L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Ufficiale, Spike Lee dirigerà il remake di Old Boy!

Di Leotruman

Meno di una settimana fa vi avevamo dato la notizia che il regista Spike Lee era in trattative con la casa di produzione Mandate per dirigere il remake americano di Oldboy, o meglio un nuovo adattamento del manga originale da cui il film di Park Chan-Wook era tratto.

Lo script era già stato steso da Mark Protosevich, co-sceneggiatore insieme ad Akiva Goldsman del grande successo Io Sono Leggenda, e lo sviluppo del progetto era potuto continuare solo dopo la fine delle diatribe legali che ci sono state tra la Mandate e la DreamWorks di Steven Spielberg, che voleva produrre la pellicola con Will Smith protagonista.

Miracolo a SantAnna Immagini dal Set Spike Lee Matteo Sciabordi Angelo Torancelli Leonardo Borzonaca Arturo

Oggi la casa di produzione ha ufficializzato l’avvio del progetto con Spike Lee a bordo come regista e ha rilasciato un comunicato stampa:

Mandate Pictures è lieta di annunciare che Spike Lee (Inside Man) dirigerà Oldboy, il remake del acclamato film sud-coreano. Mark Protosevich ha adattato la sceneggiatura e co-produrrà. Roy Lee e Doug Davison (The Departed, The Grudge) saranno i produttori. Il film è una produzione Vertigo Entertainment/40 Acres & A Mule Production. Il presidente della Mandate Nathan Kahane sarà il produttore esecutivo.

“E ‘un grande onore mettere questo progetto speciale nelle mani di uno scrittore di talento e di regista iconico”, ha detto Kahane.

Old Boy racconta la storia di un uomo che viene rapito e imprigionato nel giorno del compleanno della figlia. Per quindici anni, egli è tenuto prigioniero e al suo rilascio inizierà il suo viaggio per scoprire il motivo della sua prigionia. Scoprirà ben presto che il suo rapitore ha in programma per lui un cammino ancora più tortuoso. Il film originale, uscito nel 2003 e diretto da Chan-wook Park, ha vinto il Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes nel 2004.

Ricordo che più che un semplice remake americano della prima pellicola sarà un vero e proprio nuovo adattamento del materiale originale, un po’ come sta avvenendo per Uomini che Odiano le Donne di David Fincher. Il manga originario è costituito da otto volumi e non hanno una grande somiglianza con il film già uscito e il materiale nelle mani di un regista come Spike Lee non potrà che essere plasmato con grande rispetto.

Voi cosa ne pensate? Quale attore potrebbe interpretare il difficile ruolo da protagonista?

Fonte: Collider

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Superman: quando Vladimir Nabokov ha dedicato una poesia all’Uomo d’Acciaio 6 Marzo 2021 - 12:00

Vladimir Nabokov, l’autore di Lolita, era un grande appassionato di fumetti. Nei primi anni ’40 dedicò una poesia a Superman, intitolata ‘The Man of To-morrow’s Lament’.

Superman & Lois andrà in pausa fino a maggio dopo la quarta puntata 6 Marzo 2021 - 11:00

La pausa è dovuta a un caso di Covid sul set; al suo posto arriverà la sesta e ultima stagione di Supergirl

La telefonata su… The Brown Bunny di Vincent Gallo 6 Marzo 2021 - 10:00

Filippo e Marco della nostra redazione proseguono il loro viaggio alla (ri)scoperta dei film brutti (o presunti tali). Oggi è il turno di The Brown Bunny, film del 2003 scritto, diretto e interpretato da Vincent Gallo.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.