L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Michael Bay vuole Transformers 3 in 3D proiettato a luminosità massima!

Di Leotruman

3D croce e delizia di Hollywood. Dopo l’annata d’oro del 2010 iniziata con il fenomeno Avatar, che ha letteralmente entusiasmato il mondo intero, sono tante (troppe) le pellicole convertite in post produzione, con scarsi livelli qualitativi, uscite nel formato in tre dimensioni solamente per incassare di più grazie ad un biglietto maggiorato.

Il gioco inizialmente ha funzionato e parlavamo di “premio 3D“, ma gli spettatori americani hanno gradualmente perso fiducia nel mezzo e quello che prima era un vantaggio si è trasformato in alcuni casi in una pesante zavorra.

In questa prima parte del 2011 abbiamo assistito ad un’inversione di tendenza: sono tante le pellicole uscite in 3D con un elevato livello qualitativo e ormai la quasi totalità dei film viene direttamente girata in tre dimensioni o convertita con i più elevati standard. Nonostante un grande successo a livello mondiale, negli Stati Uniti pellicole come Pirati dei Caraibi: Oltre i confini del mare, Kung fu Panda 2, Thor e Rio hanno incassato meno di quanto ci si aspettasse e le percentuali degli introiti 3D sul totale sono tra le più basse di sempre.

Una conferma l’abbiamo avuta anche nello scorso weekend con Lanterna Verde della Warner Bros. Solo il 45% degli incassi dell’esordio derivano da schermi 3D, percentuale che si abbassa al 36.4% se consideriamo la fetta sul totale dei biglietti venduti. Tante, troppe le sale 3D a disposizione: 3200 schermi tra USA e Canada, un’offerta che supera ampiamente la domanda al momento attuale.

Questa è la particolare situazione degli Stati Uniti, visto che nel resto del mondo gli incassi derivanti dagli schermi 3D sono più alti che mai. Pirati 4 ad esempio entro pochi giorni raggiungerà il miliardo di dollari e anche in Italia ha fatto registrare il secondo incasso più elevato della saga.

Per cercare di arginare il problema Michael Bay e la Paramount Pictures vogliono correre ai ripari visto che hanno investito molto sulla loro ultima fatica, Transformers 3, in uscita ormai a giorni. Un investimento non solo economico ma soprattutto artistico: Bay e il suo team hanno speso molte energie per ottenere il più elevato standard qualitativo possibile per l’effetto 3D del kolossal. Noi di Screenweek abbiamo potuto vedere in anteprima 20 minuti del film e vi abbiamo confermato che è senza dubbio il miglior 3D dai tempi di Avatar.

Il pregiudizio degli spettatori è attualmente il peggior nemico da combattere e nonostante la fiducia nel passaparola sia massima, è essenziale per un kolossal di questo tipo imporsi con incassi elevatissimi fin dal weekend d’esordio.

Per questo alle anteprime di mezzanotte sono stati aggiunti anche degli spettacoli in una buona percentuale di cinema nella serata di martedì, in modo che il buzz nella giornata d’esordio sia già il massimo possibile. Ma per il perfezionista Michael Bay ciò non è sufficiente.

Transformers 3 Banner USA 01

Il regista ha affermato di aver creato una particolare versione digitale 3D della pellicola che verrà proiettata in oltre 2mila schermi americani che utilizzano il sistema Real3D, caratterizzata da una maggiore nitidezza, colori più brillanti e il massimo contrasto disponibile per un risultato a dir poco stupefacente.

Ma questa versione per essere apprezzata pienamente deve essere proiettata con lampade nettamente più potenti e schermi extra-luminosi e per questo la Paramount sta cercando di convincere alcuni tra i più importanti circuiti di multiplex americani ad aderire (Rave Motion Pictures e Amc hanno già dato il loro via libera).

Entriamo nel dettaglio tecnico.

La luminosità standard per un sistema di cinema digitale 2D è di 14FL (FootLambert, l’unita di misura della luminosità negli USA) misurata fuori dallo schermo. Circa il 75% -90% della luce si perde con 3D e per questo lo standard per i sistemi 3D è di 3,5 FL, misurato attraverso gli occhialini. Per questo lo spettatore spesso si lamenta dell’oscurità di alcune proiezioni 3D.

Alcuni cinema tuttavia diminuiscono la potenza delle loro lampade per risparmiare soldi o non le cambiano quanto si dovrebbe e per questo proiettano immagini al di sotto luminosità standard. Questo ha ulteriormente sfiduciato gli spettatori paganti, che hanno iniziato ad allontanarsi dal 3D e stanno sempre più tornando alla visione in due dimensioni.

Le “versione deluxe” di Transformers 3 sono state create per una luminosità di 6 FL, quasi il doppio dello standard abituale 3D. In confronto, il doppio proiettore del sistema Imax digitale 3D arriva a 5,5 FL come misura standard.

Transformers 3 Michael Bay foto dal set 3

Anche James Cameron per le anteprime di Avatar creò una versione deluxe del film destinate ad essere proiettate addirittura a 10FL (vennero usati due proiettori), mentre per la stampa ne fece alcune a 7 FL (gli spettatori comuni lo videro normalmente a 3.5 FL). Esistono alcuni proiettori laser che riescono ad arrivare fino a 7-10 FL e ci si aspetta possano essere adottati sempre di più dalle sale digitali.

Ovviamente polemici alcuni esercenti che sperano non passi il messaggio che alcuni schermi 3D sono migliori di altri a parità di biglietto, ma sappiamo che effettivamente è così e non a caso la fiducia (e gli incassi) negli schermi IMAX è costantemente in crescita. Se gli spettatori si sono allontanati negli ultimi mesi dalle sale 3D la colpa è da ripartire equamente tra studios ed esercenti.

Forse tornando a collaborare da vicino, come nel caso di Transformers 3, gli spettatori possono sentirsi rispettatati e sborseranno volentieri i soldi per i sempre più salati biglietti. Un chiaro segnale d’allarme è stato lanciato in questi ultimi mesi e speriamo non sia troppi tardi per rimediare.

Ricordo che Transformers 3 uscirà mercoledì 29 giugno in tutto il mondo in 2D, 3D e IMAX 3D. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog. Vi ricordiamo inoltre che il film si trova anche su Facebook, con la pagina ufficiale italiana e quella americana. Infine a questo link trovate il nostro blog tematico dedicato a Transformers.

Fonte: TheWrap, Variety


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

So cosa hai fatto – La serie arriverà su Prime Video il prossimo ottobre 24 Luglio 2021 - 19:00

So cosa hai fatto, serie basata sull'omonimo teen horror del 1997, arriverà su Amazon Prime Video il prossimo ottobre, giusto in tempo per Halloween.

Indiana Jones 5 – Un altro attore ha subito un piccolo infortunio sul set 24 Luglio 2021 - 18:00

Un attore di cui non conosciamo l'identità ha subito un piccolo infortunio sul set di Indiana Jones 5 mentre lui e Harrison Ford giravano un inseguimento.

The Walking Dead: che fine ha fatto il film su Rick Grimes? 24 Luglio 2021 - 17:00

Come sappiamo, l’universo di The Walking Dead è pronto ad espandersi con un film, incentrato su Rick Grimes, il personaggio interpretato da Andrew Lincoln. Ma che fine ha fatto il film?

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.