L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Pirati dei Caraibi Oltre i Confini del Mare, incasso record di 346 milioni in tutto il mondo!

Di Leotruman

Sono arrivate le prime attesissime stime di incasso del primo weekend di Pirati dei Caraibi: Oltre i confini del Mare, il quarto capitolo della saga dei pirati più famosa sempre con protagonista Johnny Depp (Jack Sparrow) che è sbarcato mercoledì nel nostro paese.

Partiamo subito annunciando il nuovo record di incasso che ha stabilito il kolossal della Disney. Infatti al di fuori degli USA nei primi 5 giorni di programmazione ha incassato la bellezza di 256.3 milioni di dollari, dato che supera il precedente record detenuto da Harry Potter e il Principe Mezzosangue (236 milioni di dollari nel 2009).

Pirati dei Caraibi Oltre i confini del Mare Poster USA

A dir poco impressionante il numero di spettatori che in tutto il mondo hanno assalito le sale cinematografiche, un grande segno di fiducia e stima nei confronti della saga di Pirati dei Caraibi. Ecco quanto hanno incassato i principali mercati (stime che comprendono anche l’incasso domenicale):

Russia $28.6M
Cina $20.0M
Regno Unito $19.5M
Germania $19.4M
Giappone $18.2M
Francia $14.8M
Scandinavia $13.9M
Corea del Sud $12.0M
Italia $11.5M
Australia $10.3M

Balza agli occhi l’incasso record della Russia, dove ha nettamente superato l’esordio di Avatar (circa 20 milioni) ed è diventato il film che ha raccolto maggiormente nei primi 5 giorni di programmazione nella storia del paese.

Negli USA secondo Boxoffice.com Pirati dei Caraibi 4 avrebbe incassato 90.1 milioni di dollari (il 20esimo migliore di sempre) con una media per sala di 21.600 dollari. Il dato è l’unico nel mondo lievemente al di sotto delle aspettative visto che si sperava avrebbe superato almeno la soglia psicologica dei 100 milioni come avevano fatto il secondo episodio (135 milioni) e il terzo (115 milioni).

Grazie agli incassi americani il kolossal ha incassato in tutto il mondo ben 346.4 milioni di dollari in 5 giorni, il quarto esordio di sempre dopo Harry Potter e il Principe Mezzosangue (394 milioni), Spiderman 3 e il terzo capitolo di Pirati dei Caraibi.

La pellicola secondo alcuni voci è costata 250 milioni di dollari a cui bisogna aggiungere circa 170 milioni per il marketing, quindi entro pochi giorni avrà già recuperato totalmente i costi e tutto quello che incasserà finirà direttamente nelle casse della Disney, che ipotizza con un buon grado di certezza che potrà superare i 654 milioni incassati al di fuori dagli USA dal terzo capitolo e diventare uno dei suoi più grandi successi di sempre.

Interessante da osservare la distribuzione del pubblico di Pirati 4 negli USA. Il 54% degli spettatori è di sesso maschile: 2-11 anni: 8%, 12-17: 16%, 18-25: 22%, 26-34: 24%, 35-49: 19%, 50+ : 11%.

Un altro record stabilito dal film è l’incasso nella versione IMAX globale ottenuto grazie ai 394 schermi sparsi per il mondo (1 anche in Italia, leggete a questo link il nostro reportage): ben 16.7 milioni di dollari con una media di oltre 43mila dollari per sala (dovuta non solo al sovrapprezzo ma anche al maggiore grado di saturazione delle sale in ogni spettacolo).

Una partenza col botto per il film, i cui incassi definitivi verranno pubblicati nella giornata di domani, che non ha deluso né i fan in tutto il mondo né gli appassionati di boxoffice!

Ecco invece il resto della classifica americana:

Le amiche della sposa Poster Italia

Ottima tenuta al secondo posto con la commedia Le Amiche della Sposa (Bridesmaids) la divertente commedia R Rated prodotta da Judd Apatow (Molto incinta) e con protagonista Kristen Wiig, amatissima comica del Saturday Night Live.

