L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Comic-Con: il resoconto del panel di Game of Thrones

Di Cristiano

Uno dei panel più attesi dell’edizione in corso della Comic-Con di San Diego era sicuramente quello di Game of Thrones, il serial rivelazione della scorsa primavera. A moderare la discussione George R. R. Martin, l’autore della saga di libri da cui è tratto il serial HBO. Presente in sala parte del cast e più i creatori David Benioff & D.B Weiss che hanno discusso dell’imminente seconda stagione, dei contenuti speciali che avrà il cofanetto dvd/bly-ray del serial, di ciò che li ha convinti a fare questo show e di come finirebbero la saga se fossero loro Martin.

Chiaramente, parlando di sviluppi futuri, questo articolo potrebbe contenere delle anticipazioni.. leggete a vostro rischio e pericolo!

Sulla seconda stagione di Game of Thrones:

Weiss e Benioff hanno lungamente parlato del prossimo capitolo della serie – in particolare di ciò che i fans del libro e della serie tv dovranno aspettarsi nel vedere crescere e diventare grandi i draghi e i meta-lupi; come anche l’introduzione della Sacerdotessa Rossa – una profetessa che riesce a vedere nel futuro (che sarà intepretata da Carice Van Houten, come vi ho riportato qua). Benieff ha puntualizzato che più il serial andrà avanti e più dovrà allontanarsi dall’iniziale formula un libro per stagione. Il terzo libro è infatti troppo lungo per essere contenuto in dieci episodi. Saranno quindi due stagioni o una stagione a mezzo a coprire il terzo romanzo, in modo da rendergli assoluta giustizia. Benioff ha confidato che la sua intera missione, sin dal momento che ha proceduto con l’adattamento televisivo del serial, era arrivare al sorprendente segmento R.W. (sto deliberatamente lasciando la cosa ‘oscura’ per farmi capire solo da chi ha già letto il libro, perché altrimenti sarebbe una rivelazione TROPPO grossa!). Martin ha risposto che quando lo show raggiungerà quel climax, probabilmente si trasferirà in un paese in cui non c’è la televisione per evitare di rivedere e rivivere quel momento (oltre a sfuggire al linciaggio dei telespettatori).

Martin ha confermato che al momento sta scrivendo uno dei momenti più importanti della seconda stagione, la Battaglia di Blackwater, e ha scherzato chiedendo al pubblico una piccola donazione per far si che la versione televisiva sia grandiosa quanto quella su carta. A parte ogni problema di budget, Martin ha comunque promesso che quella battaglia ci sarà.

Sui contenuti speciali del DVD:

Tra i contenuti speciali del box dvd/blu-ray non ci saranno scene eliminate – in quanto tutto ciò che è stato girato è finito in televisione; comunque per coloro i quali vorranno guardare le registrazioni delle prime audizioni del cast ci sarà da essere soddisfatti (in particolare pare che l’audizione di Jason Mamoa sia sorprendente, visto che ad un certo punto l’attore si spoglia e inizia a ballare).

Parlando di Momoa/Khal Drogo:

A rispondere alle domande del pubblico, che lamentavano l’uscita di scena del suo personaggio, è stato proprio Jason Mamoa. L’attore ha simpatizzato con i presenti in sala scherzando di aver smesso con la lettura della saga dopo la morte di Drogo. La domanda che comunque deliziava le menti dei presenti in sala era: Cosa succederebbe se Khal Drogo e Conan finissero a combatte l’uno contro l’altro? Mamoa non ci ha messo un secondo per rispondere: “Khal Drogo batterebbe Conan, senza ombra di dubbio”. Per chi non lo sapesse ancora, ricordo che Jason Mamoa sarà Conan il Barbaro nell’imminente pellicola.

Per quanto riguarda, infine, ciò che ha reso il cast fan della saga:

Nikolaj Coster-Waldau ha citato il momento in cui Jamie Lannister lancia Bran dalla torre, dicendo che è stato quello il momento in cui ha capito che stava leggendo qualcosa di speciale; per Kip Harrington quel momento è arrivato invece con la scoperta dei meta-lupi e infine Peter Dinklage ha citato l’apparizione dei white walkers e degli elementi sovrannaturali che così bene abbracciavano la realtà più storica del racconto.

Arriviamo, infine, alla fatitica domanda: Se foste George R. R. Martin, come concludereste la saga?

Kip Harrington la concluderebbe col suo personaggio, Jon Snow, che diventa sovrano del Trono di Spade.
Lena Headey spera che alla fine Kahl Drogo risorgerà e che lui e Tyrion finiranno sul trono insieme.
Peter Dinklage ha risposto con due parole: numero di danza!
– Alla fine, Martin stesso ha avverito che i lettori dovranno aspettarsi un finale dolce-amaro, perchè quelli sono i suoi preferiti.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

WandaVision: la storia del Darkhold nel Marvel Cinematic Universe 7 Marzo 2021 - 20:00

Il Darkhold comparso in WandaVision non è affatto alla sua prima apparizione nel Marvel Cinematic Universe: ecco la sua storia all'interno dell'universo unito!

Nomadland – Uscita a rischio in Cina? 7 Marzo 2021 - 19:24

Chloe Zhao è stata al centro di una polemica di stampo nazionalista in Cina che ha portato a una censura legata al film Nomadland. La pellicola potrebbe rischiare l'uscita nelle sale cinesi

The Falcon and the Winter Soldier – Sam e Bucky sono “colleghi” nel nuovo spot 7 Marzo 2021 - 19:00

La strana coppia di The Falcon and the Winter Soldier cerca una definizione del proprio rapporto nel nuovo spot, ricco di scene inedite.t

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.