L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

My Week With Marilyn – La recensione da Roma

Di Marco Triolo

My Week With Marilyn

E’ molto facile sbagliare mira quando si gira un biopic. E’ altrettanto facile farlo quando si gira una storia d’amore. Un centimetro più in là e il film diventa una fredda agiografia, da un lato, oppure un deposito di saccarina dall’altro. Simon Curtis, background televisivo e virtualmente nessuna esperienza al cinema a parte un paio di film per la TV, riesce a evitare entrambe le trappole e confeziona con My Week With Marilyn un film che a volte è un po’ didascalico nel voler spiegare a parole gli stati d’animo ben comprensibili dei suoi protagonisti, ma che comunque funziona dall’alto del suo tocco classico. Un tono scelto con cura, che riprende quello dei film girati nell’epoca in cui questo è ambientato, gli anni Cinquanta.

La storia, tratta dall’autobiografia del documentarista Colin Clarke che all’epoca lavorava come assistente alla regia di Laurence Olivier, racconta la storia d’amore tra Marilyn Monroe (Michelle Williams) e lo stesso Clark (Eddie Redmayne), sul set de Il principe e la ballerina, diretto e co-interpretato da Olivier (Kenneth Branagh). Il giovanissimo Colin si fa incantare dalla star, ma a Curtis non interessa dipingerla come una star viziata interessata solo a sedurre giovanotti per poi spezzare il loro cuore, quanto piuttosto spogliarne il lato più personale, di donna infelice e depressa, dipendente dalle pillole e alla ricerca di uno spiraglio di onestà e amore vero, in mezzo a tutte le facce sorridenti, i complimenti, i fan accaniti. In mezzo, insomma, all’inferno paradisiaco della notorietà.

Ne esce un ritratto onesto, molto complesso per essere calato all’interno di quella che in fondo è una love story. Il senso ultimo è che anche “Marilyn Monroe” sia un ruolo, interpretato da Norma Jeane Baker ogni giorno (“Devo essere lei?”, si chiede prima di posare per i fotografi). Il vero protagonista del film è però Clark: Redmayne lo interpreta con candore, ma non ne fa un bamboccio, anche grazie a una sceneggiatura attenta a delinearne sia gli aspetti ingenui che quelli meno innocenti. Gli attori sono uno dei punti di forza: la Williams si cala molto bene nella parte ma senza trasformare Marilyn in una macchietta. Branagh è eccezionale, si vede che sta interpretando il suo idolo di sempre e lo fa con intensità ma anche grande sfoggio di humor. Sia Marilyn che Olivier ne escono come degli insicuri, non certo quello che ci si aspetterebbe da due delle più grandi star dell’epoca. Ma, come Curtis sottolinea, recitare vuol dire affrontare ogni giorno quella paura e combatterla sul set.

Tanti altri attori più o meno noti brillano nei ruoli di contorno: Dominic Cooper, Emma Watson, Julia Ormond, Toby Jones, Judi Dench e Derek Jacobi, per citarne alcuni. Tutto concorre a un prodotto di classe, magari non da strapparsi i capelli, ma bagnato di quel balsamo speciale che profuma di Hollywood classica.

Vi ricordo che potete continuare a seguirci per tutte le news questa sesta edizione del Festival Internazionale del Film tramite la scheda del nostro database (basta cliccare qui sotto, anche sul Mi Piace) oppure sulla nostra pagina Facebook.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Robert Pattinson sarà il nuovo Leonardo DiCaprio? 18 Settembre 2019 - 15:30

Robert Pattinson potrebbe diventare il nuovo Leonardo DiCaprio? I due attori condividono un passato fatto di idolatria da parte delle giovanissime spettatrici, e di diffidenza da parte dei critici cinematografici. Pattinson riuscirà ad imporsi sulle scene?

Game of Thrones – George R.R. Martin parla del prequel sui Targaryen: “I segnali sono buoni, ma niente è confermato” 18 Settembre 2019 - 15:00

George R.R. Martin parla della seconda serie prequel di Game of Thrones, incentrata sulla storia dei Targaryen: "I segnali sono buoni, ma niente è confermato".

Gli Eterni – Un’entusiasta Salma Hayek posa con Kit Harington in una foto 18 Settembre 2019 - 14:30

Salma Hayek è entusiasta di lavorare con Kit Harington ne Gli Eterni, e ha pubblicato una foto che la ritrae insieme al collega.

7 cose che forse non sapevate sulla Famiglia Mezil 17 Settembre 2019 - 16:32

Lo storico cartoon della Famiglia Mezil, che veniva da oltre cortina e... ha ispirato i Simpson?!?

StreamWeek: giù, nella tana del bianconiglio, con Undone 16 Settembre 2019 - 11:32

A qualcuno piace Caldo, City on a Hill e Undone nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.

La storia di Dune (FantaDoc) 12 Settembre 2019 - 16:28

Il lungo e tortuoso percorso che ha portato il Dune di David Lynch, con il suo cast pieno di stelle, a diventare un grandissimo successNO.