagione di Stranger Things è stata presentata durante l’evento Netflix TUDUM. Intanto si pensa al futuro della serie e sembra che i piani prevedano anche degli spin-off.

What If…? si concluderà con un episodio crossover 28 Settembre 2021 - 20:30

Alcuni degli eroi che abbiamo visto nella serie si uniranno per sconfiggere Ultron. Ecco intanto il promo dell'episodio 8

Michael Jordan e la storia di Space Jam: tutto era iniziato da Spike Lee (FantaDoc) 23 Settembre 2021 - 18:00

Esce oggi in sala Space Jam: New Legends, nuovo punto di contatto tra una stella dell’NBA (in questo caso LeBron James) e i Looney Tunes. Tutto ha avuto ovviamente inizio con il primo Space Jam, quello del 1996 con Michael Jordan, per tanti ex ragazzini degli anni 90 film da ricordare con affetto, perché riassuntone […]

Ms. Marvel – La serie è stata rinviata all’inizio del 2022 23 Settembre 2021 - 12:30

Era ovvio, ma ora la conferma giunge da Variety: Ms. Marvel, inizialmente prevista per la fine dell'anno su Disney+, uscirà all'inizio del 2022.

What If…?, E se Thor fosse stato John Belushi? 22 Settembre 2021 - 15:10

Il settimo episodio di What If...? è Animal House all'asgardiana. No, sul serio.