L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

James Cameron – Oggi 3D…domani, forse, ologrammi

Di Redazione

6 Aprile 2012. E’ il giorno scelto dal regista James Cameron per far salpare le vele del suo Titanic in 3D. A pochi giorni dal centenario della tragedia la famosa nave da crociera che ispiro’ dodici pellicole, di cui l’ultima nel 1997, firmata proprio da Cameron, riapparira’ sul grande schermo.

Tornano quindi Jack e Rose e la loro storia d’amore. Torna la notte maledetta del 14 aprile 1912. Tornano le 2 ore e 40 minuti che segnano, non solo la durata del film, ma anche il tempo che impiego’ il Titanic, una volta colpito un iceberg, per affondare.

L’acqua, il freddo, la paura, in 3D colpiscono come un pugno allo stomaco.

Ormai e’ un processo dal quale non si torna piu’ indietro – spiega il regista – come quando dai film in  bianco e nero si passo’ al colore. O meglio, come quando schiacci il dentifricio dal tubetto. La pasta mica si puo’ rimettere dentro.

Avatar Extended Collectors Edition James Cameron foto dal set 4

Lei e’ un sostenitore del 3D da parecchio tempo. Che film le piacerebbe vedere convertiti?

“C’e’ l’erronea supposizione che 3D significhi effetti speciali. Con Titanic vogliamo dimostrare che anche un film drammatico, una storia d’amore, puo’ essere adatta a questo formato. Non sarebbe incredibile vedere ET oppure Il Padrino e sentirsi immersi nella scena. Vivere le emozioni come fossero nostre?! Ecco questo, per me, e’ il 3D.”

18 milioni di dollari, 300 artisti e 60 settimane di lavoro. Questi sono i numeri per la conversione di Titanic. Lei aveva dichiarato che non consiglia a nessun di imbarcarsi in questo processo, eppure l’ha fatto.

“Girare in 3D e’ un processo creativo divertente. Convertire un film e’ molto piu’ noioso. Non lo raccomando a nessuno. Diciamo che, sono contrario alla conversione quando un film deve essere ancora girato. A favore quando e’ qualcosa che gia’ esiste.”

Pero’ girare in 3D e’ piu’ costoso?

“Non esattamente. Incide un 10 per cento sul budget.”

Nel 1997 il film fu un successo planetario, che sarebbe successo se lei avesse perso la scommessa?

“Ricordo che mentre ero in post-produzione ci raggiungevano i commenti dei critici che ci davano, sostanzialmente, per pazzi, per aver deciso di fare un film sul Titanic. Cosa sarebbe accaduto se avessi perso la scommessa?! Ha mai visto i senza tetto che spingono i carrelli della spesa con i loro possedimenti? Ecco uno di quelli sarei stato io.”

Eppure si e’ ributtato, con Avatar.

“Avatar e’ stato una scommessa forse ancora piu’ grande…”

Lei e’ un visionario. Dopo il 3D…

“Non so….forse ologrammi?!”

 
Valentina Martelli per Screenweek.

Fonte: Screenweek

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Spider-Man 3: Charlie Cox di Daredevil avvistato sul set? 17 Gennaio 2021 - 16:00

Sempre più insistenti le voci sul cameo di Daredevil nel nuovo Spider-Man: l'attore sarebbe stato avvistato sul set...

Batwoman – La nuova featurette è dedicata a Meagan Tandy 17 Gennaio 2021 - 15:00

Meagan Tandy parla di Sophie e del suo rapporto con Julia e Ryan Wilder nella nuova featurette di Batwoman, la cui seconda stagione debutta stasera su The CW.

WandaVision: chi interpreta Kathryn Hahn nella serie? Forse [SPOILER] 17 Gennaio 2021 - 14:00

Il suo personaggio potrebbe essere noto ai fan dei fumetti Marvel

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.