Il calo rispetto allo scorso weekend è stato solamente del 20% e la pellicola ha incassato altri 21.1 milioni di dollari (media di oltre 7mila dollari) per un totale di ben 59.5 milioni in soli 10 giorni. Sembra proprio destinata ad essere una delle poche pellicole con rating R a superare la difficile soglia dei 100 milioni.

Cala del 55%, soprattutto a causa del “furto” delle sale 3D e IMAX da parte di Pirati, il cinecomic Thor della Marvel. Il kolossal ha raccolto altri 15.5 milioni di dollari e raggiunge il totale di 145 milioni dopo 17 giorni nelle sale. A livello globale supererà proprio nelle prossime ore il traguardo dei 400 milioni ed è già di diritto uno dei grandi successi della stagione estiva cinematografica 2011.

Chi invece ha già addirittura superato la soglia dei 500 milioni di incasso in tutto il mondo è Fast & Furious 5, che ha racimolato altri 10.6 milioni di dollari (con un calo inferiore alle aspettative della stessa Paramount) e supera i 186 milioni totali in patria. Il traguardo simbolico dei 200 milioni è alla portata e dovrebbe chiudere almeno intorno ai 220, una cifra ben più elevata del miglior incasso della serie fino ad ora (i 155 milioni del quarto episodio).

Non ha intenzione di lasciare la classifica il cartoon Rio, almeno fino a quando non uscirà nelle sale americane Kung Fu Panda 2 la prossima settimana. Al suo sesto fine settimana di programmazione il film ha incassato altri 4.65 milioni per un totale di 131.6 milioni di dollari (che diventano 438 milioni in tutto il mondo).

Crolla del 70% invece Priest in 3D, action-horror kolossal diretto da Scott Stewart e con protagonisti Paul Bettany (Il Codice DaVinci), Cam Gigandet (Twilight), Maggie Q, Karl Urban e Lily Collins.

Solo altri 4.6 milioni l’incasso del weekend per un triste totale di 23.6 milioni di dollari in 10 giorni (ne è costati 60, e in tutto il mondo è già a 50 milioni circa). Ricordo che in Italia la pellicola arriverà ad inizio agosto.

Da segnalare l’impressionante la media per sala ottenuta da Mezzanotte a Parigi, il nuovo film di Woody Allen presentato solamente in 6 sale di New York e Los Angeles. Il film ha incassato 578mila dollari con una folle media di oltre 96mila dollari! Forse grazie all’uscita wide potrebbe anche i 23 milioni incassati da Match Point negli USA nel 2005.

Che ne pensate degli incassi di Pirati dei Caraibi: Oltre i confini del Mare? I record stabiliti rispecchiano le vostre aspettative? Diteci la vostra nei commenti.

L’appuntamento è per domani mattina con la classifica completa del weekend italiano e con gli aggiornamenti definitivi degli incassi mondiali del kolossal.

Fonte dei dati: deadline, boxoffice.com

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Ghostbuster: Legacy rinviato di tre mesi dalla Sony 22 Ottobre 2020 - 8:45

Sony Pictures ha deciso di rinviare Ghostbuster: Legacy al giugno del 2021, nello stesso week-end in cui debuttò il film originale.

Zack Snyder’s Justice League – Jared Leto riprende i panni del Joker 21 Ottobre 2020 - 22:24

Jared Leto riprende i panni del Joker durante le riprese aggiuntive di Zack Snyder's Justice League, la miniserie di quattro ore in arrivo su HBO Max nel 2021

Il bandito e la madama diventa una serie TV creata da David Gordon Green 21 Ottobre 2020 - 21:30

Il cult movie anni '70 con Burt Reynolds tornerà in una serie prodotta anche da Seth MacFarlane

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).