L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Miracolo a Le Havre, Kaurismaki incanta Torino

Di emanuele.r


Aki Kaurismaki è uno di quei pochi, forse pochissimi registi contemporanei, ai quali basta un’inquadratura per mostrare la firma, per far capire allo spettatore che è un suo film: a Miracolo a Le Havre basta la prima, con il protagonista e un suo collega lustrascarpe in piedi, a figura intera, ad aspettare e guardare un punto nel vuoto. Questa sorta di laconicità dell’immagine che si sposa a quella della parola è una caratteristica fondamentale del cinema del finlandese, premiato col Gran premio Torino al 29° Torino Film Festival nell’evento di apertura, e che rende grande anche quest’ultimo suo film.
Protagonista è Marcel, sciuscià che nonostante le difficoltà riesce a campare onestamente: un giorno però incontra Idrissa, ragazzino fuggito durante una retata contro i clandestini. Con la moglie ammalata, Marcel dovrà cercare di sistemare i problemi con la polizia e mandare il giovane a Londra, dalla sua comunità. Commedia dai toni lievemente fiabeschi, scritta dallo stesso Kaurismaki per raccontare il suo punto di vista sulla questione morale – prima che legale e politica – dell’immigrazione, ambientando il film in un luogo cardine del fenomeno, Le Havre, nella Normandia che fece già da sfondo a Welcome di Lioret.

Attraverso la storia essiccata di un uomo, una donna e un bambino e dei suoi vicini di casa, il film mette in scena le ripercussioni sociali e comunitarie dell’immigrazione, soprattutto le conseguenze delle leggi che considerano un clandestino come un criminale, come un atto di ribellione degli ultimi contro il potere strisciante e oppressivo dello stato: Kaurismaki astrae come al solito il racconto col suo stile, riduce al minimo gli elementi per concretizzare meglio le emozioni e se il film “ha poco di realistico” (come dichiara lo stesso regista) nondimeno riesce a parlare di noi, del nostro mondo.
Il finale può far pensare a un ripiegamento su facili soluzioni, ma il ciliegio dell’ultima inquadratura sottolinea ironicamente la natura favolistica, e quindi impossibile, del racconto che Kaurismaki taglia di continuo con luci noir (fotografia di Timo Salminen), riflessioni sull’identità ideologica (il protagonista si chiama Marx), personaggi curiosi (il denunciatore di Jean-Pierre Leaud) e l’amore per le piccole persone che sanno fare piccoli miracoli. Scaldato dall’alcool come il suo autore, Le Havre è un film di gesti, volti, sorrisi e preoccupazioni, ma anche di idee e valori, che fa stare bene e recupera, come nei capolavori di Chaplin, il senso del mondo attraverso quello del calore umano. Non si può non voler bene a Kaurismaki, e non amare il suo cinema. E voi che ne pensate? Andrete a vedere il suo film? Intanto continuate a seguire il festival di Torino su Screenweek.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Tutti i film horror in tv dal 17 al 23 settembre 17 Settembre 2021 - 10:22

ScreenWEEK è qui per proporvi una settimana all’insegna del brivido! Ecco la programmazione completa dei film horror in arrivo sul piccolo schermo nei prossimi sette giorni.

Box Office Italia: Dune debutta in prima posizione, Shang-Chi supera i tre milioni 17 Settembre 2021 - 9:55

Dune, il kolossal fantascientifico diretto da Denis Villeneuve, ha fatto ieri il suo ingresso nelle sale italiane, ed è subito balzato in prima posizione. Seguono Shang-Chi e La Leggenda dei Dieci Anelli e Qui rido io.

Another Life – Il trailer ufficiale della stagione 2, dal 14 ottobre su Netflix 17 Settembre 2021 - 9:55

È disponibile il trailer ufficiale della seconda stagione di Another Life: la serie fantascientifica con Katee Sackhoff tornerà il 14 ottobre su Netflix.

He-Man and the Masters of the Universe, la recensione 16 Settembre 2021 - 9:30

Un godibilissimo remake della storia di He-Man e dei Masters, per ragazzini di ogni età (pure sopra i quaranta, sì).

Guida pratica al mondo di Dune 14 Settembre 2021 - 9:15

Dai film ai videogiochi, da Star Wars a Miyazaki, tutto quello che è nato dal romanzo di Dune (che nessuno voleva pubblicare).

Star Trek, i 55 anni del sogno di Gene Roddenberry 8 Settembre 2021 - 15:51

Cinquantacinque anni fa andava in onda il primo episodio di Star Trek, "la carovana del vecchio West lanciata nello spazio".