L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Super 8, esordio da 37 milioni di dollari negli USA

Di Leotruman

Sono arrivate le prime stime di incasso del weekend americano, attesissime perché venerdì è uscito in oltre 3300 cinema americani Super 8, il kolossal fantascientifico diretto da J.J.Abrams e prodotto da Steven Spielberg.

Costato 50 milioni di dollari, una cifra modesta per un film di questo tipo, alcuni analisti alla vigilia avevano ipotizzato un incasso al di sotto delle aspettative per il film. Invece la pellicola ha avuto un buona tenuta nei tre giorni del weekend e ha raccolto un risultato più che soddisfacente.

Super 8 Poster Italia 01

Nel weekend Super 8 dovrebbe avere incassato 37 milioni di dollari con un’ottima media per sala di quasi 11mila dollari. L’andamento del film è piuttosto anomalo: ci si aspettava l’incasso più elevato nel giorno d’esordio, invece venerdì ha raccolto 12.2 milioni mentre il sabato il dato è salito a ben 14 milioni (+15%, sintomo di un buon passaparola). L’esordio è in linea a due film simili come District 9 (37.4 milioni) e World Invasion (35.6 milioni), ma la tenuta poterebbe essere ben diversa rispetto a queste due pellicole e capire il vero potenziale con i primi dati feriali.

Il particolare andamento sempre rispecchiare il tipo di pubblico che è accorso in sala in questi primi giorni: contro le aspettative solo il 29% del pubblico ha un’eta al di sotto dei 25 anni (gli ha assegnato un Cinemascore di A-) mentre il  71% ha più di 25 anni (Cinemascore B). Il 56% degli spettatori è stato di sesso maschile.

Ricordo che Super 8 ha incassato anche 500mila euro da alcune anteprime che si sono tenute giovedì in molte città americane, un dato incluso nella stima del weekend a cui dobbiamo invece aggiungere un altro milione di dollari per gli spettacoli della mezzanotte (335 sale).

In questi giorni è uscito anche in nove mercati esteri e per ora possiamo comunicare solo l’incasso australiano che è stato di 2.7 milioni di dollari, una cifra che è del 50% a quella raccolto da District 9 due anni fa.

X-Men l'inizio Teaser Character Poster USA 2

Scende al secondo posto e cala di ben il 55% X-Men: L’inizio, il prequel di X-Men diretto da Matthew Vaughn che è uscito la scorsa settimana nel mercato americano (ed in questi giorni in quello italiano).

In questo secondo weekend il film ha raccolto 25 milioni di dollari con una media di circa 6700 dollari per sala. Ci si aspettava una tenuta migliore per la pellicola visti i buoni dati feriali, mentre sembra aver subito eccessivamente la concorrenza di Super 8. In ogni caso il totale sfiora i 99 milioni di dollari in 10 giorni, un dato discreto a cui possiamo sommare gli incassi internazionali superando la soglia dei 170 milioni in totale (ma dovrebbe raggiungere i 200 con i risultati definitivi di oggi).

Terzo posto per il campione di incassi Una Notte da Leoni 2, che al suo terzo fine settimana cala del 41% ed incassa altri 18.5 milioni secondo le stime. La media per sala è ormai scesa a 5mila dollari ma il totale è stupefacente: 216 milioni di dollari in 17 giorni, un risultato degno di una grande kolossal. Con gli incassi di questo fine settimana è diventato ufficialmente il maggiore incasso del 2011 negli USA fino ad oggi.

Ottimo anche il responso internazionale con 368 milioni già in cassa e non è difficile ipotizzare che i 460 milioni del primo episodio verranno superati entro pochi giorni.

Kung Fu Panda 2 Poster USA 04

Calo più contenuto per il cartoon Kung Fu Panda 2 della Dreamworks Animation, che ha perso solo il 30% dallo scorso weekend. Negli ultimi 3 giorni avrebbe incassato altri 16.6 milioni di dollari per un totale di 127 milioni. Almeno fino all’uscita di Cars 2 non dovrebbe aver problemi a rimanere nei primi posti della classifica.

