L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Per questi stretti morire, la recensione

Di Filippo Magnifico

Per questi stretti morire Poster Italia 01Regia: Giuseppe Gaudino, Isabella Sandri
Durata: 1h 9m
Anno: 2010

Un’opera decisamente ambiziosa quella a cui hanno dato vita Isabella Sandri e Giuseppe M. Gaudino. Rendere il giusto e meritato omaggio all’esploratore cineasta e fotografo Alberto Maria De Agostini, che, partito come missionario a 26 anni da un paesino del Piemonte, ha raggiunto nel 1910 la Patagonia e la Terra del Fuoco. Durante la sua vita ha scalato montagne, scoperto fiordi ed esplorato ghiacciai, dando loro i nomi e lasciandoci come testimonianza del suo passaggio una serie di immagini di straordinaria bellezza, attraverso le quali è stata anche documentata la triste scomparsa degli ultimi indios.

Per questi stretti morire (Cartografia di una passione) non è decisamente un film di facile fruizione e di certo non si può considerare un documentario nel senso lato del termine. Si tratta, infatti, di un lungometraggio che fonde in un connubio decisamente suggestivo realtà e finzione e che, per certi versi, può ricordare le sperimentazioni sul genere fatte dalla scuola russa, in particolar modo da Dziga Vertov, verso la fine degli anni ’20. All’interno di questa storia, infatti, la cronaca degli eventi è scandita attraverso metafore visive, molto spesso create tramite un uso grezzo dell’animazione a passo uno (impossibile non riconoscere in quella vecchia macchina fotografica che ricorre spesso lungo la narrazione e che “cammina” grazie alle piccole gambe del suo cavalletto, la telecamera de L’uomo con la macchina da presa) e alternando documenti storici alla fiction più pura.

Il risultato è decisamente interessante, sebbene in più punti risenta della sua stessa essenza. Se da un lato, infatti, la pellicola diretta da Isabella Sandri e Giuseppe M. Gaudino riesce a colpire l’occhio suscitando più di un stimolo nello spettatore, è altrettanto vero che, all’interno di tanta sperimentazione, sembra perdersi l’intento principale. Le immagini lasciateci in eredita dal De Agostini sono già estremamente comunicative. Perché, dunque, lasciare che si perdano all’interno di ulteriori metafore? Un dubbio su cui si può facilmente sorvolare, è vero, ma rimane pur sempre tale.

Vi ricordiamo che Per questi stretti morire (Cartografia di una passione) è stato in programmazione al Cinema Aquila di Roma. Per maggiori informazioni potete visitare il sito www.cinemaaquila.com.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

ScreenWeek cambia, scopri il nuovo blog! 19 Luglio 2019 - 9:40

Il blog di ScreenWeek cambia forma ma non sostanza. Siamo tornati con una nuova veste grafica, nuove sezioni più facili da consultare e in grado di valorizzare ogni contenuto nel migliore dei modi. Per offrivi ogni giorno il meglio del cinema e della tv.

C’era una volta…a Hollywood – Prima clip per il film di Tarantino 19 Luglio 2019 - 9:30

Kurt Russell discute con Leonardo DiCaprio nella prima clip tratta da C'era una volta...a Hollywood, il film di Quentin Tarantino che uscirà il prossimo 19 settembre.

Queste oscure materie – Ecco il full trailer del Comic-Con! 19 Luglio 2019 - 8:30

Direttamente dal Comic-Con, ecco il full trailer di Queste oscure materie, serie targata HBO e BBC tratta dall'omonima saga di Philip Pullman.

Giochi stellari – The Last Starfighter (FantaDoc) 18 Luglio 2019 - 16:23

Congratulazioni, Starfighter! Sei stato reclutato dalla Lega Stellare per leggere questo articolo sulla storia del film, nato... come seguito spirituale de La spada nella roccia? Eh?!

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Party of Five (Cinque in famiglia) 17 Luglio 2019 - 16:19

Le mille sfighe di Party of Five, la serie nata come surrogato di Beverly Hills 90210 e trasformatasi nel "miglior show che non avete visto".

7 cose che forse non sapevate su Gigi la Trottola 16 Luglio 2019 - 15:58

Le esilaranti avventure del campionissimo sotto il metro nato perché hanno imposto al suo autore di inventarsi una storia comica sul basket. I crossover con Star Wars, l'Uomo Tigre e tutto il resto, e la storia di... Ciccio Terremoto?