L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

La nouvelle guerre des boutons – La recensione da Roma

Di Marco Triolo

La nouvelle guerre des boutons

Christophe Barratier rimette in scena un famoso romanzo di Louis Pergaud, già adattato da Yves Robert in un classico del cinema francese anni Sessanta, La guerra dei bottoni. Questo La nouvelle guerre des boutons è un progetto decisamente ambizioso, perché, come ci spiega il regista poco prima che abbia inizio la proiezione, l’ambientazione è stata spostata agli anni Quaranta, durante l’occupazione nazista della Francia, per creare un parallelo tra la “grande” guerra e quella “piccola” dei ragazzini del paese di Longeverne contro i vicini di Veltrans.

L’ambizione, dicevamo. L’ambizione è una brutta bestia, perché se non la si riesce a convogliare può generare rantoli didascalici e saccenti che minano alla fluidità e al ritmo di un film. L’ambizione è ancora più problematica quando si parla di un film che dovrebbe celebrare la leggerezza e il divertimento del gioco infantile, e invece finisce per essere un predicozzo sui soliti temi dell’olocausto, del razzismo, eccetera. Sia chiaro, non è che sia sbagliato includerli nel racconto se funzionali a dire qualcosa sulla fine dell’innocenza infantile, ma il grosso problema qui è che Barratier finisce per focalizzare il film più su “resistenza versus collaborazionisti”, che non su “Longeverne versus Veltrans”, e annoia con un sottotesto che diventa sovratesto, che soffoca tutto il divertimento e la gioia in un mare di riflessioni che in tanti hanno già fatto, e meglio.

Il cast di ragazzini protagonisti è azzeccato e a tratti eccezionale, i personaggi davvero ben delineati e capaci di conquistare. Peccato che siano sommersi da tanti strati superflui che, nonostante le buone intenzioni e i buoni sentimenti a profusione, non riescono a commuovere neanche per un secondo. A volte l’innocenza è molto più eloquente dell’ambizione, ma Barratier ahinoi non l’ha capito in tempo.

Vi ricordo che potete continuare a seguirci per tutte le news questa sesta edizione del Festival Internazionale del Film tramite la scheda del nostro database (basta cliccare qui sotto, anche sul Mi Piace) oppure sulla nostra pagina Facebook.

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Yamato Video – Da Berserk a Occhi di gatto senza censure ad Haikyu!! gli anime disponibili su Prime Video 30 Novembre 2020 - 20:46

La prima stagione di Occhi di gatto, senza censure, da domani su Prime Video. Ecco i titoli di Yamato Video disponibili sulla piattaforma, da Berserk alla terza e alla quarta stagione di Haikyu!!

La Belva: ecco il cameo di Edo ed Eleonora di Skam Italia 30 Novembre 2020 - 20:45

C’è un po’ di Skam Italia ne La Belva, l’action movie diretto da Ludovico Di Martino con protagonista Fabrizio Gifuni, da poco disponibile su Netflix.

The Mandalorian: Rosario Dawson è Ahsoka Tano, ecco il nuovo poster! 30 Novembre 2020 - 20:15

Il quinto episodio della seconda stagione di The Mandalorian ha visto il debutto di Ahsoka Tano, il personaggio interpretato da Rosario Dawson. Possiamo vederla ritratta su questo nuovo poster.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.