L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Tim Burton conferma che Dark Shadows non sarà in 3D e altre curiosità

Di Leotruman

Sono iniziate da circa dieci giorni in Inghilterra, presso i Pinewood Studios, le riprese di Dark Shadows, versione cinematografica di una soap opera gotica trasmessa in America negli anni Sessanta e che verrà diretta da Tim Burton che torna a collaborare per l’ennesima volta con Johnny Depp, nei panni del vampiro Barnabas Collins.

Il regista ha rilasciato alcune dichiarazioni sul film dichiarando innanzitutto che non sarà in 3D:

“Non ho piani per il 3D. Mi è piaciuto fare “Alice in Wonderland” in 3D e anche Frankeweenie sto per farlo in 3D. La gente dice “Dovrebbe essere tutto in 3D!” oppure “Odio il 3D!”. Penso semplicemente che le persone debbano avere una scelta. Io non credo che dovrebbero essere costretti da nessuno.”

Vedremo se la sua visione coinciderà con quella della Warner Bros e non avverrà alcuna riconversione, ma credo ormai che una scelta sia stata presa (e qualcuno tirerà un bel sospiro di sollievo).

Burton ha poi parlato del tono che vuole dare alla pellicola:

“E’ difficile parlarne perché sono appena agli inizi. Ha un tono davvero strano e ci sono un sacco di attori e non stiamo iniziando con qualcosa di semplice […] Il tono è divertente, e rispecchia l’atmosfera dello show televisivo, ed è proprio qualcosa che vogliamo ottenere. Ma quando lo guardi sembra un po’ cattivo. Nonostante siamo ancora agli inizi, spero lo sarà. Sono molto incuriosito dal tono. E ‘un tono etereo e non so ancora verso che direzione stiamo andando.”

Personalmente non ho mai visto la serie tv, ma sembra che lo stile gotico e la storia siano il materiale perfetto da essere plasmato nelle mani di Burton e la fiducia è massima, come sempre.

Dark Shadows segna la sua ottava collaborazione con il suo attore feticcio, Johnny Depp. Ecco cosa ha detto il regista sul suo legame artistico con l’attore di Pirati dei Caraibi:

“Ho avuto una connessione immediata con lui. Io non lo conoscevo, ma lui sembrava giusto per Edward mani di forbice. Siamo amici e colleghi ma non lavoriamo insieme solo per il gusto di tornare a collaborare. Deve essere la parte giusta, il film giusto, e tutta una serie di altri fattori. C’è inoltre un ottimo livello di comunicazione non verbale tra di noi. Soprattutto perché ai tempi non ero un buon comunicatore verbale e lui era simile a me, e si è formata un tipo di connessione psichica, direi, che è rimasta anche in seguito. Mi piacciono gli attori, che possono cambiare e diventare cose diverse. Questi sono i tipi di attori con cui trovo divertente ed esaltante lavorare.”

Il progetto sembra molto interessante e sembra che la coppia Burton-Depp possa presentarci una nuova favola horror come fu il bellissimo Sleepy Hollow. Ecco la sinossi del film, per chi non conoscesse la trama della storia:

Nell’anno 1752, Joshua e Naomi Collins, insieme al loro giovane figlio Barnabas, salpano da Liverpool, Inghilterra, per cominciare una nuova vita in America. Ma anche un oceano non basta per sfuggire alla misteriosa maledizione che affligge la famiglia. Due decadi passano e Barnabas ha il mondo ai suoi piedi, o almeno la città di Collinsport, Maine. Barnabas, signore di Collinwood Manor, è ricco, potente e un esperto playboy, finché non commette il terribile errore di spezzare il cuore di Angelique Brouchard (Eva Green). Una strega in tutti i sensi, Angelique lo condanna a un destino peggiore della morte, trasformandolo in vampiro e seppellendolo vivo.

Due secoli più tardi, Barnabas viene liberato involontariamente dalla sua tomba ed emerge nel diversissimo mondo del 1972. Tornato a Collinwood Manor, scopre che la sua un tempo grande proprietà è caduta in rovina. Ciò che rimane della famiglia Collins se la passa poco meglio, e ciascuno nasconde oscuri segreti. La matrona Elizabeth Collins Stoddard (Michelle Pfeiffer) ha chiamato la psichiatra Julia Hoffman (Helena Bonham Carter) a vivere con loro per aiutarli a risolvere i problemi di famiglia.

Nel maniero vivono anche il fratello combina guai di Elizabeth, Roger Collins (Jonny Lee Miller), la sua ribelle figlia teenager Carolyn Stoddard (Chloe Moretz) e il precoce figlio di dieci anni di Roger, David Collins (Gulliver McGrath). Il mistero va oltre la famiglia, fino al custode Willie Loomis, interpretato daJackie Earle Haley, e alla nuova tata di David, Victoria Winters, interpretata da Bella Heathcote“.

Il film è programmato per uscire l’11 maggio 2012 negli USA, una settimana dopo i Vendicatori. Probabilmente arriverà anche in Italia in contemporanea, ma ve lo confermeremo nei prossimi mesi. Per tutte le news sulla pellicola vi rimando alla nostra scheda sul database, da cui potete accedere cliccando qui sotto.

Fonte: The Wrap

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Love, Death + Robots – Volume 2: il nuovo red band trailer della serie Netflix 10 Maggio 2021 - 21:00

La serie antologica animata di David Fincher e Tim Miller tornerà con otto nuovi episodi il 14 maggio

Videogames News: Il Futuro di Google Stadia, I Problemi di Returnal, Xbox in Perdita 10 Maggio 2021 - 20:35

Ecco come ogni settimana la nostra rubrica riguardante tutte le più interessanti notizie in arrivo dal mondo dei videogiochi!

Solos: Dal 25 giugno su Prime Video la serie antologica Amazon Original 10 Maggio 2021 - 20:15

In Italia arriverà il 25 giugno su Prime Video: Solos la serie antologica Amazon Original creata da David Weil, con Anne Hathaway e Helen Mirren

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).