L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Pezzi di cinema, La cosa da un altro mondo (1951)

Di Marco Triolo

Prima de La cosa di John Carpenter, di cui a breve uscirà tra l’altro il prequel (arriva il 2 dicembre), ci fu La cosa da un altro mondo di Christian Nyby e, non accreditato, Howard Hawks, il classico sci-fi di cui vorrei parlarvi oggi.

Il film è tratto dal racconto di John W. Campbell “Who Goes There?”, di cui però utilizza solo la premessa, ovvero “gruppo di scienziati e militari trova un’astronave nel ghiaccio e viene terrorizzato dal suo occupante”. Che nel racconto è un alieno mutaforma, come nel remake di Carpenter, mentre nel film è una sorta di pianta umanoide, o “una carota intelligente”, come lo definisce un membro della spedizione. La cosa fu realizzato in un periodo, il primo dopoguerra, in cui c’era in America una forte disillusione nei confronti del potere della scienza. Giocando con forze che non potevano comprendere fino in fondo, gli scienziati avevano infatti creato la bomba atomica e portato morte e distruzione.

La parabola nel film di Nyby è Hawks è dunque evidente: meglio che alcune cose vengano lasciate sepolte, altrimenti si rischia di risvegliare pericoli incontrollabili. E’ curioso che si sia scelto di non utilizzare la natura di mutaforma dell’alieno: sarebbe stata perfetta come metafora della paranoia scatenata negli americani dalla Guerra Fredda, in cui dominava la paura del “comunista” capace di nascondersi in mezzo alla gente normale. Ma anche così, il mostro interpretato da James Arness funziona abbastanza bene: è un essere tanto simile a noi, eppure così diametralmente opposto. Un po’ come i russi.

Da notare che il film fu un grande successo al botteghino, ed ebbe la meglio su Ultimatum alla Terra, il nostro precedente “Pezzo di Cinema” che uscì lo stesso anno.

A seguire, il ritrovamento dell’astronave…

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il trailer di This is the Night: James DeMonaco lascia The Purge per raccontare l’amore per Rocky III 19 Settembre 2021 - 17:00

Il regista de La notte del giudizio cambia genere per un racconto di formazione ambientato a Staten Island nel 1982, all'uscita di Rocky III

Venom: La furia di Carnage – Nuovi spot con scene inedite 19 Settembre 2021 - 16:00

Sono disponibili tre nuovi spot di Venom: La furia di Carnage che includono varie scene inedite del sequel, in arrivo il 14 ottobre nelle sale italiane.

Megan Fox sarà la villain in una versione aggiornata di Bonnie & Clyde 19 Settembre 2021 - 15:00

L'attrice sarà una malavitosa proprietaria di un ricco casinò preso di mira dai protagonisti. Con lei Tyson Ritter

He-Man and the Masters of the Universe, la recensione 16 Settembre 2021 - 9:30

Un godibilissimo remake della storia di He-Man e dei Masters, per ragazzini di ogni età (pure sopra i quaranta, sì).

Guida pratica al mondo di Dune 14 Settembre 2021 - 9:15

Dai film ai videogiochi, da Star Wars a Miyazaki, tutto quello che è nato dal romanzo di Dune (che nessuno voleva pubblicare).

Star Trek, i 55 anni del sogno di Gene Roddenberry 8 Settembre 2021 - 15:51

Cinquantacinque anni fa andava in onda il primo episodio di Star Trek, "la carovana del vecchio West lanciata nello spazio".