L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

I Puffi nuovamente in testa in Italia, male Drive mentre brilla Cronenberg

Di Leotruman

Settembre ormai ce lo siamo lasciati alle spalle. Gli incassi, in quello che è stato definito come il più caldo degli ultimi 150 anni, non saranno purtroppo altrettanto memorabili ed in questo fine settimana di ottobre caratterizzato da temperature folli gli introiti sono tornati a valori estivi.

Ne ha approfittato senza grosse sorprese I Puffi,  l’unica pellicola che ha realmente sorpreso in queste ultime settimane, che è rimasto in testa alla classifica italiana per il terzo fine settimana consecutivo.

I Puffi Neil Patrick Harris foto dal film 3

Quasi 1.3 milioni di euro incassati anche in questo weekend (1.296.677 euro per la precisione) per un totale che raggiunge gli 8.2 milioni di euro e che chiuderà a non meno di 10 milioni senza dubbio. Ricordo che nel mondo la pellicola con gli omini blu ha già ampiamente superato i 500 milioni di dollari.

Seconda posizione, come previsto, per la commedia Baciato dalla Fortuna con protagonisti Vincenzo Salemme, Asia Argento, Alessandro Gassman e Nicole Grimaudo. Quello che invece non avevamo previsto era che la pellicola, nonostante i quasi 400 schermi a disposizione, non raggiungesse nemmeno il milione di euro.

Solo 856.093 euro incassati nei tre giorni con una media di soli 2300 euro per sala. Forse i fan di Salemme una volta tornati dall’ultimo weekend di mare accorreranno in sala per vedere il film, dubito che riuscirà a raggiungere i 4 milioni totali di No Problem.

Cala del 50% anche  L’Alba del Pianeta delle Scimmie, kolossal della Fox che nel nostro paese non è riuscito a sfondare come nel resto del mondo. Solo 620.225 euro in questo secondo fine settimana di programmazione per un totale di 2.35 milioni in 10 giorni: ci si aspettava nettamente di più.

Delusione della settimana per Drive, acclamata pellicola del regista danese Nicolas Winding Refn con protagonisti Ryan Gosling, Bryan Cranston, Carey Mulligan, Albert Brooks, Christina Hendricks, e vincitore del premio per la Miglior Regia a Cannes 2011.

Drive Ryan Gosling Carey Mulligan foto dal film 1

Della pellicola ormai se ne parlava da mesi, eppure l’hype che si era creato non corrispondeva al reale ed i commenti degli spettatori sembrano non condividere il pensiero della critica (replicando perfettamente quanto avvenuto negli Stati Uniti).

Il film ha raccolto in tre giorni solo 525.166 euro con una media per sala davvero deludente di 1600 euro. Recupererà con i feriali, non vi è dubbio, ma ormai il danno è stato fatto.

A sorpresa, viste le premesse, non floppa  Blood Story, horror diretto da Matt Reeves e remake americano di Lasciami Entrare che è datato 2010. Il film ha incassato 513.586 euro con una media di circa 2mila euro per sala, mentre nelle previsioni della vigilia si temeva non potesse nemmeno raggiungere i 300mila.

L’unico film che realmente può “festeggiare” nel weekend è A Dangerous Method, diretto da David Cronenberg e con protagonisti Keira Knightley, Viggo Mortensen, Michael Fassbender e Vincent Cassel.

A Dangerous Method Keira Knightley Michael Fassbender foto dal film 2

La sesta posizione e un incasso da 438.556 euro nei tre giorni non è certamente un record, ma essendo uscito solamente in 121 schermi ha ottenuto la più alta media per sala della classifica: oltre 3600 euro, quindi quasi il doppio delle altre pellicole esordienti.

Crolla in settima posizione La Pelle che Abito di Pedro Almodóvar con solo 337.128 euro incassati in questo fine settimana per un deludente totale di 1.2 milioni, ben lontano dalle altre pellicole del maestro spagnolo. Meglio Carnage di Roman Polanski che grazie ai 307.750 euro del fine settimana si avvicina sempre più ai 3 milioni totali.

Dato per spacciato ad inizio corsa, la commedia Ma come fa a far Tutto? con Sarah Jessica Parker ha quasi raggiunto quota 1 milione di euro in 10 giorni (258mila euro nel weekend) mentre Boxoffice 3D di Ezio Greggio supera i 2.6 milioni in totale e saluta la classifica.

Terribile esordio per l’erotico Sex and Zen 3D, che nonostante disponesse di ben 132 schermi tridimensionali (più di Cronenberg) non è andato oltre i 62.719 euro, con una media per sala da record negativo di circa 500 euro.

Se volete commentare le pellicole viste nel fine settimana, potete farlo a questo link. Chi avrà vinto la Boxoffice Cup? Lo scopriremo presto mentre un nuovo round è già partito (lo trovate a questo link).

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office Usa: The Marksman con Liam Neeson debutta al primo posto 17 Gennaio 2021 - 21:23

The Marksman, il film con Liam Neeson, debutta al primo posto al box office americano, seguito da I Croods 2: Una nuova era e da Wonder Woman 1984

White Noise: Noah Baumbach, Adam Driver e Greta Gerwig di nuovo insieme per Netflix 17 Gennaio 2021 - 20:00

Il duo di Storia di un matrimonio si unisce a Greta Gerwig per adattare un romanzo di Don DeLillo

Come d’incanto: le riprese del sequel in primavera? Parla Patrick Dempsey 17 Gennaio 2021 - 19:00

La storia di Come d’incanto il film fantasy del 2007 diretto da Kevin Lima, proseguirà su a Disney+ con un sequel, intitolato Disenchanted. MA quanto inizieranno le riprese? Risponde Patrick Dempsey.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.