L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

La nostra intervista a Raini di Austin & Ally!

Di

Allegra e chiacchierona: è Trish, il personaggio interpretato da Raini Rodriguez nella nuova serie musicale Austin & Ally che sbarcherà a marzo su Disney Channel Italia dopo aver debuttato negli Stati Uniti lo scorso dicembre…

 

I protagonisti sono un giovane cantante brillante ed estroverso, interpretato da Ross Lynch, e una timida autrice di magnifiche canzoni, impersonata da Laura Marano. A loro si affiancano i rispettivi migliori amici, Dez (Calum Worthy), sempre con una videocamera in mano, e Trish, una ragazza simpatica con uno spiccato senso degli affari, ma molto confusionaria. Noi abbiamo intervistato proprio lei, la diciottenne Raini, già protagonista della serie tv di successo Modern Family e comparsa in numerose altre sitcom, oltre che in alcuni film, e pronta a conquistare i fan italiani con questa nuova avventura.

Allora, cosa ti piace di Austin & Ally, cos’è che lo rende speciale?

Per me è un sogno che si avvera e quindi è semplicemente fantastico. In generale, mi piace il fatto che ci siano più personaggi principiali: nella band, i Sonic Boom, siamo in quattro, perciò tutti troveranno qualcuno con cui identificarsi. La musica poi è coinvolgente e ci cacciamo spesso in situazioni assurde quindi è molto divertente.

E com’è Trish, il tuo personaggio?

Beh, è allegra, chiacchierona, rumorosa e soprattutto è molto pigra. Così pigra che non riesce a tenersi nessuno dei lavoretti che trova al centro commerciale. Vi farà ridere un sacco.

Trish cambia spesso lavoro ma alla fine ne trova uno meraviglioso, fa la manager della band!

Sì, Trish cambia lavoro a ogni episodio, quindi non sembrerebbe la persona più adatta per gestire i Sonic Boom. Ma la verità è che diventa pigra solo quando sono gli altri a dirle cosa deve fare. Quando gli ordini se li dà da sola, allora è tutta un’altra musica!

Beh, forse è quello che vogliono un po’ tutti i giovani: trovare un lavoro che permetta di essere creativi.

Senza dubbio, infatti anche quando trova qualche lavoretto al centro commerciale, Trish si fa l’uniforme e cerca di inventarsi qualcosa.

C’è qualche lavoro che ti piacerebbe fare e in cui saresti brava?

Mmm, bella domanda! Forse la gelataia, sarebbe divertente. Forse finirei per mangiare troppo gelato, ma penso che mi piacerebbe stare in mezzo a tutti quei colori e gusti diversi.

E invece, qual è il lavoro che odieresti  più di tutti?

Facile: fare le pulizie in uno zoo.

Nella serie la tua amica, Ally, ha paura del palcoscenico. Tu l’hai mai avuta?

Sì, quando ero più piccola. Mi è sempre piaciuto recitare ma non volevo che ci fosse nessuno di fronte a me. Un giorno però abbiamo fatto una recita a scuola e quell’esperienza mi ha aperto gli occhi e mi ha fatto capire che era quello che volevo fare. Una volta affrontata la paura, non ho avuto più alcun timore, anche perché in quell’occasione la reazione del pubblico, che temevo tanto, è stata molto positiva.

E come si fa per superare la paura?

Beh, credo che devi farti un bel discorsetto e dirti: se è quello che vuoi davvero e la paura è l’unica cosa che ti blocca, allora devi assolutamente scacciarla via. Se è la timidezza che ti impedisce di raggiungere i tuoi sogni, allora devi proprio scansarla e andare avanti per la tua strada. Non avrei mai potuto rinunciare a fare l’attrice, però confesso che quando ho dovuto cantare la prima volta ero totalmente terrorizzata. Mi ricordo che sono salita sul palco cercando i miei genitori tra il pubblico. Ma ho capito subito che il segreto è scordarsi del pubblico, concentrarsi su qualcos’altro e fare un bel sorriso. Sorridere ti calma tantissimo, per questo anche adesso rido tantissimo prima di andare in scena, è un modo per scaricare la tensione e buttarsi.

Come mai quando nelle serie tv si parla di teenager, si parla quasi sempre di musica? Perché secondo te è così importante?

Perché è un linguaggio universale, arriva a tutti e tutti possono sentire la passione che esprime. Sia che si tratti di una canzone triste o allegra, tutti riescono a cogliere il sentimento che esprime. Poi non ci scordiamo che fare e sentire musica è molto divertente, e secondo me aiuta anche a concentrarsi e a essere di buon umore. È anche una cosa che tiene unite le persone, infatti in Austin & Ally siamo tutti uniti dal grande sogno di diventare delle rockstar!

