L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Il regista di Drive parla di Only God Forgives

Di Valentina Torlaschi

Se la coppia RefnGosling vi aveva folgorato con il loro Drive lo scorso anno, allora avrete sicuramente gli occhi aperti sul loro nuovo progetto: Only God Forgives. Per alimentare un po’ la vostra curiosità vi riportiamo qui di seguito alcune dichiarazioni che il regista Nicolas Winding Refn ha rilasciato al giornale francese Libération (riprese anche da Collider).

Drive Nicolas Winding Refn foto dal set 1

Only God Forgives vede come protagonista Gosling nei panni di un uomo che si trova in esilio a Bangkok ormai da 10 anni dopo aver ucciso un poliziotto. Lì dirige una palestra di Thai Box, ma questa è solo una copertura per traffici di droga. La situazione degenera quando suo fratello viene ucciso, e allora resta solo una cosa da fare: cercare vendetta.
Qui potete anche vedere un’immagine dal set del film che era stata rilasciata qualche giorno fa.

Di seguito i punti salienti dell’intervista:

«Fin dall’inizio avevo l’idea di un thriller prodotto come un western, girato nel lontano Oriente, dove l’eroe protagonista fosse un moderno cowboy. Sono stato fortunato che Gosling abbia accettato questo ruolo dopo che Luke Evans si era ritirato dal progetto. Luke ha preferito Peter Jackson e Lo Hobbit a me… Ma probabilmente il suo agente, con questa scelta, ci ha fatto un gran favore».

«Odio l’idea secondo cui un film sia finito prima di iniziare le riprese. Io ho passato notti intere a trovare i luoghi, le location giuste a Bangkok. Specialmente a Chinatown, dove si svolge la gran parte della storia. Abbiamo visto dozzine di nightclub, uno più kitsch dell’altro, posti dalle parti ricoperte di velluto spesso, con fiori di plastica colorati o statue erotiche che mi hanno ispirato diverse scene. Ho amato molto questa città, a volte mi sembrava di essere dentro gli scenari di Blade Runner »

Refn ha anche un altro progetto nel cassetto che probabilmente realizzerà dopo le riprese di Only God Forgives: si intitola I Walk with the Dead ed è un thriller sexy-horror che avrà come protagonista Carey Mulligan che, come ricorderete, aveva lavorato con Refn in Drive: «lo gireremo o a Los Angeles o a Tokyo», ha detto il regista danese che ha poi aggiunto «ho sempre voluto girare un film con tanto sesso».
Ma non è finita perché dopo Only God Forgives e dopo I Walk with the Dead, per Refn sarà la volta della fantascienza con il remake di La fuga di Logan. Insomma, per un bel po’, i fan di Refn potranno essere soddisfatti.

Fonte: Libération

Cinema chiusi, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Gli Oscar 2021 saranno in presenza, lo conferma l’Academy 3 Dicembre 2020 - 11:15

Il 2020 sta per volgere al termine, si pensa già al 2021 e al premio cinematografico per eccellenza: l’Oscar.

DuckTales: Disney XD cancella la serie dopo 3 stagioni, CONFERMATO 3 Dicembre 2020 - 10:38

Confermato, il reboot di Ducktales si concluderà con la terza stagione. Il commento dello story editor Francisco Angones

Per Apple è Disney+ la migliore App TV dell’anno 3 Dicembre 2020 - 10:07

Nelle ultime ore Apple ha annunciato i vincitori dell’App Store Best of 2020. Per quanto riguarda il fronte delle App TV, il colosso di Cupertino ha premiato Disney+.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.