L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

The Dark Knight Rises, confermata la presenza di un attore [SPOILER]

Di Filippo Magnifico

ATTENZIONE: QUEST’ARTICOLO CONTIENE UNO SPOILER MOLTO IMPORTANTE SULLA TRAMA DEL FILM. SE NON VOLETE ROVINARVI LA SORPRESA VI CONVIENE NON PROSEGUIRE CON LA LETTURA!

È strano come certe volte gli spoiler sulle trame di alcuni film particolarmente attesi vengano rivelati da fonti ufficiali che, fondamentalmente, dovrebbero fare il possibile per non rovinare la sorpresa. L’ultimo esempio di quanto detto riguarda uno dei blockbuster più attesi di questa stagione cinematografica: Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno, il terzo capitolo della saga di Batman diretto da Christopher Nolan e con protagonista Christian Bale.

Il Cavaliere Oscuro - Il Ritorno Poster Italia 02

Da tempo si vociferava di un possibile ritorno di Liam Neeson, che ha interpretato il ruolo di Ra’s al Ghul in Batman Begins, ma ancora non c’era stata una conferma ufficiale. La conferma è arrivata direttamente dalla Warner Bros. Pictures.

L’attore domani farò il suo ingresso nelle sale italiane e americane con La Furia dei Titani, il sequel di Scontro tra Titani diretto da Jonathan Liebesman e per l’occasione sono state diffuse le note di produzione del film.

Nella biografia di Liam Neeson, pubblicata dal sito SuperHeroHype, è riportato:

Neeson comparirà prossimamente nell’action movie Battleship diretto da Peter Berg, e avrà anche un ruolo in The Dark Knight Rises, l’atesissimo action thriller diretto da Christopher Nolan.

Insomma, la notizia è ormai ufficiale: Ra’s al Ghul avrà un ruolo in questa nuova storia e potrebbe essere implicato nei piani diabolici di Bane, il villain interpretato da Tom Hardy.

L’uscita del film è prevista in america per luglio 2012, mentre in Italia arriverà il 29 agosto. Nel cast c’è anche Gary Oldman (James Gordon). Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog.

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

La storia di Balle Spaziali (FantaDoc) 17 Ottobre 2019 - 10:00

Come Balle Spaziali ha fatto morire dal ridere George Lucas... e quasi fatto morire e basta Mel Brooks: storia di una parodia legata a filo doppio con la saga che l’ha ispirata.

David Duchovny entra nel cast del reboot di Giovani streghe – The Craft 17 Ottobre 2019 - 9:15

Anche David Duchovny, il mitico Fox Mulder, è entrato nel cast di The Craft il reboot del fim degli anni novanta Giovani Streghe

Bojack Horseman – Il trailer italiano della stagione 6 17 Ottobre 2019 - 8:34

Il trailer della sesta (e ultima) stagione di Bojack Horseman è disponibile anche in versione italiana. La prima parte uscirà il prossimo 25 ottobre.

La storia di Balle Spaziali (FantaDoc) 17 Ottobre 2019 - 10:00

Come Balle Spaziali ha fatto morire dal ridere George Lucas... e quasi fatto morire e basta Mel Brooks: storia di una parodia legata a filo doppio con la saga che l’ha ispirata.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Il Calabrone Verde 16 Ottobre 2019 - 13:00

La storia de Il Calabrone Verde: quando Bruce Lee faceva l'autista di un vigilante mascherato, menava Batman e terrorizzava Robin...

7 cose che forse non sapevate su Goldrake 15 Ottobre 2019 - 12:00

Il prototipo, il remake di Goldrake, i nomi italiani e Lost in Translation: sette cose che forse non sapevate su Atlas Ufo Robot.