L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Il Ranger Solitario potrebbe essere girato senza Gore Verbinski?

Di Leotruman

Continua la saga della produzione di The Lone Ranger, il kolossal della Disney che il regista Gore Verbinski ed il produttore  Jerry Bruckheimer stanno preparando e che avrà come protagonista Johnny Depp.

Nei giorni scorsi vi avevamo aggiornato su un primo stop che aveva imposto la Disney: il budget era sfuggito fuori controllo ed era levitato addirittura a 275 milioni di dollari, una cifra completamente folle per un western (qui il post). Un taglio di almeno 75 milioni di dollari è considerato necessario per ricevere il via libera definitivo (anche se si parla di 215 milioni come obiettivo minimo).

Com’è possibile che un film del genere costi tanto? Certamente sarà un kolossal ricco di azione e pieno di effetti speciali ma il problema principale rimangono… i cachet! Solo il trio Verbinski-Depp-Bruckheimer dovrebbe ricevere non meno di 30 milioni di dollari a testa (o più!) e nonostante si siano detti pronti a ridurre le proprie pretese economiche il taglio del budget sta diventando sempre più problematico.

Rango Gore Verbinski Johnny Depp foto dalla premiere 1

E’ il sito Deadline a porci una nuova pulce nell’orecchio, che arriva direttamente dal D23 Expo della Disney che si è tenuto negli scorsi giorni in California. Il presidente della Disney Rich Ross ha espresso un breve commento sul Ranger Solitario a Pete Hammond che ha fatto sorgere un dubbio:

“Spero davvero di poterlo fare. Lo stiamo sperando davvero. Penso che sia una storia avvincente e nessuno vuole lavorare con Jerry e Johnny più di me, quindi vedremo come si potrà fare.”

Jerry, Johnny… chi manca? L’unico nome non citato è quello di Gore (Verbinki), il regista. Deadline si chiede giustamente se questa omissione non nasconda qualcosa di più. 

Verbinski e Bruckheimer stanno lavorando duramente per ridurre il budget tagliando o riducendo alcune spettacolari scene del film, ma riuscirà il regista rimanendo a bordo del progetto a ridurre ulteriormente mantenendo il giusto grado di spettacolarità per riuscire ad incassare tre volte i soldi spesi (essenziale per trasformare il film almeno in un discreto successo economico)?

Il problema è che il regista sta lavorando duramente per il progetto ma allo stesso tempo sta faticando a ridurre le sue pretese sulla pellicola in un momento dove gli studios prediligono i tagli e cercano di ridurre al minimo i rischi economici. A questo punto ci si chiede se effettivamente il film possa essere girato sempre con Johnny Depp, una pedina non sacrificabile, ma senza Verbinski sulla sedia della regia.

Ma chi potrebbe prendere il suo posto, visto che oltre al regista e a Tim Burton non sono molti i nomi che hanno lavorato con Depp in grossi blockbuster di successo? Cambiare regista non sarebbe un rischio ancora più grande rispetto a spendere qualche decina di milioni in più?

Deadline ci riporta un esempio, sempre made by Disney, del “lontano” 2002. Ron Howard doveva girare The Alamo con Russell Crowe ma ci furono grosse discussioni per il rating della pellicola ed il budget venne ridotto a 125 milioni. Le due star uscirono dal progetto che venne affidato John Lee Hancock: spese “solo” 80 milioni di dollari (anche se si parla di 107 milioni) e The Alamo uscì con il blando PG13.

Il kolossal incassò solo 25 milioni in tutto il mondo, uno dei più grandi flop della storia del cinema. A questo punto cosa è meglio fare? Certo sarebbe sbagliato affermare che la Disney è uno studio che non si prende rischi: 250 milioni sono stati stanziati per John Carter e altri 200 milioni per Oz: The Great and Powerful per Sam Raimi. Ma un terzo progetto rischioso da oltre 200 milioni sembra davvero la goccia che può far traboccare il vaso…

Ricordo che The Lone Ranger avrebbe un ottimo cast che comprenderebbe anche Armie HammerTom WilkinsonHelena Bonham CarterDwight Yoakam e Barry Pepper. Per tutte le altre news sul film cliccate sul riquadro qui sotto.

Fonte: deadline

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Castlevania: il teaser della quarta e ultima stagione, a maggio su Netflix 17 Aprile 2021 - 17:00

La quarta stagione della serie animata debutterà sulla piattaforma il 13 maggio

Famiglia Addams: morto Felix Silla, l’italiano sotto il costume del cugino Itt 17 Aprile 2021 - 16:00

Lavorò come attore e stuntman anche a Buck Rogers, Balle spaziali, E.T. e Il ritorno dello Jedi Felix Silla La famiglia Addams

Tenebre e ossa – Il poster ufficiale della serie, dal 23 aprile su Netflix 17 Aprile 2021 - 15:00

È disponibile il poster ufficiale di Tenebre e ossa, serie basata sui romanzi fantasy di Leigh Bardugo, in uscita il 23 aprile su Netflix.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.