L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

485 sale per I Soliti Idioti, che sfida Warrior e La Kryptonite nella Borsa

Di Leotruman

Il weekend cinematografico che inizia oggi è sotto una speciale lente di ingrandimento. Infatti, dopo il calo generalizzato degli incassi complessivi nelle scorse settimane che ha permesso solo a poche pellicole di cantare vittoria (I Puffi, La Peggior Settimana della Mia Vita e This Must Be the Place), la situazione potrebbe invertirsi a partire da oggi anche grazie ad un’ondata di maltempo che colpirà il centro-nord oggi e domani, per poi estendersi a tutta la penisola nell’importante giornata di domenica.

Fine settimana interessante anche perché una pellicola in particolare avrà la funzione di cartina al tornasole del pubblico italiano. Si tratta de I Soliti Idioti, commedia di Enrico Lando con Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio, che ripropongono sul grande schermo le coppie di personaggi della omonima sit-com televisiva che va in onda da tempo su Mtv.

I soliti idioti Poster Italia

Medusa punta forte sulla pellicola, distribuendola addirittura in 485 sale italiane!! Non conoscendo la serie, e soprattutto avendo detestato il trailer e non avendo rapporti diretti con il target della pellicola, mi verrebbe da ipotizzare che la pellicola possa raccogliere solo 485 euro nei tre giorni. Cercando di analizzare meglio il suo potenziale, pare che gli adolescenti siano particolarmente interessati al film. Sono andato a curiosare su alcuni siti dei più importanti circuiti per scoprire la percentuale di posti prenotati già nella giornata di oggi: in alcune sale si raggiunge già il 50-75% di posti acquistati, e stiamo parlando solo del venerdì, una giornata che ha sempre deluso dal punto di vista degli introiti negli ultimi due mesi.

A malincuore, perché sinceramente ho ancora l’amaro in bocca per l’esordio di Tintin la scorsa settimana (è stato, in termini relativi, il peggiore al mondo), penso che il film possa rivelarsi un enorme successo, almeno in questi primi giorni di programmazione: azzardo 3 milioni di euro, considerando anche il fattore meteo.

The Tomorrow Series - il domani che verrà Poster Italia

Abbastanza sorprendenti anche le 200 sale per The Tomorrow Series: Il domani che verrà di Stuart Beattie, con Rachel Hurd-Wood, Lincoln Lewis, Phoebe Tonkim. La pellicola è tratta dal primo dei sette libri della saga scritta dall’australiano John Marsden, quasi sconosciuta in Italia. Il numero di copie messe a disposizione dalla Eagle Pictures in Italia mi sembra sproporzionato rispetto alle potenzialità del film. Credo non andrà oltre i 400mila euro nel weekend.

Scontro diretto tra due film che escono invece in un numero di sale simile. Sto parlando della commedia La Kryptonite nella Borsa, presentata proprio in questi giorni al Festival di Roma, e dell’acclamato Warrior.

Il film di Ivan Cotroneo con Valeria Golino, Cristiana Capotondi e Luca Zingaretti arriva in 140 copie. Commenti positivi al Festival, per un titolo che potrebbe aver generato curiosità: potrebbe anche superare i 400mila euro nei tre giorni con una media per sala intorno ai 3mila euro.

warrior locandina italia

Sembra che Warrior invece, pellicola con Tom Hardy e Gavin O’Connor, possa replicare invece il deludente risultato americano: ottime recensioni e incassi deboli. 150 sale a disposizione, ma temo faticherà ad arrivare ai 300mila euro.

Farà registrare sicuramente una buona media per sala Pina 3D di Wim Wenders, pellicola che rappresenterà la Germania agli Oscar 2012 e viene presentata in 45 sale (15 in 3D, oltre 100mila euro) mentre pochi spiccioli rimangono per Il mio domani di Marina Spada (15 sale) e (S)ex List di Mark Mylod con Chris Evans (10 copie).

Sarà interessante scoprire come terranno le pellicole uscite la scorsa settimana. La Peggior Settimana della Mia Vita ha già sfiorato i 4.5 milioni di euro grazie anche alla festività di martedì, mentre Le Avventure di Tintin di Spielberg ha superato proprio ieri i 2 milioni, tallonato da Insidious che sta avendo un’ottima tenuta (1.2 milioni di euro con un terzo delle sale). Credo che la commedia con Fabio De Luigi scenderà in seconda posizione con poco meno di due milioni di euro, mentre il kolossal di Spielberg lo ritroveremo al terzo posto con un calo minimo rispetto alla scorsa settimana.

Qual’è la vostra previsione di incasso? Cosa ne pensate de I Soliti Idioti e delle sue potenzialità? Fate la vostra previsione nel round della Boxoffice Cup a questo link!

Fonte dei dati: eduesse, screenweek

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

One Night in Miami: su Prime Video l’importante esordio alla regia di Regina King 17 Gennaio 2021 - 10:00

Quattro leggende, una notte leggendaria. Arriva su Amazon Prime Video One Night in Miami, l’esordio alla regia di Regina King. Ecco tutto quello che dovete sapere sul film, la trama, il cast, il trailer.

L’estate in cui imparammo a volare (Firefly Lane): il trailer ufficiale della serie Netflix con Katherine Heigl e Sarah Chalke 17 Gennaio 2021 - 9:00

Tre decenni, due amiche, una storia incredibile. Ecco il trailer ufficiale de L'estate in cui imparammo, la serie Netflix con Katherine Heigl e Sarah Chalke.

Da Godzilla Vs Kong a Space Jam, un assaggio di tutti i film Warner in arrivo al cinema e su HBO Max 16 Gennaio 2021 - 20:23

La Warner Bros. ha da poco diffuso sul suo canale YouTube un video, che ci offre un assaggio di tutti i titoli che quest’anno verranno distribuiti nei cinema e su HBO Max.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.