Condividi su

14 novembre 2011 • 10:21 • Scritto da Leotruman

I Soliti Idioti vincono ancora il weekend, Immortals incassa 1.8 milioni

Buona tenuta per I Soliti Idioti, capaci di incassare altri 2.4 milioni di euro e arrivare ad un totale di 8 milioni e 500mila euro in poco più di una settimana. Sorpresa Immortals, il kolossal con Henry Cavill, che ha fatto registrare la miglior media per sala. Ecco gli incassi del weekend:
Post Image
4

È stata pubblicata la classifica di questo secondo weekend di novembre e senza grosse sorprese I Soliti idioti è rimasto in testa alla classifica, anche se il kolossal Immortals con quasi 200 schermi in meno è stato la sorpresa del weekend.

I Soliti Idioti con Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio ha incassato in questo secondo fine settimana altri 2.421.632 euro, incasso in calo di meno del 50% stimato alla vigilia. Media per sala ancora particolarmente elevata, oltre 4500 euro, per un film che ha già raggiunto quota 8.5 milioni di euro dopo 10 giorni di programmazione.

Come dicevo sopra, è stato però Immortals, pellicola epica diretta da Tarsem Singh con protagonista Henry Cavill e Mickey Rourke, la vera sorpresa del weekend italiano.

Immortals Henry Cavill foto dal film 8

Nei 341 schermi monitorati, di cui tre quarti nel formato 3D, ha incassato ben 1.788.434 euro con l’ottima media per sala di quasi 5300 euro (parzialmente aiutata dal sovrapprezzo 3D). Il film prodotto dalla Relativity Media e distribuito in Italia da 01 non ha sfigurato con i precedenti peplum di successo, come 300 e Scontro tra Titani (che incassarono di più all’esordio, ma uscirono anche in un numero di copie consistentemente più elevato). Il kolossal ha conquistato la prima posizione anche negli Stati Uniti, con oltre 32 milioni di euro incassati.

Terza piazza per Il Re Leone 3D, che ha beneficiato di una domenica dagli incassi eccellenti e ha raccolti quindi in tre giorni 1.442.357 euro. Nel post di previsioni ci eravamo sbilanciati e avevamo parlato di secondo posto in classifica e incasso ancor più elevato, ma non si può negare che una media per sala di 4350 euro per una pellicola con 17 anni sulle spalle sia un risultato deludente. Aspettiamoci una buona tenuta, anche nei giorni feriali.

Scende in quarta posizione, ma si avvicina sempre più alla soglia dei 10 milioni totali, la commedia italiana La Peggior Settimana della Mia Vita: 1.120.359 euro incassati in questo suo terzo weekend nelle sale per un totale che supera gli 8.2 milioni. Quinta piazza invece per un’altra commedia, che esordiva proprio in questi giorni.

Lezioni di cioccolato 2 Nabiha Akkari Luca Argentero foto dal film 2

Sto parlando di Lezioni di Cioccolato 2 pellicola diretta da Alessio Maria Federici e con protagonista Luca Argentero e Nabiha Akkari. Il film prodotto da Cattleya ha raccolto 683.789 euro nei 327 schermi monitorati, con la media per sala di poco più di 2mila euro. Media per sala identica anche per un altro esordiente italiano: Il Cuore grande delle Ragazze di Pupi Avati, che ha incassato 632.838 euro in 305 schermi, un dato in calo rispetto alla media del regista ma superiore al deludente Una Sconfinata Giovinezza dello scorso anno.

Buona media invece per One Day di Lone Scherfig con Anne Hathaway e Jim Sturgess, tratto dal romanzo di David Nicholls. Proiettato solamente in 141 schermi è riuscito a raccogliere 430.001 euro con una media di 3mila euro per sala.

Sparirà tra poco dalla classifica  Le Avventure di Tintin: Il Segreto dell’Unicorno, adattamento cinematografico delle storie a fumetti del famoso reporter belga di Hergé diretto da Steven Spielberg e prodotto da Peter Jackson. Solo 363.308 euro in questo in questo terzo weekend, per un totale che non ha ancora raggiunto i 3.5 milioni e che probabilmente non raggiungerà nemmeno i 4 milioni. Ben diversa la situazione all’estero, dove ha incassato 160 milioni di dollari in due settimane e deve ancora sbarcare negli Stati Uniti.

Buona tenuta per Warriorfilm diretto da Gavin O’Connor che ha aggiunto altri 306.583 euro per un totale che sfiora il milione di euro, mentre Pina 3D di Wim Wenders guadagna posti in classifica e lo troviamo in decima con altri 200.482 euro e una media per sala sempre eccellente di oltre 3700 euro. Tra le  nuove uscite non convince Il paese delle spose infelici di Pippo Mezzapesa con soli 36.840 euro in 24 schermi (media di 1500 euro), mentre I Primi della Lista non compare nemmeno in top-20.

Siete pronti al ciclone The Twilight Saga: Breaking Dawn parte 1, in arrivo da mercoledì nel nostro paese? Riuscirà a frantumare qualche record? Ecco i round della nostra Boxoffice Cup a cui partecipare:

Round Weekend Italiano (entro venerdì ore 15)

Round Speciale incasso Giorno d’esordio italiano (entro mercoledì ore 21)

Round Weekend USA (entro venerdì ore 22)

Round Speciale incasso Giorno d’esordio USA (entro venerdì ore 22)

Condividi su

4 commenti a “I Soliti Idioti vincono ancora il weekend, Immortals incassa 1.8 milioni

  1. Lezioni di Cioccolato 2 e Avati non hanno raccolto quanto si sperava, nonostante il battage televisivo.
    Non credo che la situazione migliorerà molto e dalla seconda settimana inizieranno a sparire presto.
    Anne Hathaway ha il suo zoccolo duro di affezionati anche in Italia, visto che è il primo motivo di richiamo del film. Sul resto nulla da dire. Pensavo che Il Re Leone potesse svettare, invece si attesterà su livelli non esaltanti.

  2. Tony, forse le mie aspettative erano eccessivamente elevate per il Re Leone, ma ricordo che ha fatto registrare 4300 euro di media.. cmq un dato molto positivo

  3. @Leo: infatti non ho detto ‘gioia’ e nemmeno ‘noia’ :). Per un film rieditato è sempre un buon risultato. Mi aspettavo un richiamo superiore, ed a questo punto non so se il 3D sia stato più un fattore di stimolo o un freno alla corsa.

  4. Guarda, sono andato a curiosare sulla bacheca della pagina ufficiale FB del film. Parlano tutti benissimo del 3D… Ed è già capitato altre volte che alla critica il 3D non piacesse, ma il pubblico cmq apprezza. Poi il discorso del biglietto è un altro discorso. in effetti le sale in 2D erano troppo poche (e soprattutto poco pubblicizzate). non so sinceramente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *