Condividi su

16 ottobre 2011 • 18:11 • Scritto da Leotruman

Real Steel ancora in testa negli USA, ma il boxoffice è in forte calo

Incassi in crollo verticale negli Stati Uniti rispetto allo scorso anno. In ogni caso è Real Steel a mantenere la vetta della classifica mentre non convincono gli esordi di Footloose Remake e del presule de La Cosa. Terribile esordio per The Big Year con Owen Wilson e Jack Black. Ecco la classifica americana:
Post Image
3

Lo scorso anno in questo stesso weekend d’ottobre esordiva nelle sale il folle Jackass 3D e riusciva nell’impresa di incassare oltre 50 milioni di dollari, mentre in seconda posizione avevamo Red con quasi 22 milioni.

In questo fine settimana due pellicole combattono per la prima posizione ed entrambe hanno un misero incasso da 16 milioni di dollari circa, mentre l’incasso complessivo della classifica dovrebbe aggirarsi intorno agli 80 milioni. Il calo è di oltre il 35% rispetto allo scorso anno e la situazione di crisi è perfettamente  replicata anche nel nostro paese: domani le analizzeremo e confronteremo anche grazie ai nostri Scanner (tornate quindi a trovarci).

In questo clima di magra, davvero anomalo visto che ci stiamo avvicinando sempre di più alla Holiday Season, è Real Steel a rimanere in vetta alla classifica per il secondo weekend consecutivo.

Real Steel Poster Italia 02

Il film diretto da Shawn Levy e con protagonisti Hugh Jackman e Evangeline Lilly ha fatto registrare incassi feriali non esaltanti, ma nel weekend non ha perso oltre il 40% e ha raccolto altri 16.304.000 dollari mantenendo inoltre la media più alta della classifica (circa 4700 dollari).

Ottima la crescita dal sabato alla domenica grazie ai matinees per le famiglie (+64%) e a questo punto il suo totale è di quasi 52 milioni di dollari dopo 10 giorni nelle sale. Per arrivare almeno ai 100 milioni dovrebbe mantenere una tenuta eccezionale, anche se sarà particolarmente difficile.

Parziale delusione per il remake di Footloosepellicola diretta da Craig Brewer con protagonisti Kenny Wormald e Julianne Hough nei ruoli che un tempo furono di Kevin Bacon e Lori Singer.

Footloose Teaser Poster Italia

Nonostante fossero oltre 3500 i cinema che lo proiettavano, il film non è andato oltre i 16.1 milioni di dollari con una media per sala di circa 4500 dollari. Ci si aspettava riuscisse almeno a superare i 20 milioni ottenendo la prima posizione in classifica, anche se effettivamente con i definitivi di domani sera potrebbe anche balzare al primo posto.

Costato solo 24 milioni di dollari, la pellicola non si rivelerà certamente un flop per la Paramount. Inoltre le critiche sono positive (72% su Rottentomatoes) e gli spettatori lo approvano con un Cinemascore A-. Il pubblico è composto per il 75% da donne, ma il 60% ha oltre 25 anni e addirittura il 46% è oltre i 35: il target dei giovani non è stato colpito quanto sperato ed in sala sono accorse principalmente le fan nostalgiche. Aspettiamo di scoprire come terrà con i primi dati feriali.

Terzo posto e delusione ancora maggiore per un altro remake, anzi di un prequel. Si tratta de La Cosa, horror con protagonisti Mary Elizabeth Winstead eJoel Edgerton.

In quasi 3mila cinema purtroppo il film non è andato oltre i 8.718.360 dollari secondo le stime, e la media per sala non è riuscita nemmeno a superare i 3mila dollari. Nonostante il costo ufficialmente non sia stato rivelato, l’investimento non è stato particolarmente esoso e la pellicola si rifarà con il mercato internazionale. Eppure dopo gli infiniti ritardi si sperava di creare un maggiore grado di hype nel pubblico e soprattutto negli appassionati del genere horror.

Cali estremamente contenuti (anche se gli incassi rimangono deboli) per le pellicole uscite nelle scorse settimane. Le idi di marzo, il quarto lungometraggio da regista di George Clooney, ha perso solamente 28% e ha incassato altri 7.5 milioni di dollari per un totale di 22.1 milioni in 10 giorni (in linea con i risultati che normalmente raccoglie Clooney in patria).

Continua la sua corsa anche Dolphin Tale, film per famiglie distribuito dalla Warner Bros con Harry Connick Jr e Morgan Freeman, che al suo quarto fine settimana ha incassato 6.345.000 dollari (-31%) per un totale da ben 58 milioni. Sesto posto invece per Moneyball, il nuovo film con Brad Pitt, che secondo le stime ha incassato 5.5 milioni per un totale ormai diottre 57 milioni (eppure lo scorso anno un altro film da Oscar come The Social Network incassava sensibilmente di più). Sono invece 4.315.000 i dollari raccolti da 50/50, commedia drammatica della Summit con Joseph Gordon-Levitt (24 milioni il totale).

Incredibile e terribile esordio per una commedia che aveva le carte in regola per diventare un grande (o almeno discreto) successo. Sto parlando di The Big Year, film che vanta un trio comico eccezionale: Owen Wilson, Jack Black e Steve Martin. Per non parlare del fatto che è diretta da David Frankel, regista di due grandissimi successi come Il Diavolo veste Prada e Io e Marley.

The Big Year Teaser Poster USA 01

Il numero di cinema a disposizione non era elevatissimo (2200 circa) ma il film è riuscito non solo ad incassare circa 3.325.000 dollari (un dato praticamente d feriali), ma ha fatto registrare la media flop di 1500 dollari per sala: un completo disastro!

Chiudiamo con l’ottimo Il Re Leone 3D, unica pellicola ad essere riuscita realmente a stupire in questo piatto avvio di stagione cinematografica negli Stati Uniti. Altri 2.7 milioni di dollari per il quasi maggiorenne cartono della Disney per un totale eccezionale da oltre 90 milioni di dollari.

Che ne pensate della classifica? Quali pellicole hanno deluso di più secondo voi? 

Fonte dei dati: Boxoffice.com

Condividi su

3 commenti a “Real Steel ancora in testa negli USA, ma il boxoffice è in forte calo

  1. Mi dispiace per il flop tremendo di Big Year, film che a questo punto difficilmente arrivera’ in sala da noi, probabile una uscita direttamente in dvd.
    Pare che negli USA Jack Black ormai non se lo fili piu nessuno, perfino Gulliver che e’ andato bene ovunque negli usa ha floppato nettamente.

  2. Chissà se Il Re Leone avrà ancora qualche altro giorno per raccimolare qualche bel milioncino o se la sua incredibile avventura in 3D finisce qui (io spero nella 1a opzione)!

  3. Non mi dispiace dei risultati modesti di Footloose e de La cosaccia 🙂 ..E dopo questo spero che sia fatta giustizia per sempre nelle prossime settimane 🙂 Visto il trend, gli studios non hanno tutti i torti a ridurre i budget ed a moderare le pretese di alcune star. Mi spiace che il paccheto delle pellicole di qualità ( Moneyball, 50/50, Le Idi Di Marzo ) non stia brillando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *