L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Pezzi di cinema, L’uomo invisibile (1933)

Di Marco Triolo

Dopo due capolavori di James Whale (Frankenstein e La moglie di Frankenstein) passiamo a un terzo, grande film del regista: L’uomo invisibile, un altro classico della Universal. Tratto da un romanzo di H.G. Wells, il film racconta di Jack Griffin (Claude Rains), uno scienziato che ha scoperto il segreto dell’invisibilità, ma ha perso l’equilibrio mentale nel processo. Si tratta del più classico dei moniti contro l’abuso della scienza e le sue aberrazioni, condita con effetti speciali innovativi e ancora oggi sorprendenti.

Il ruolo di Griffin avrebbe dovuto essere inizialmente interpretato da Boris Karloff, ma l’attore decise di rinunciare perché il produttore voleva tagliargli il salario. Quando Whale assunse le redini del progetto, volle immediatamente Claude Rains. Nonostante ciò, altri attori furono considerati, tra cui l’altro protagonista di Frankenstein, Colin Clive.

Gli effetti dell’invisibilità furono realizzati da John P. Fulton, John J. Mescall e Frank D. Williams: il trucco consisteva nel far indossare a Rains una tuta di velluto nero che ne copriva tutto il corpo, anche il volto, per poi riprendere l’attore davanti a uno sfondo nero. In seguito veniva effettuata una ripresa del set senza attore, e poi le due inquadrature venivano combinate anche grazie all’uso della tecnica matte. Rains, che era claustrofobico, faceva parecchia fatica a respirare nella tuta e dunque a girare le scene. Per questo, venne spesso usato uno stuntman, che era un po’ più basso dell’attore.

Qui sotto potete vedere una clip che rende bene l’idea sia dell’effetto appena descritto che delle parti in cui Griffin è totalmente invisibile, in cui veniva utilizzato un sofisticato sistema di cavi.

ScreenWeek sta seguendo l'edizione 2019 del Toronto International Film Festival. Segui QUESTO LINK per non perderti tutte le nostre recensioni in anteprima!
Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Witcher: Netflix smentisce i rumor sulla data di lancio 15 Settembre 2019 - 9:00

No, The Witcher, la serie basata sull’omonima saga fantasy di Andrzej Sapkowski, non arriverà su Netflix il 17 dicembre.

Friends – I creatori escludono sia un revival che un reboot 14 Settembre 2019 - 20:00

Marta Kauffman, David Crane e Kevin Bright i creatori di Friends escludono sia un revival che un reboot dello show e spiegano perché.

Human Lost – Trailer sottotitolato e la visual di Yusuke Kozaki 14 Settembre 2019 - 19:00

Il character designer Yusuke Kozaki crea una nuova visual di Human Lost, di cui possiamo vedere il nuovo trailer sottotitolato in inglese

La storia di Dune (FantaDoc) 12 Settembre 2019 - 16:28

Il lungo e tortuoso percorso che ha portato il Dune di David Lynch, con il suo cast pieno di stelle, a diventare un grandissimo successNO.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Lancillotto 008 11 Settembre 2019 - 12:15

Dare tutto un altro significato all'espressione "monkey business": gli scimpanzé agenti segreti di Lancillotto 008.

7 cose che forse non sapevate su George della Giungla, Superpollo e Tom Slick 10 Settembre 2019 - 16:58

"Tu parti con la liana ma poi non arrivi mai"... Ma le curiosità su George della giungla e i suoi sodali Superpollo e Tom Slick arrivano invece subito, eccole!