Condividi su

13 gennaio 2012 • 14:01 • Scritto da Leotruman

Critics’ Choice Movie Awards 2012, The Artist vince come miglior film e regia

Scopriamo insieme tutti i vincitori dei Critics' Choice Movie Awards, i premi della critica americana. È il francese The Artist a trionfare con quattro riconoscimenti seguito da The Help.
Post Image
9

Se lo scorso anno era stato The Social Network a vincere (vittoria amara considerando la seguente sconfitta agli Oscar), quest’anno ai Critics’ Choice Movie Awards, i premi della più importante associazione di critici nordamericani, è stato The Artist di Michel Hazanavicius il vincitore della serata. La pellicola in bianco e nero si è imposta come miglior film regia, costumi e colonna sonora.

Tra gli altri premiati, The Help si porta a casa tre riconoscimenti (attrice protagonista, non-protagonista e miglior cast) mentre George Clooney si conferma il favorito per l’Oscar come Miglior Attore quest’anno grazie a Paradiso Amaro. Premiati anche Moneyball e Midnight in Paris per le sceneggiature mentre l’ultimo capitolo di Harry Potter si è portato a casa due riconoscimenti tecnici.

Sembra ormai scontata la vittoria agli Academy per Una Separazione nella categoria dei migliori film in lingua straniera, mentre Drive vince il premio come miglior action-movie dell’anno (?!). Nella categoria dei Migliori Effetti Visivi è stato invece L’Alba del Pianeta delle Scimmie a trionfare.

Ecco la lista completa dei vincitori:

The Artist Jean Dujardin Bérénice Bejo - Foto 1

MIGLIOR FILM: The Artist

MIGLIOR REGIA: Michel Hazanavicius, The Artist

MIGLIOR ATTORE: George Clooney, The Descendants

MIGLIOR ATTRICE: Viola Davis, The Help

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: Christopher Plummer, Beginners

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA: Octavia Spencer, The Help

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE: Steven Zaillian and Aaron Sorkin, L’arte di Vincere

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE: Woody Allen, Midnight in Paris

MIGLIOR FOTOGRAFIA: War Horse, The Tree of Life (ex aequo)

MIGLIOR MONTAGGIO: Millennium Uomini che Odiano le Donne

MIGLIORI SCENOGRAFIE: Hugo Cabret

MIGLIOR TRUCCO: Harry Potter and the Deathly Hallows – Part 2

MIGLIOR SONORO: Harry Potter and the Deathly Hallows – Part 2

MIGLIORI COSTUMI: The Artist

MIGLIOR COLONNA SONORA: The Artist

MIGLIORI EFFETTI VISIVI: L’Alba del Pianeta delle Scimmie

MIGLIOR CANZONE: “Life’s a Happy Song” from The Muppets

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE: Rango

MIGLIOR DOCUMENTARIO: George Harrison: Living in the Material World

MIGLIOR FILM IN LINGUA STRANIERA: Una Separazione

MIGLIOR FILM D’AZIONE: Drive

MIGLIOR COMMEDIA: Le Amiche della Sposa

MIGLIOR GIOVANE ATTORE: Thomas Horn, Extremely Loud and Incredibly Close

MIGLIOR CAST: The Help

Vi ricordo che potete trovare anche nelle prossime settimane tutte le notizie sugli Awards 2012 nella nostra sezione speciale.

Fonte: AD

Condividi su

9 commenti a “Critics’ Choice Movie Awards 2012, The Artist vince come miglior film e regia

  1. Come un po’ mi aspettavo ha “trionfato” The Artist, film che finalmente ho visto 2 giorni fa 🙂 ma ovviamente questo non vuol dire che succederà anche agli Oscar visto quello che è successo l’anno scorso e visto che ai Golden Globe concorrerà (giustamente) nella categoria film leggero (in cui facilmente trionferà)… insomma dai Golden Globe (tra due giorni) può uscire “l’avversario” nelle due categorie più importanti anche se però bisogna dire che negli ultimi due edizioni dei GG chi ha vinto il GG come miglior film drammatico non ha vinto agli Oscar… e poi bisogna vedere chi premiano come regista ai GG visto che non c’è distinzione in questo caso…
    Nelle categorie attoriali nessuna sorpresa nelle categorie non protagonista (che penso possano vincere anche gli Oscar) mentre nelle categorie “protagonista” dopo aver visto The Artist non pensavo che Clooney vincesse vs J. Dujardin… e anche la Davis è un po’ una sorpresa visto la presenza della Streep…
    Nelle sceneggiature mi hanno sorpreso entrambe le vittorie soprattutto quella di Midnight in Paris (sceneggiatura originale) che ha battutto The Artist (io ho visto entrambi i film e ho preferito quella di The Artist)… in quella “non originale” pensavo vincesse The descendants e invece ha vinto Moneyball..
    Nei premi tecnici ridicolo l’ex aequo nella fotografia e soprattutto ridicoli quelli dati ad HP soprattutto quello per il trucco… per il sonoro poi secondo me è meglio Super 8… Una sorpresa la vittoria del Montaggio di Millenium… poi la scenografia mi sa che è l’unico premio che vincerà Hugo di Scorsese e alla fine è un bene visto che si i due noti italiani 🙂
    Vediamo cosa succederà ai Golden Globe (dove i premi però sono molto di meno e trp distinti) e poi dico una mia teoria sugli Academy e un possibile pronostico…

  2. Un commento breve: ad una prima lettura sembra all’80% il promo di quello che accadrà la sera del 27 febbraio agli Oscar. Concordo con Zodiac non è così scontata la vittoria finale de The Artist e forse potrebbe essere invertito lo schema ‘ad una pellicola gli Oscar per gli attori e ad un’altra miglior film e regia’ come sembra suggerire questa lista. Non credo che Meryl Streep tornerà a mani vuote, mentre tra le non pro lotta serrata a due tra la Spencer e la Bejo. Purtroppo a farne le spese sarà Jessica Chastain.
    E se Hazanavicius non vince, per me Jean Dujardin e la Bejo si portano a casa i premi più due Oscar di confezione. I premi ad HP possono starci, soprattutto se la motivazione come pare è l’honoris causa, anche se non strettamente meritati questa volta. Christopher Plummer è certo al mille per mille. Come sonoro, da quello che ho sentito ( letteralmente ), ritengo che War Horse meriti il premio. Una nota sulla colonna sonora: The Artist potrebbe vincere ma ci sono due signori in agguato.
    Un certo John Williams che di Oscar ne ha vinti cinque ma due film dalla sua, soprattutto le atmosfere di War Horse e un outsider non scontato ( nel senso che è un veterano, nominato DIECI VOLTE in altre edizioni e mai premiato ): Thomas Newman e ha due score ‘caldi’:
    The Help e meno favorito The Iron Lady, senza contare Il Debito e I Guardiani del Destino che non verranno nominati. Quale migliore occasione per conferire l’Oscar? 😉
    :

  3. Salve Tonystark 😉
    La mia percentuale è un 65% di quello che potrebbe accadere alla notte degli Oscar.
    Comunque la mia teoria è (l’anticipo ora) che agli Academy dopo tanto tempo non ci sarà l’accoppiata film e regia… cioè secondo me c’è la possibilità che alla regia vinca Hazanavicius ma che la statuetta come miglior film non vada a The Artist… una cosa del genere l’ultima volta è accaduta ai Premi Oscar 2006 (Crash miglior, Ang Lee per Brokeback Mouintain miglior regista)…
    Io la penso così poichè, dopo aver visto The Artist, un film del genere non possa vincere l’Oscar più importante… il film è molto originale ecc. ma che sia il miglior film del 2011 ho i miei forti dubbi… stiamo sempre parlando di un film muto in bianconero…
    Per quanto riguarda gli attori, come ho detto prima, nelle categorie “protagonisti” i duelli saranno Clooney vs Dujardin & Davis vs Streep… nei “non protagonisti” Plummer al 95% vince mentre al femminile il duello sarà tra quelle di The Help…
    Per quanto riguarda i premi tecnici penso ci saranno molti cambiamente a cominciare dalle candidature (in cui per esempio sappiamo che Super 8 non può essere candidato x gli effetti speciali/visvi) ; l’unico cosa sicura mi sembra (e che mi auguro) che vincano gli italiani per la scenografia di Hugo… Per quanto riguarda HP un premio tecnico per onorare la saga ci potrebbe stare 😉 ma non sicuramente per il trucco :S (per cui la lista agli Academy viene ridotta a tre film)… però nelle altre categorie tecniche nel sonoro ce la potrebbe fare in uno dei due (qua ai Critics manca il premio x il montaggio sonoro) ma nelle altre categorie ci sono avversari troppo forti che meritano di più… poi infine se Rango ed Una separazione si confermano anche ai GG e agli Academy sono due film che mi devo recuperare per forza… soprattutto il primo 🙂

    p.s. dopo aver visto The Artist mi sono domandato: ma Berenice Bejo come mai viene considerata “non protagonista”? a me mi sembra più “protagonita”… il caso non è eclatante come nel caso della Winslet per The Reader, però…

  4. Per me come miglior attore i principali contendenti per la statuetta, dopo aver visto Moneyball, saranno Clooney e Pitt. Tifo per il secondo, ma anche se vincesse Clooney non avrei nulla da ridire. Miglior film e regia The Artist ci sta per me, come pure il premio alla sceneggiatura originale (altro grande contendente Midnight in Paris, bel film quello), e chissà pure la colonna sonora.

