L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Pezzi di cinema, Il mostro della laguna nera (1954)

Pezzi di cinema, Il mostro della laguna nera (1954)

Di Marco Triolo

Torniamo alla grande con la nostra rubrica del weekend: oggi parliamo di un dei film più cult tra i cult, Il mostro della laguna nera di Jack Arnold. Si tratta di una pellicola estremamente influente nel genere del creature feature, i film di mostri che dominarono gli anni Cinquanta americani. Protagonista del film è il cosiddetto Gill-man, un preistorico essere metà uomo metà pesce che viene ritrovato da una spedizione nella Laguna Nera, un luogo sperduto dell’Amazzonia. Un mostro che però non è totalmente malvagio, e infatti il produttore William Alland fu ispirato anche da La bella e la bestia nel creare la storia. La “bella” è Julie Adams, nel ruolo dell’unica donna della spedizione, Kay Lawrence, che al momento opportuno viene ovviamente rapita dal mostro!

L’idea del film venne, come accennato, al produttore Alland. Nel corso di una cena tenutasi durante la lavorazione di Quarto potere, film in cui Alland interpretava il reporter Thompson, fu il direttore della fotografia messicano Gabriel Figueroa a raccontargli la leggenda di un uomo-pesce residente in Amazzonia, e da quel primo germe nacque, dieci anni dopo, lo script The Sea Monster, che fu in seguito rielaborato fino ad arrivare a Creature from the Black Lagoon.

Arnold diresse il film in 3D, tanto per dire quanto il formato non sia una novità assoluta. Certo, all’epoca si trattava di un 3D molto diverso, ma il cinema già ci provava a immergere lo spettatore in modi originali e spettacolari. Una citazione va, infine, al designer della creatura, l’animatore Disney Millicent Patrick, il cui ruolo fu deliberatamente occultato dal make-up artist Bud Westmore, che per cinquant’anni ricevette credito esclusivo per il design. Ben Chapman, l’attore che interpretò il mostro in quasi tutte le scene, tranne quelle subacquee, era costretto a stare in piedi per 14 ore filate, perché il costume non gli consentiva di sedersi, e inoltre aveva la spiacevole caratteristica di surriscaldarsi. Altri tempi, in cui il cinema si faceva col sudore della fronte e a costo della propria salute!

Qui sotto due belle clip: la scena subacquea in cui la creatura insegue Kay, e la cattura del mostro.



ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

King’s Land: Mads Mikkelsen protagonista del nuovo film di Nikolaj Arcel 25 Maggio 2022 - 18:45

Prodotto dalla Zentropa di Lars von Trier, il film racconterà l'epopea di un uomo nella natura selvaggia della Danimarca del 18° Secolo

Obi-Wan Kenobi: Ewan McGregor, Moses Ingram e Deborah Chow presentano la nuova serie di Star Wars 25 Maggio 2022 - 18:00

Ewan McGregor, Moses Ingram e Deborah Chow hanno parlato di Obi-Wan Kenobi nel corso di una conferenza stampa virtuale. Il nostro resoconto.

Beast: Idris Elba contro un leone nel trailer italiano 25 Maggio 2022 - 17:59

Idris Elba interpreta un uomo rimasto vedovo da poco in Beast, il thriller diretto da Baltasar Kormákur. Ecco il trailer italiano

Cip e Ciop Agenti Speciali: i 30 cameo ed easter egg più fuori di testa 24 Maggio 2022 - 16:01

Un film d'animazione Disney in cui c'è DI TUTTO? Pronto!

Thor: Love and Thunder, il nuovo trailer spiegato a mia nonna 24 Maggio 2022 - 8:04

Gorr il Macellatore di Dei

Love, Death & Robots, stagione 3: la recensione (senza spoiler) 21 Maggio 2022 - 9:28

Un terzo giro decisamente più riuscito del secondo: robot, ancora una volta, pochi, morte tanta, amore quel che basta.