Decisamente meglio l’incasso internazionale con ben 276 milioni di dollari raccolti in una manciata di paesi: a livello globale replicherà senza problemi il risultato del primo capitolo (oltre 600 milioni di dollari).

Ricordo che ScreenWeek ha potuto assistere all’anteprima italiana di Kung Fu Panda 2 che si è tenuta ieri sera al Taormina Film Fest: ecco il resoconto dell’evento e la recensione in anteprima (in Italia uscirà ad agosto).

Anche Pirati dei Caraibi: oltre i Confini del Mare continua a convincere più all’estero che in patria. Nell’ultimo weekend dovrebbe aver raccolto 10.8 milioni, un dato un calo del 40% rispetto allo scorso. Il totale è di 208 milioni e sembra possa faticare a superare la soglia dei 250 milioni, mentre a livello internazionale è record di incassi: ha raccolto in meno di un mese 678 milioni di dollari (altri 41 negli ultimi giorni) portando il totale globale a ben 886 milioni di dollari.

Dovrebbe superare i 960 milioni del terzo episodio e raggiungere il miliardo di dollari, soglia psicologica che sarebbe raggiunta per la seconda volta da un episodio della saga Disney (anche questo sarebbe un record).

Continua la corsa della commedia Le Amiche della Sposa, che ha incassato altri 10.1 milioni con un calo irrisorio del 15%. Il film della Universal è ormai al suo quinto fine settimana nelle sale e non accenna a rallentare grazie ad un passaparola eccellente: il totale è di ben 124 milioni di dollari e chiuderà almeno a quota 170 milioni (ne è costati solo 32).

Esordio in settimana posizione per Judy Moody And The NOT Bummer Summer, un film per ragazzi della Relativity che dovrebbe aver incassato circa 6.2 milioni di dollari. La media per sala è molto bassa, solo 2500 dollari (è uscito in ben 2500 sale americane). Il film è costato 20 milioni di dollari e si ritiene tuttavia possa avere un buon passaparola tra i giovanissimi nelle prossime settimane.

Chiudiamo la classifica con il nuovo film di Woody Allen Mezzanotte a Parigi, che grazie all’aumento del numero di copie è riuscito ad incassare nel weekend altri 6.1 milioni per un totale di 14.2 milioni di dollari. A questo punto sembra destinato a superare i 23 milioni di Vicky Cristina Barcelona e di Match Point per diventare il miglior incasso del regista degli ultimi 25 anni.

Salutiamo Thor, che abbiandona la top-ten con un totale di 173 milioni (chiuderà intorno ai 180) mentre Fast Five ride dei suoi 205 milioni incassati, cifra che sale a 578 milioni di dollari se consideriamo gli introiti mondiali.

A domani mattina per la classifica italiana e vi ricordo che tutti gli aggiornamenti sugli incassi li potete trovare come sempre nella nostra sezione dedicata al Boxoffice.

Fonte dei dati: Boxoffice.com, Deadline


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office USA: Old apre con $16,8M, Black Widow in home video dal 10 agosto 26 Luglio 2021 - 22:14

Old apre con $16,8M al Box Office USA, Black Widow in digitale dal 10 agosto nelle principali piattaforme digitali. Disney non parteciperà in presenza al CinemaCon

Pokemon: In lavorazione una serie live action per Netflix 26 Luglio 2021 - 21:29

In lavorazione una nuova serie live action basata su una serie animata giapponese. Dopo Cowboy Bebop e One Piece, è la volta dei Pokémon

Videogame News: Aloy su Genshin Impact, Apple TV+ Gratis con PS5, Kingdom Hearts alle Olimpiadi 26 Luglio 2021 - 20:05

Puntuale ogni Lunedì ecco l'appuntamento settimanale di ScreenWeek con le ultime notizie dal mondo dei videogiochi!

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.