L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Oltre 30 milioni per John Carter negli USA (101 nel mondo), The Lorax ancora primo

Di Leotruman

Sono arrivate le prime stime di incasso del weekend americano, dove tutti gli occhi erano punti su John Carter, kolossal anche in 3D prodotto dalla Walt Disney che è sbarcato nel nostro paese mercoledì (ha incassato 730mila euro in quattro giorni).

La previsioni erano particolarmente basse, visto che si parlava alla vigilia di 22 milioni circa. Il film ha esordito con poco meno di 10 milioni nella giornata di venerdì (500mila alle anteprime di mezzanotte), per poi aumentare i propri incassi inaspettatamente del 26% nella giornata di sabato.

John Carter Taylor Kitsch foto dal film 9

La stima per i tre giorni appena comunicata è di 30.6 milioni di dollari per i tre giorni, con una media per sala di oltre 8mila dollari. Superiore alle aspettative, ma si tratta di una magra consolazione considerando che si tratta di un kolossal da oltre 250 milioni di dollari. Si parla tuttavia di un discreto passaparola e un punteggio Cinemascope B+, e la pellicola dovrebbe mantenere incassi decenti anche nei prossimi giorni.

La Disney può tirare un sospiro di sollievo grazie agli incassi internazionali. La stima è di 70.6 milioni di dollari in 55 paesi, per un totale di 101.2 milioni di dollari in tutto il mondo in pochi giorni. Ottimo l’esordio in alcuni paesi, tra cui la Russia, dove ha raccolto 12 milioni nel weekend. Potrebbe trasformarsi per la Disney in un nuovo Prince of Persia, che incassò 90 milioni negli USA e 335 a livello globale: un risultato non esaltante, ma abbiamo assistito a situazioni peggiori nella storia del box office recente (vedi Lanterna Verde).

La prima posizione in classifica è stata mantenuta da Lorax – Il Guardiano della Forestanuovo lungometraggio animato prodotto dalla Illumination Entertainment di Chris Meledandri e distribuito dalla Universal Pictures. Si parla di altri 39.1 milioni di dollari con una media superiore ai 10mila dollari per il cartoon, per un ottimo totale di 122 milioni di dollari dopo soli 10 giorni di programmazione. Dovrebbe raggiungere i 200 milioni senza problemi, anche grazie alla Pasqua.

Tenuta sufficiente per la commedia low cost Project X, prodotta da Todd Phillips (Una Notte da Leoni) e con un cast di giovani e sconosciuti attori. Ha perso circa il 45% e incassato altri 11.55 milioni di dollari (media 3700 dollari). Il totale di 40 milioni in 10 giorni è già ampiamente superiore al budget della pellicola (si parla di una dozzina di milioni). Altri 7 milioni invece per  Act of Valorfilm distribuito dalla Relativity Media che raggiunge un ottimo totale di 56 milioni.

Non sorprende l’esordio dell’horror in tempo reale Silent House con protagonista Elizabeth Olsen (sorella minore delle gemelle e protagonista dell’acclamato La Fuga di Martha). Si parla di circa 7 milioni anche per la pellicola, con una media di 3300 dollari. Considerando che il budget è di solamente 1 milione di dollari, la Open Road e la LD Entertainment possono tranquillamente festeggiare (ma non per il terribile Cinemascore F, il peggiore possibile).

Ennesimo flop invece per Eddie Murphy e il suo nuovo film, A Thousand Words. Prodotto dalla DreamWorks e distribuito dalla Paramount, il film ha incassato solamente 6.35 milioni di dollari con un’imbarazzante media per sala di 3mila euro circa (è costato 40 milioni). L’attore non azzecca un film dal 2006 con la doppietta Dreamgirls-Norbit.

In ogni caso il mercato americano può continuare ad essere soddisfatto degli incassi complessivi: in questo fine settimana si è registrato ancora una volta un raccolto superiore a quello dell’anno passato (si parla di 7-10% in più anche questo weekend).

Continuate a seguirci nella nostra sezione dedicata alBoxoffice e sulla bacheca della nostra pagina Facebook, in particolare domani mattina per scoprire la classifica del weekend italiano.

Fonte dei dati: Boxoffice.com, Deadline

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

A Johnny Depp è stato negato l’appello contro il Sun 29 Novembre 2020 - 18:00

A Johnny Depp è stato negato l'appello in merito alla sentenza della causa di diffamazione contro il Sun. In UK il suo spot di Dior riceve critiche dal pubblico e sostegno dai fan, mentre la petizione contro la Heard riceve firme dopo il casting di Mikkelsen in Animali Fantastici 3

Wonder Woman 1984 – Diana al salvataggio nel nuovo spot giapponese 29 Novembre 2020 - 17:00

Diana salva dei bambini nel nuovo spot giapponese di Wonder Woman 1984, in arrivo nelle sale italiane il 28 gennaio 2021

Pedro Pascal condivide un poster grafico con Ahsoka Tano 29 Novembre 2020 - 16:00

Pedro Pascal ha condiviso il poster di Butcher Billy dedicato ad Ahsoka Tano, che ha debuttato in live-action nel quinto episodio di The Mandalorian 2, con il volto di Rosario Dawson.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.