L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Pezzi di cinema, Il mostro del pianeta perduto (1955)

Di Marco Triolo

Con Plan 9 From Outer Space, abbiamo visto cosa succede quando il low budget è maneggiato da un regista che, pur se simpatico, non aveva né arte né parte. Oggi, ammiriamo invece la gloria della fantascienza anni Cinquanta nella forma de Il mostro del pianeta perduto, film diretto da uno che invece il low budget lo sapeva far fruttare eccome: Roger Corman.

Il mostro del pianeta perduto è un film che proviene da un’epoca in cui l’olocausto nucleare era ancora la prospettiva più spaventosa, la più probabile “fine del mondo”. Corman, famoso perché girava i suoi film in pochi giorni, decise di toccare il tema nel suo terzo film, storia di un gruppo di sopravvissuti alla guerra atomica, asserragliati in una villa isolata in una zona brulla. Il gruppo fa di tutto per sopravvivere alla meglio, ma, come se non bastassero le radiazioni, arriva anche una misteriosa creatura a farli fuori uno dopo l’altro. Che cos’è il mostro? Potrebbe essere un uomo mutato dalle radiazioni?

La pellicola ha ovviamente i limiti del budget ridotto – ad esempio, un mostro che per gli standard attuali sfiora il ridicolo – ma ha dalla sua una regia sicura e un’ambizione che la eleva a qualcosa di più che un semplice b-movie da drive in. Non per niente Corman è considerato un grande del cinema popolare, capace di trasformare i limiti, di tempo e di soldi, in vantaggi. Vedendo Il mostro del pianeta perduto non si può fare a meno di pensare che abbia avuto una grande influenza anche su George Romero e La notte dei morti viventi, per quanto entrambi siano debitori del romanzo “Io sono leggenda” di Richard Matheson (pubblicato appena un anno prima del film di Corman).

A seguire, il confronto finale tra i sopravvissuti e il mostro, benedetto dalla pioggia che scende come un segno di speranza per il futuro.

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Euphoria: due poster per gli episodi speciali della serie HBO 26 Novembre 2020 - 13:15

In attesa della stagione 2 di Euphoria (che si girerà nel 2021), HBO regalerà ai fan due episodi speciali.

Per il New York Times Toni Servillo è uno dei 25 più grandi attori del secolo 26 Novembre 2020 - 12:34

Il New York Times ha pubblicato la classifica dei 25 più grandi attori del ventunesimo secolo, che comprende anche il nostro Toni Servillo.

Wonder Woman 1984 – Diana con la Golden Armor nel nuovo poster 26 Novembre 2020 - 12:30

Diana indossa la Golden Armor e brandisce il Lazo della Verità nel nuovo poster brasiliano di Wonder Woman 1984, dal 28 gennaio nelle sale italiane.

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?