L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Re5ident Evil Retribution – Il resoconto della set visit

Di Filippo Magnifico

Poco tempo fa il primo teaser trailer di Re5ident Evil: Retribution, il quinto capitolo, diretto da Paul W.S. Anderson, della saga ispirata all’omonimo videogame creato da Capcom, è stato diffuso nel web. Oggi vi proponiamo il resoconto di una visita sul set dell’ultima avventura di Alice, il personaggio interpretato da Milla Jovovich, che per l’ennesima volta si ritroverà a fare i conti con la temibile Umbrella Corporation. Si tratta di un reportage particolarmente importante, perché finalmente fornisce dettagli sul ritorno di Rain, il personaggio interpretato da Michelle Rodriguez.

Re5ident Evil: Retribution - Artwork 1

Un paesaggio polare, una distesa di ghiaccio e neve interrotta soltanto da una jeep ribaltata e dalla torre di un sottomarino che è emersa rompendo il ghiaccio. Così si presenta il gigantesco e affascinante set di Re5ident Evil: Retribution, quinto capitolo della saga horror tratta dal celeberrimo videogioco della Capcom. Siamo a Toronto, dove sono stati girati gli ultimi tre episodi del franchise. Protagonista assoluta del film è ancora una splendida Milla Jovovich, nei panni dark e affascinanti di Alice. “Ormai in questo ruolo mi sento completamente a mio agio, conosco la psicologia del personaggio e la sua forza fisica. Mi sono allenata moltissimo negli anni per interpretare Alice, e adesso vestire i suoi panni è come ritrovare una vecchia amica che conosci bene e ti tiene compagnia” ci ha dichiarato la Jovovich. Appena ripartono le riprese del film però arriva subito la prima scena: l’attrice è impegnata in un combattimento con Sienna Guillory, che in Resident Evil: Afterlife interpretava la sua alleata Jill Valentine. Come mai adesso sono avversarie? “In questo nuovo capitolo Jill viene catturata dalla Umbrella Corporation e trasformata in una macchina intenta ad annientare Alice. E’ stato molto divertente interpretare l’esatto contrario del film precedente, anche perché Jill in questo film è cosciente delle sue azioni, quindi la sua mente va in direzione totalmente contraria a ciò che è costretta a fare. E’ una sfida molto impegnativa, oltre alla preparazione fisica ho dovuto lavorare anche sulla dualità del personaggio.

Appena il duello tra Alice e Jill termina, ecco che ne comincia immediatamente un altro con una nuova, sorprendente figura che spunta alle spalle di Alice: si tratta di Rain, il personaggio che compariva nel primo capitolo della saga. A interpretarla nuovamente Michelle Rodriguez, sempre più star dell’action-fantasy dopo aver interpretato Battle: Los Angeles e soprattutto Avatar: “Quando mi hanno proposto di ritornare nella serie sono stata felicissima, mi sono divertita moltissimo a girare il primo Resident Evil. E’ stato come ritrovare una vecchia famiglia che nel corso degli anni si è ancora più unita e affiatata. In questo film sono un clone dell’originale, resuscitato per distruggere Alice. Devo dire che girare le scene di combattimento con Milla è un divertimento assoluto!”.

Re5ident Evil Retribution Milla Jovovich Foto Dal Film 01

Dietro la macchina da presa è tornato Paul W.S. Anderson, che aveva diretto l’ultimo episodio ma soprattutto iniziato la serie nel 2002: “Questo quinto episodio sarà senza dubbio il migliore di tutti. Abbiamo un budget più elevato, set più grandi, abbiamo girato in varie città come Tokio, Mosca e altri luoghi in giro per il mondo. Anche la storia è più complessa, comincia a svelare i segreti più nascosti della Umbrella Corporation. A livello di azione poi siamo ancora cresciuti, perché gli zombie in questo nuovo film cominciano ad essere più intelligenti, a maneggiare armi e guidare mezzi di trasporto. Il tutto poi è stato ripreso con un sistema 3-D maggiormente perfezionato, che al cinema garantirà uno spettacolo migliore.

Tra le altre novità che Resident Evil: Retribution ci riserverà al cinema anche la comparsa di Leon, protagonista maschile del videogioco ed eroe amatissimo dai fan: a dargli volto e soprattutto muscoli Johann Urb, già intravisto in 2012 di Roland Emmerich.
Questo è quanto abbiamo potuto ascoltare e vedere durante la visita al bellissimo set canadese di Resident Evil 5, lungometraggio che si preannuncia come degna continuazione di una saga che da quasi un decennio sta appassionando i fan dell’horror.

Nel cast del film, che farà il suo ingresso nelle sale americane il 14 settembre 2012, ci sono anche Boris Kodjoe, Li Bingbing e Colin Salmon. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

NBC cancella i Golden Globes 2022, torneranno nel 2023 11 Maggio 2021 - 8:52

NBC ha deciso di cancellare la prossima edizione dei Golden Globes per dare il tempo alla Hollywood Foreign Press Association di riformarsi in senso inclusivo.

Love, Death + Robots – Volume 2: il nuovo red band trailer della serie Netflix 10 Maggio 2021 - 21:00

La serie antologica animata di David Fincher e Tim Miller tornerà con otto nuovi episodi il 14 maggio

Videogames News: Il Futuro di Google Stadia, I Problemi di Returnal, Xbox in Perdita 10 Maggio 2021 - 20:35

Ecco come ogni settimana la nostra rubrica riguardante tutte le più interessanti notizie in arrivo dal mondo dei videogiochi!

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).