L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Il mondo dell’Esorcinema: Rosemary’s Baby #facciadeldiavolo

Di Filippo Magnifico

Il nostro viaggio alla scoperta di quel cinema a base di demoni ed esorcismi, che ci accompagnerà fino all’uscita de L’Altra Faccia del Diavolo (The Devil Inside), l’horror mockumentary diretto da William Brent Bell, che farà il suo ingresso nelle sale italiane il 16 marzo 2012, sta per volgere al termine. Ma non possiamo certo concludere senza prima parlare di uno dei film più terrificanti della storia del cinema: Rosemary’s Baby.

Rosemarys Baby Nastro rosso a New York Poster ItaliaAvete presente quei film che invecchiano benissimo e che anche a distanza di anni sono in grado di fare lo stesso effetto sul pubblico? Si tratta di una bella conquista, soprattutto se parliamo di cinema di genere (horror), perché vuol dire che ci troviamo di fronte ad un titolo che tocca nella giusta maniera tematiche universali, che difficilmente potranno passare di moda.
Rosemary’s Baby rappresenta il perfetto esempio di quanto detto finora. Rivisto oggi, infatti, il film diretto nel 1968 da Roman Polanski, e ispirato all’omonimo romanzo scritto da Ira Levin, risulta terrificante come al tempo della sua uscita. Il principale motivo risiede nella sua storia e nel modo in cui è stata rappresentata, lontana da ogni possibile sensazionalismo e più interessat all’approfondimento psicologico.

Il fulcro portante di Rosemary’s Baby è indubbiamente il male, analizzato non nella sua forma più esplicita, ma in quella latente e insita (perlomeno potenzialmente) all’interno di ognuno di noi.
Si tratta di una malvagità che interviene in maniera subdola per tutta la durata del film, abilmente mascherata dai più comuni gesti di cortesia e amore.
La storia è quella della giovane Rosemary (magnificamente interpretata da Mia Farrow), che si è da poco trasferita con il marito Guy (John Cassavetes), in un grande appartamento situato all’interno di un antico palazzo. I due fanno presto amicizia con i Castevet, una coppia di anziani coniugi che con il passare del tempo finisce per diventare sempre più presente nelle loro vite. Dopo una cena romantica e molto alcolica, Rosemary si ritrova incinta. Si tratta di una cosa che lei e Guy desideravano da tempo, ma la gravidanza non sembra procedere per il verso giusto.
I Castevet e il suo stesso marito cominciano infatti a comportarsi in maniera strana e tutto semra essere collegato ad uno strano (e molto demoniaco) sogno che la giovane ha fatto la notte del concepimento.

La trama si sviluppa così con lo scorrere dei mesi. Più si avvicina il giorno del parto e più crescono i timori della giovane protagonista, in un gioco di allusioni che rappresentano la componente più inquietante di quest’opera. Quello che veramente terrorizza di Rosemary’s Baby, infatti, non risiede in ciò che è, ma in ciò che potrebbe essere. Si tratta della paura del non detto, del non visto e di ciò che, fondamentalmente, non si vuole sapere o accettare.
Tutte queste cose culminano in quello che senza alcuna esitazione si può definire il finale più inquietante della storia del cinema, all’interno del quale tutti i (dolorosissimi) nodi vengono al pettine e dove ci viene mostrata la personificazione del Male. Un’immagine che non compare sullo schermo, è vero, ma che ciononostante si stampa in maniera indelebile nelle nostre menti.

Vi ricordiamo che su Amazon.it è possibile acquistare l’edizione home video del film.

Cinema chiusi fino al 15 gennaio, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Fuoco incrociato a Natale: la crime comedy di natalizia targata Netflix 4 Dicembre 2020 - 20:45

Arriva su Netflix Fuoco incrociato a Natale, la crime comedy diretta da Detlev Buck. Ecco tutto quello che dovete sapere sul film, la trama, il cast e il trailer.

Big Mouth: la stagione 4 da oggi su Netflix 4 Dicembre 2020 - 20:45

La serie Andrew Goldberg, Nick Kroll, Mark Levin e Jennifer Flackett ritorna su Netflix con dieci nuovi episodi

Cassian Andor: le riprese della nuova serie di Star Wars sono iniziate! 4 Dicembre 2020 - 20:28

Ospite di Jimmy Kimmel Live!, Diego Luna ha parlato della serie targata Disney+ dedicata a Cassian Andor, rivelando che le riprese sono iniziate.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.