  5. Felicissimo che il bellissimo The Artist abbia vinto come miglior film: è un vero capolavoro! Spero trionfi anche ai Golden Globe e in seguito anche agli Oscar: è un film che merita di essere visto e premiato!
    Clooney batte Dujardin: dev’essere stato davvero bravo in The Descendants!
    Woody Allen sempre più vicino al suo 4° Oscar (3° per la sceneggiatura originale)? Speriamo di sì, Midnight in Paris è fantastico!
    Non vedo l’ora di vedere The Help fra pochi giorni!
    Amarezza per Hugo, premiato solo per le scenografie (dei nostri Ferretti-Lo Schiavo).
    Rango batte Tintin: sarà anche così ai Golden Globe (e agli Oscar) ?
    La Weta si conferma la favorita per gli effetti visivi col fenomenale L’alba del pianeta delle scimmie.
    Ultimo, ma importantissimo, felicissimo anche che l’ultimissimo Harry Potter abbia concretizzato 2 categorie su 4 (dopo l’en plein ai People’s Choice Awards), per il sound e il makeup: spero vinca almeno un Oscar!

  6. The Artist è un buonissimo film ma non lo definirei un capolavoro… per me va premiato il regista per la sua scelta coraggiosa e l’idea di riproporre un film muto in bianconero! Ma poi secondo me premiarlo come Miglior film sarebbe troppo… insomma sarebbe come un ritorno indietro nel tempo… e poi l’Academy ha una certa notorietà anche per quelli che ne capiscono poco di cinema e quelle persone sarebbe troppo sorprese di vedere premiato un film in bianco nero muto nel 2012 XD
    Sinceramente tra The Artist e Midnight in Paris penso che sia decisamente meglio la sceneggiatura di The Artist… solo in assenza di The Artist avrei dato il premio al gran Woody Allen.
    Per quanto riguarda gli attoria a livello maschile protagonista anche io penso si possa aggiungere Brad Pitt (o meglio mi farebbe piacere che vincesse lui) però se per questo ci sarebbe anche un altro attore che non ha mai vinto agli Oscar cioè Di Caprio… però di fronte a Clonney e Djugardin non ha molte chanche… per loro questa candidatura deve essere vista comunque in maniera positiva per il futuro 🙂
    Hugo vincerà probabilmente per la scenografia… poi se non vince altro pazienza… meglio di niente!
    Anche io penso per quanto riguarda l’animazione che l’unico che possa battere Rango sia Tin Tin! Però non posso fare il confronto perchè ho visto solo Tin Tin… comunque se si conferma ci saranno dei buoni motivi poichè ho sentito parlar bene del film e al tempo me lo sarei voluto vedere…
    Infine per quanto riguarda HP un premio Oscar forse ci può stare (per onorare la saga cinematografica) però basta che non sia per il trucco XD per il resto può sperare solo secondo me nel Sonoro o nel montaggio sonoro… anche se in queste due categorie ci sono avversari come Transformers 3 e soprattutto Super 8.

  7. @Zodiac89,
    The Artist secondo me ha buone chance di trionfare (meritatamente) anche agli Oscar, anche come miglior film. Per il discorso bianco e nero, non sono d’accordo, basti pensare al caso di Schindler’s List: non importa la confezione e l’estetica del film, quanto la qualità e il cuore (anche se non ai livelli del capolavoro di Spielberg, anche la pellicola di Hazanavicius ha cuore e qualità superbi).
    Per quanto riguarda HP e i premi tecnici, concordo sulla parte del sound (sublime, anche se Super 8 non scherza) mentre non sono d’accordo sull’efficace makeup che, al di là dei vari ringiovanimenti o invecchiamenti più o meno riusciti (a me sono piaciuti molto), è comunque di ottima qualità (basti pensare a Warwick Davis nei panni del folletto Unci Unci e soprattutto a Ralph Fiennes/Voldemort: un riconoscimento al makeup è più che meritato secondo me, poi magari, come Alice in Wonderland l’anno scorso, non lo candidano nemmeno). Comunque sì, un Oscar per onorare il film e soprattutto la saga ci sta eccome! Speriamo nel meglio!
    P.S: spero tu riesca a recuperare Tintin e che ti piaccia (chiunque vinca tra quest’ultimo e Rango per me è indifferente, li ho amati entrambi).

  8. @Damiax
    Io penso soltanto che non ci sarebbe nulla di strano se non trionfasse agli Oscar… è vero che un film che arriva al cuore ecc. 🙂 però il fatto che sia muto non è proprio max… alla fine bei film come Schindler’s List e Il nastro bianco se non sbaglio non erano muti… in questo film si gioca troppo forse con la decadenza del muto ecc.
    Per quanto riguarda HP può vincere di tutto ma non il make up… quello di Voldemort è buono vero (però è lo stesso dal Calice di Fuoco, quindi perchè lo dovrebbero candidare solo adesso?), Unci Unci in effetti non è male, ma non mi puoi dire che quello di Piton è fatto bene :O e poi se ti vedi i trailer di Albert Nobbs, The Iron Lady e J. Edgar (di cui magari spero anche di vedermi i film soprattutto gli ultimi due) mi sembrano dei make up migliori e che caraterizzano di più il personaggio…
    Infine sull’animazione hai letto male… ho visto Tin Tin 🙂 e non ho visto Rango… cioè io dicevo che l’unico che può battere Rango spero che sia Tin Tin 🙂 o altrimenti prima o poi mi devo recuperare Rango…
    Comunque domani se ho tempo metto i miei pronostici sui Golden Globe 2012 che saranno tra 24h…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *