L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

The River, il pilot in anteprima

Di emanuele.r

Attenzione: il seguente articolo può contenere spoiler. Leggetelo a vostro rischio o se avete visto l’episodio. 

The River 1x01 A.J Promo 21

In Italia arriverà il 9 marzo su SkyUno (canale 109 pacchetto Sky), in America invece è cominciato da un paio di settimane: parliamo di The River, la nuova serie horror di ABC creata da Oren Peli (Paranormal Activity) assieme a Michael R.Perry per la produzione esecutiva di Steven Spielberg. In anteprima vi parliamo dell’episodio pilota, dal titolo Magus: un ottimo esempio di tecnica innovativa e tensione classica.

The River 1x01 Tess Cole Lena Landry Promo 15

Emmet Cole è uno scienziato che in tv cura una trasmissione di scoperte scientifiche agli angoli del mondo. Ma un giorno sparisce. Moglie e figlio sono disperati e ormai rassegnati alla morte quando il suo segnalatore satellitare emette un suono. E’ tempo di tornare a cercarlo: e visto che ci sono di riprendere il tutto per una trasmissione tv. Scritto da Peli e Perry con Michael Green (Heroes) e diretto da Jaume Collet-Serra (Unknown), l’episodio pilota di The River è un ottimo punto  di partenza che mescola l’avventura stile Fitzcarraldo con le tecniche di ripresa mutuate dal più famoso prodotto di Peli ma riadattati al formato reality show.

The River 1x01 Tess Cole A.J. Clark Quietly Promo 11

Infatti tutto l’episodio, e di conseguenza tutta la serie, è filtrato dalle telecamere degli operatori della trasmissione televisiva e il racconto si apre con la classica scritta che spiega come ciò che stiamo per vedere sia il girato ritrovato di quella trasmissione: una premessa che suggerisce legami con The Blair Witch Project, ma che in realtà – anche per l’ambientazione nella giungla – ricorda più l’estremo Cannibal Holocaust di Deodato, punto di partenza di tutto il reality horror contemporaneo. Certo, The River, un po’ perché prodotto da una tv generalista (per di più nel gruppo Disney) un po’ per una questione di budget ed effetti speciali, non può essere quella pietra dello scandalo – teorico e orrifico – che fu il film di Deodato.

Ma anche con ambizioni più basse, The River riesce a essere un bel progetto di orrore e avventura: la ricerca del dottor Cole si concentra in un tratto di Rio della Amazzoni – chiamato Boyuna – è un ricettacolo di magia e mostri a cui Cole stava dando la caccia prima di sparire, come dimostrano i video mostrati all’equipaggio dalla figlia di un cameraman sparito col dottore, scivolando in un delirio sciamanico inquietante, mischiato con stralci di orrore e morte (“Più ci addentriamo nella Boyuna, più le leggi della fisica vanno in pezzi”, dice Emmett nel video). E in questo episodio, gli elementi tipici dell’avventura per mare, la scoperta, il tesoro, l’ignoto della natura si fondono con l’orrore degli spiriti, delle creature mistiche e soprannaturali che potrebbero aver rapito il dottore e che ora cercano sangue, come quella che sparisce dopo essersi rifugiata dentro una panic-room saldata dall’esterno.

The River 1x01 Lincoln Cole Kurt Brynildson Promo 06

Peli, ma non dimentichiamo l’apporto dell’esperta regia di Collet-Serra, riesce come e meglio che in Paranormal Activity a gestire l’apparente sensazione di spontaneità, di realizzazione in presa diretta, che rimanda direttamente a reality show naturisti sullo stile Nat Geo Wild, facendo anche una riflessione e una parodia su quel tipo di modo di raccontare e rappresentare la natura, con l’uomo sempre e comunque dominatore: qui invece, l’uomo deve affrontare viso a viso la propria inferiorità rispetto alla “magia e grazie a un uso sapiente del montaggio (di Tim Alverson e Alan Cody), che fa apparire l’accuratissima messinscena come frutto di più telecamere contemporaneamente, The River riesce a rileggere il linguaggio televisivo e sorprendere con trovate visive efficacissime, come l’attacco finale e l’operatore preso in volo da uno dei “mostri”. Peli e soci non giocano a fare Lost, che pare uno degli sport più praticati dai produttori contemporanei, ma restano saldi all’horror e al romanzo d’appendice classici, seppure rileggendoli con occhio iper-moderno. E per ora, hanno colto nel segno.

The River 1x01 Lena Landry Lincoln Cole Promo 13

Voi cosa ne pensate? L’avete già vista o la vederete su SkyUno? Fateci sapere commentando l’articolo e restate su Screenweek ed Episode39 per tutte le novità dal mondo della tv.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Multiverso Marvel: Tutti gli universi cinematografici attualmente esistenti 12 Maggio 2021 - 20:00

Esiste già un multiverso Marvel cinematografico: ecco tutti i diversi universi narrativi che negli anni abbiamo visto al cinema e in tv, in attesa di una possibile unione futura!

Star Wars Celebration: anticipata l’edizione 2022 12 Maggio 2021 - 19:44

Arrivano aggiornamenti sulla prossima edizione della Star Wars Celebration, che come sappiamo è stata posticipata al 2022 a causa della pandemia di Covid-19.

Monsters at Work: Uno sguardo ai nuovi personaggi 12 Maggio 2021 - 19:21

Cutter, Val, Fritz, Duncan e Tylor, i nuovi mostri dipendenti della Monsters Inc. in una nuova immagine della serie animata Monsters at Work

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.