L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Il trono di spade, la recensione dei primi due episodi

Di emanuele.r

Attenzione: il seguente articolo contiene spoiler. Proseguite a leggerlo a vostro rischio o se avete già visto gli episodi. 

Game of Thrones 1x01 Winter is Coming Robert Baratheon Promo

In molti l’hanno visto in inglese, quando è andato in onda la scorsa primavera, ma altrettanti se non di più hanno atteso il suo arrivo in Italia: stiamo parlando di Game of Thrones, che ha esordito ieri sera su Sky Cinema 1 col titolo di Il trono di spade (traduzione italiana del primo dei libri delle Cronache del ghiaccio e del fuoco, edite da Mondadori). Una saga fantasy di grandi dimensioni e ambizioni che HBO ha trasformato in serie tv amatissima, premiata (13 nomination e 2 Emmy Awards) e attesa dai fan dei romanzi, grazie alla co-produzione dello stesso scrittore e allo sviluppo di David Benioff (La 25^ ora) e D.B.Weiss. E la doppia première ha dimostrato che il clamore suscitato in America è del tutto meritato.

Game of Thrones 1x01 Winter is Coming Khal Drogo Daenerys Targaryen Promo

Il primo episodio, L’inverno sta arrivando, dispone le carte sul tavolo tra le tre casate coinvolte nella lotta per il trono di spade: i Lannister, imparentati con re Robert per via della moglie Cersei, gli Stark, capeggiati da Eddard appena nominato primo cavaliere, cognato del re, e i Targaryen – che il re odia visto che il patriarca ha ucciso la moglie, sorella di Eddard – che vogliono riconquistare il trono attraverso l’esercito dei Dothraki di Kal Drogo, a cui Viserys dà la sorella Daenerys per moglie. Il secondo episodio, La strada del re, invece comincia col piccolo Bran Stark in fin di vita dopo che è stato scagliato giù dalla torre da Jaime Lannister, sorpreso mentre faceva sesso con la sorella gemella, e moglie di re Robert. Questo fattaccio mette in tensione le due famiglie, che arrivano a un drammatico confronto quando i figli litigano. Sullo sfondo strani episodi: il ritorno di una stirpe di “morti viventi” , gli Estranei, che si credevano estinti, l’arrivo di un piccolo branco di metalupi dal sud. Scritti da Benioff e Weiss e diretti da Timothy Van Patten, i primi due episodi sfruttano a pieno il “metodo HBO“: inizio piano, presentazione dei molti personaggi, intreccio che si svela poco a poco senza mai distrarre però lo spettatore. Un metodo spesso imitato, raramente eguagliato.

Game of Thrones 1x01 Winter is Coming Lord Eddard 'Ned' Stark Promo

Un metodo che serve agli autori per dare profondità, spessore, respiro a storie e personaggi e a smarcarsi dagli schemi della tv per guardare alla grande narrativa, al cinema: e Il trono di spade diventa così un “Soprano nella Terra di mezzo” (come presentò lo show la produzione al network), un saggio sul potere e sulla politica più che sulla guerra, sulla natura molteplice dell’essere umano in cui la presenza del magico o del meraviglioso è relegata, per ora, ai margini. Quella che conta sono gli intrighi di corte, l’uso di sesso e violenza, da sempre marchio di fabbrica delle produzione HBO, e che qui evitano le polemiche di rito grazie al modo sapiente di utilizzarle: basti pensare alle due scene memorabili in cui Daenerys apprende da un’ancella il segreto per soddisfare il violento Kal senza soffrire (“Fuori è lui il re, ma dentro questa tenda appartiene a te”) e così poter fare il gioco della sua casata. O anche la sequenza in cui Arya e  Joffrey si picchiano per una stupidaggine e la seguente punizione del re, che aizzato dalla regina obbliga Eddard a uccidere uno dei suoi metalupi: sequenza che conferma allo spettatore, ma anche agli Stark, la pasta di cui sono fatti i viscidi Lannister, con cui si dovrebbero imparentare tramite Sansa e Joffrey. E proprio i metalupi chiudono l’episodio: quando Lady viene giustiziata, Bran si sveglia, di soprassalto. E’ forse un lupo mannaro o qualcosa di simile?

Game of Thrones 1x02 The Kingsroad Tyrion Lannister Cap

Un fantasy che sembra più un romanzo storico, più un’avventura persa nel tempo che una storia di draghi e gnomi (che pure ironicamente non mancano), più il miglior Ken Follett che Tolkien per intenderci, condotto da una sceneggiatura impeccabile nel riuscire a introdurre un coro di personaggi senza una sbavatura, riuscendo nel secondo episodio a tratteggiare con più cura personaggi apparentemente secondari – il nano Tyrion Lannister (interpretato da Peter Dinklage premiato con l’Emmy) o il rude Kal Drogo (Jason Momoa, il nuovo Conan il barbaro) – trasmettendone allo spettatore l’importanza. E poi c’è la regia di un veterano della tv via cavo, che sa come catturare lo spettatore senza sfoggi eccessivi, tenendosi il meglio di avventura e spettacolo per gli episodi successivi, facendo filtrare la tensione e il pathos del racconto attraverso dettagli, pieghe, sfumature. Un cast ricchissimo e perfettamente in parte su cui ci soffermeremo meglio nelle prossime settimane, e soprattutto una grande voglia di vedere il seguito. E se non è un indizio di grande serie questo… E voi che ne pensate? Vi siete già appassionati? Continuate a seguirci sul blog di Screenweek e su Episode39.

Game of Thrones 1x02 The Kingsroad Bran Stark Cap 02

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il trailer di Willy’s Wonderland: Nicolas Cage contro gli animatronics indemoniati! 15 Gennaio 2021 - 21:00

Arriverà il 12 febbraio in USA, sia al cinema che on demand, l'horror diretto da Kevin Lewis

Providence: su Peacock una nuova serie dagli autori di You 15 Gennaio 2021 - 20:15

Tratta da un romanzo di Caroline Kepnes, la serie sarà sviluppata da Sera Gamble per la piattaforma di NBCUniversal

Heart of Stone: Netflix compra l’action con Gal Gadot 15 Gennaio 2021 - 19:30

Il film mira a lanciare un nuovo franchise di spionaggio ed è scritto dallo sceneggiatore di The Old Guard

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.