L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Torchwood, l’altra faccia della sci-fi britannica

Di emanuele.r

Torchwood Cast Promo 01

Per qualche anno è stata nascosta tra le pieghe del satellite, ma da qualche mese pare esplosa: Torchwood, la serie fantascientifica del 2006 di Russell T.Davies trasmessa in Inghilterra da BBC, arriva da noi su Jimmy e lì bazzica senza troppo favore. Poi approda a Fox che trasmette le prime due stagioni e la 4^, Miracle Day, senza trasmettere la 3^, Children of the Earth, recuperata solo da pochi giorni. A fare ordine ci pensa finalmente Rai 4 che ogni giorno, alle 19,30 trasmette tutta la serie.

Torchwood Harkness Hart Cap 02

Protagonista della serie è il capitano Jack Harkness, uomo misterioso, immortale e sessualmente ambiguo, a capo dell’agenzia che dà il titolo alla serie, segretamente incaricata dal governo di occuparsi di incidenti e problemi che hanno a che fare con gli extra-terrestri. Davies, l’uomo dietro alla rinascita del Doctor Who, fa nascere la serie quasi da una costola dello show sul dottore signore del tempo, facendo apparire Harkness in un paio di episodi della prima stagione, ma poi Torchwood prende il volo da sola, approfittando del fatto che il suo creatore ha ceduto il timone dell’altra serie a Moffat. Ne viene fuori così quasi l’altra faccia del dottore, tanto scanzonato quello quanto problematico il capitano, tanto divertente quella serie, quanto angosciante questa.

Torchwood Harkness Cap 03

Ad accomunarle una visione epica della fantascienza, con il mondo sempre sull’orlo della fine e i nostri come un manipolo d’eroi sofferti, involontari, difficili, tanto che Harkness spesso è stato criticato per la sua esplicita bisessualità. Le varie stagioni poi sono molto differenti tra di loro per struttura: se le prime due hanno episodi singoli come una classica serie, la terza e la quarta (di 5 e 10 episodi) raccontano ognuna una singola storia e infatti hanno un titolo singolo per tutta l’annata e rappresentano, per durezza narrativa, capacità d’invenzione e tratteggio dei personaggi, l’apice della serie. Come il suo protagonista, John Barrowman, sorniona faccia da divo in un corpo da divo dell’action e che infatti a Hollywood si sta facendo notare. Voi cosa ne pensate di Torchwood? La seguite? Ditelo commentando questo articolo e restate su Screenweek ed Episode39 per sapere tutto sul mondo delle serie tv.

 

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Marsh King’s Daughter: Ben Mendelsohn affianca Daisy Ridley 5 Maggio 2021 - 21:00

Il film, diretto da Neil Burger e tratto da un romanzo di Karen Dionne, arriverà in Italia con Lucky Red

Red Sonja: Hannah John-Kamen protagonista del film! 5 Maggio 2021 - 20:06

Hannah John-Kamen – vista in Ant-Man and the Wasp – sarà la protagonista di Red Sonja.

Blade: Marvel alla ricerca di un regista nero, la produzione rinviata a luglio 2022 5 Maggio 2021 - 19:32

Marvel sta esaminando la stessa lista della Warner per l'assunzione di un regista nero per il cinecomic Blade, con Mahershala Ali

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.

Perché i G.I. Joe come Snake Eyes sono figli della Marvel (e dello SHIELD) 29 Aprile 2021 - 11:53

Storia breve di come Snake Eyes e i G.I. Joe che conosciamo oggi sono stati creati dalla Marvel Comics... e da un incontro casuale in un bagno.