Ti piacerebbe fare la cantante?

Eccome! Direi che l’idea di incidere un album mi piace alla follia.

E invece cosa ti piacerebbe fare come attrice?

Intanto, devo dire che sono stata molto impegnata e molto contenta di fare Austin & Ally e di cercare di farne lo show più bello possibile. In futuro mi piacerebbe confrontarmi magari con qualche ruolo più drammatico, o magari fare un film di paura. E poi amo molto la musica, perciò perché non un musical, anche a teatro? Insomma, mi piacerebbe fare di tutto: sono un’attrice, quindi fondamentalmente voglio recitare!

Com’è stato il rapporto con i tuoi colleghi in Austin & Ally?

Oh bellissimo, sono tutti meravigliosi! Ci vedevamo ogni giorno e dopo una settimana era come se ci conoscessimo da una vita! Sono persone meravigliose non solo con cui lavorare ma anche con cui trascorrere le giornate. E poi ogni settimana facevamo delle giornate a tema, ogni tanto qualcuno improvvisava un motivo e subito ci mettevamo tutti a cantare… Insomma, è stata un’esperienza davvero bellissima.

C’è stato invece qualche momento imbarazzante sul set?

Sì, il primissimo giorno di riprese! Io e Laura, Ally nella serie, avevamo una scena in cui dovevamo correre al centro commerciale e poi su per le scale. La mia maglia però è rimasta impigliata e siamo praticamente cadute giù per le  scale… davanti al pubblico in sala!

Se dovessi fare davvero la band manager, quale gruppo ti piacerebbe gestire?

Non so, forse i Maroon 5, mi piacerebbe molto incontrarli e mi piace la loro musica. Oppure Katy Perry, lei è davvero, davvero forte.

E qual è la tua canzone preferita?

Oddio, ne ho tantissime. Però se proprio devo sceglierne una, direi Over the Rainbow dal musical Il Mago di Oz. Mi piace molto cantarla perché è davvero emozionante e ti fa sognare. La adoro veramente.

Com’è lavorare per Disney Channel?

Beh, guardo Disney Channel da quando ho 8 anni, perciò… che ne dite? Per me essere qui è un sogno e mi piacerebbe continuare a farlo, anche perché è quello che mi piace: recitare e far ridere la gente. Inoltre ho due nipotine che mi guardano sempre in tv e devo dire che questo mi rende particolarmente orgogliosa del mio lavoro.

In Austin & Ally anche l’amicizia e la fiducia sono valori molto importanti.

Sì, e credo che le due cose vadano insieme per forza. Ad esempio, quando ero più piccola mi prendevano spesso in giro per il mio aspetto, per la taglia, per il colore dei capelli, per quanto sono ricci e soprattutto per la mia statura, visto che ero molto bassa per la mia età. Ma ho capito che l’importante è non stare a sentire i bulli. Devi amarti per come sei e soprattutto circondarti di veri amici, di persone che ti sanno apprezzare, non per come sembri ma per quello che hai dentro. Non devi prestare attenzione alle cattiverie che ti dicono: trova amici che ti fanno stare bene e cose che ti piace fare, e vedrai che non ci farai più caso.

Raini, sei mai stata in Italia, o ti piacerebbe visitarla? E vuoi dire qualcosa a chi ti vedrà da qui?

Purtroppo non ho mai avuto l’occasione di venire in Italia, ma mi piacerebbe tantissimo anche perché la cultura italiana è davvero ricca. Ringrazio già da ora tutti quelli che vedranno Austin & Ally: spero che vi divertiate almeno quanto io mi sono divertita a farla. È meraviglioso che la serie sia arrivata anche in Italia e spero di venirvi a trovare anch’io un giorno!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office USA: Primo Wrath of Man con $8M, seguito da Demon Slayer 9 Maggio 2021 - 22:58

Wrath of Man, il film di Guy Ritchie interpretato da Jason Statham apre al primo posto con $8M al Box Office USA, seguito da Demon Slayer

The Falcon and the Winter Soldier – Un video svela i segreti del braccio di Bucky 9 Maggio 2021 - 20:00

Uno speciale di Marvel Entertainment ci porta alla scoperta del braccio bionico di Bucky in The Falcon and the Winter Soldier, con Lorraine Cink e il supervisore agli effetti visivi Eric Leven.

Pam and Tommy – Nuove foto di Sebastian Stan e Seth Rogen nella serie 9 Maggio 2021 - 19:00

Sebastian Stan e Seth Rogen sono Tommy Lee e Rand Gauthier nelle nuove foto di Pam and Tommy, miniserie con Lily James nel ruolo di Pamela Anderson.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.