L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Se preferite i film in lingua originale la Filmauro ha una sorpresa per voi!!!

Di Claudia

Quante volte avete commentato che un film non vi è piaciuto a causa di un doppiaggio non molto riuscito oppure quante volte avete pensato che vedere i film in lingua originale avrebbe potuto aiutarvi a migliorare la comprensione delle lingue straniere inglese in primis?

La Filmauro ha pensato di accontentare tutti coloro che preferiscono i film in lingua originale tanto che ha deciso di dedicare una sala del proprio circuito di Roma alla programmazione di film in lingua originale.

L’iniziativa, promossa dalla società di Aurelio e Luigi De Laurentiis, si inaugura mercoledì 25 maggio in occasione dell’uscita in Italia di Hangover 2 (Una Notte da Leoni 2), sequel della divertente diretta da Tod Phillips con il trio comico composto da Bradley CooperZach Galifianakis ed Ed Helms. (QUI potrete leggere la recensione in anteprima del nostro Leotruman).

Hangover 2 sarà proiettato nella versione non doppiata, tutti i giorni della settimana con quattro spettacoli al giorno, al cinema Savoy di Roma, una delle multisala più centrali e moderne della Capitale.

Una Notte Da Leoni 2 Poster Italia

Filmauro si avvale di un circuito di sale cinematografiche distribuite sul territorio di Roma, composto da sei strutture per un totale di venti schermi, che si pongono come punti di riferimento per gli amanti del cinema all’interno del tessuto cittadino.

L’iniziativa della  programmazione di film in lingua originale va ad arricchire e migliorare ulteriormente i servizi già offerti dalla Filmauro agli spettatori della Capitale come l’aggiornamento radicale ed il rinnovo dei sistemi di proiezione in tutte le strutture del circuito ottenuto dotando i cinema Antares, Doria, Europa, Savoy e Trianon delle più recenti tecnologie, come il sistema audio DOLBY DIGITAL® e la proiezione con sistema digitale 2D e 3D DOLBY 3D®, vere e proprie garanzie di spettacoli dalla perfetta qualità. Le sale Filmauro inoltre, grazie alle dotazioni previste per favorire le persone con disabilità,  sono facilmente accessibili per chiunque.

Hangover 2 è soltanto il primo di un lungo elenco di film che saranno proiettati in lingua originale nei prossimi mesi, tra cui The Adjustment Bureau (I guardiani del destino) diretto da George Nolfi con Matt Damon ed Emily Blunt, in uscita il prossimo 17 giugno.

I guardiani del destino New Poster Italia

Cosa ne pensate di questa iniziativa?



SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Predator 5 – Dan Trachtenberg smentisce i rumor sul titolo 31 Luglio 2021 - 13:00

Il regista Dan Trachtenberg lascia intendere che Skull sia il titolo di lavorazione di Predator 5 (prequel della saga), non quello ufficiale.

Venom: La furia di Carnage – Nuova occhiata a Carnage grazie a una statua dei cinema IMAX 31 Luglio 2021 - 12:00

Una statua promozionale di Venom: La furia di Carnage ci permette di dare un'occhiata più esaustiva al design del brutale supervillain.

Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli – Il nuovo poster e le cover di Empire 31 Luglio 2021 - 11:00

È disponibile il poster ufficiale italiano di Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli, insieme alle copertine del prossimo numero di Empire.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.