Condividi su

30 giugno 2011 • 10:10 • Scritto da

Non solo film nel Giffoni Film Festival

Al Giffoni Film Festival non si parla solo di cinema. Come già nel post di Filippo, abbiamo avuto modo di vedere che nel festival, potremo apprezzare anche la musica, e che musica, ragazzi! Ci saranno concerti a partire dalla seconda giornata e diversi gruppi calcheranno l’Arena Alberto Sordi che si colorerà di musica partenopea e […]
Post Image
0

Al Giffoni Film Festival non si parla solo di cinema. Come già nel post di Filippo, abbiamo avuto modo di vedere che nel festival, potremo apprezzare anche la musica, e che musica, ragazzi!
Ci saranno concerti a partire dalla seconda giornata e diversi gruppi calcheranno l’Arena Alberto Sordi che si colorerà di musica partenopea e non solo…
Importante questa iniziativa che unisce e fonde diversi tipi di arte, cinema, musica, danza, teatro ed esposizioni, il tutto a supportare un festival che è alla sua 41ma edizione.

Il primo gruppo a suonare il 12 Luglio alle 22.30 saranno gli Almamegretta.
Nel 1991 formano la band Gennaro T (batteria), Raiz (voce) e Gianni (chitarre). Nel 1992 entrano nel gruppo Paolo (tastiere) e Tonino (basso). Registrano il primo mini cd “Figli di Annibale”.
Proprio quando gli Alma stanno trovando un nuova dimensione, subiscono un durissimo colpo: la notte tra il 31 ottobre e il 1° novembre Stefano Facchielli aka D.RaD, colui che ha creato il sound Alma, muore in un incidente stradale a Milano, lasciando un vuoto umano e professionale che non potrà mai essere colmato e che mette in seria discussione la vita dell’intero progetto. Ma gli Almamegretta decidono comunque di portare avanti il progetto. Consapevoli che ciò avrebbe significato raccogliere una sfida difficile ed impegnativa, si rendono conto che questo sarebbe stato l’unico modo per rendere omaggio all’instancabile lavoro e all’impegno che Stefano aveva sempre profuso nel progetto.

Il secondo a suonare sarà Raiz che canterà il 14 Luglio sempre alle 22.30 sempre nell’Arena Alberto Sordi. Raiz aveva fondato con altri colleghi ed amici il gruppo degli Almamegretta e dal 2001 si occupa invece di progetti che non coinvolgono direttamente la band. Nel 2010 partecipa, con gli Almamegretta, alla colonna sonora di Passione (film dedicato alla canzone napoletana diretto da John Turturro) con un remake di Nun Te Scurda’. Nel film Raiz compare anche come attore.

Il terzo gruppo ad esibirsi il 15 Luglio alle 22.30, sarà Capone & BungTBangt. Una megaband non convenzionale, con strumenti da creare e inventare, per dar vita a suoni e musiche vergini, dal sound unico!
Dalle mani dei musicisti della band nasce la magia, oggetti privi di valore diventano splendidi strumenti musicali di inestimabile pregio e dal sound unico! Pare che il fondatore della band abbia imparato dalla nonna a reciclare e, grazie alla musica, abbi potuto fondere l’amore per la musica e quello per la natura.

Il gruppo che calcherà l’arena il 16 Luglio, saranno invece i Co’Sang. I Co’Sang sono un duo hip hop italiano, composto da Antonio Riccardi (detto Ntò) e Luca Imprudente (detto O’Luchè). Entrambi scrivono testi e rappano principalmente in lingua napoletana. Il rumore suscitato dal realismo delle liriche, non filtrate attraverso la politicizzazione che ha contraddistinto i lavori di altre band rap italiane, ha portato il duo ad una intervista con l’autore e giornalista Roberto Saviano sul numero di Repubblica XL di luglio-agosto 2007.

Il 17 Luglio ad esibirsi saranno invece i 24 Grana è un gruppo musicale italiano, nato nel 1995.
È composto dai napoletani, Francesco Di Bella, chitarra e voce; Armando Cotugno basso; Renato Minale, batteria, Giuseppe Fontanella, chitarra.
Il nome del gruppo si ispira alla moneta in uso nel regno di Ferdinando d’Aragona, moneta povera, a sottolineare tanto il legame con la tradizione artistica partenopea quanto la vicinanza a una cultura che al denaro dà poco valore.

Il 18 Luglio ci sarà un ospite d’onore che calcherà l’arena, di cui ancora non conosciamo il nome.
Il 19 Luglio, sarà la volta di Foja.
I Foja nascono nella primavera del 2006 sono Dario Sansone (autore dei testi, voce e chitarra), Ennio Frongillo (chitarra), Giovanni Schiattarella (batteria) e Giuliano Falcone (basso). “A’ Foja” è la foga, qualcosa che brucia da dentro ma non consuma anzi accende, e’ la vitalità nevrotica dei nostri giorni e più che un nome è un manifesto. Il loro sound si esprime in un folk rock energico cantato in dialetto napoletano ma destinato a tutti.

Il 20 Luglio si esibirà i Mads Langer, che ha ottenuto la sua prima popolarità grazie al suo profilo su MySpace, dove i suoi brani ottengono circa 60.000 ascolti. In seguito, alcuni suoi brani sono stati utilizzati in alcune colonne sonore: Last Flower, Wake Me Up In Time e Killer compaiono nella colonna sonora della serie televisiva danese 2900 Happiness, mentre House Of Life è utilizzato nel film Nynne.

Il 21 Luglio chiuderanno il festival gli Hooverphonic, band creata nel 1991 dal polistrumentalista e compositore Alex Callier che fonda gli Hoover con la collaborazione del chitarrista Raymond Greets, il tastierista Frank Duchêne e la cantante Liesje Sadonius, nel 1995, quando il gruppo ottenne dalla Sony Music Entertainment il suo primo contratto ufficiale.
Nello stesso anno il celebre regista Bernardo Bertolucci inserisce nella colonna sonora del suo film “Io Ballo da Sola (Stealing Beauty)” la canzone 2 Wicky, inclusa anche in molte altre soundtracks. Da allora in poi le loro canzoni hanno continuato a comparire in colonne sonore e spot pubblicitari. Arriva nel giro di mesi la prima pubblicazione discografica mondiale sotto etichetta Columbia, distribuzione Sony: A New Stereophonic Sound Spectacular. Album caratterizzato da un sound elettronico con riferimenti trip-hop: Massive Attack; Portishead. Nel ’97, dopo la pubblicazione dell’album e dei singoli Wardrope e Inhaler, causa omonimia, gli Hoover sono costretti a cambiare nome, da allora saranno conosciuti come Hooverphonic.

Ci saranno poi concerti a tema vario offerti dal Conservatorio Musicale di Salerno, G. Martucci e dalla sua orchestra e cori.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *