L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

La prima recensione di Transformers 3 parla chiaro, il miglior capitolo della saga!

Di

Transformers Dark Of The Moon Shia LaBeouf Foto Dal Film 01

Certe persone sono decisamente fortunate. Prendete il caso di Capone del sito Ain’t It Cool News, che è riuscito a vedere in super anteprima Transformers: Dark of the Moon. Una versione non in 3D e comunque non definitiva, ma quanto basta per poter esprimere un parere su questo attesissimo blockbuster. E, a quanto pare, possiamo tirare un sospiro si sollievo, perché questa volta Michael Bay ha sfornato “il miglior capitolo del suo franchise”. L’unico difetto? È che i gemelli ci sono, ma solo per un breve lasso di tempo. Qui sotto trovate i passaggi più significativi della recensione. Attenti perché c’è qualche SPOILER!

Sarò onesto, sto ancora pensando allo spettacolo a cui ho assistito e quasi sicuramente non riuscirò a dormire. Vedete, ho appena visto Transformers: Dark of the Moon, il terzo e sicuramente migliore capitolo del franchise diretto da Michael Bay, e l’unica cosa che ho fatto dopo averlo visto è stata dare un’occhiata alla mia bellissima città, per controllare che fosse tutta intera. […] Nella seconda parte di questo lungometraggio semplicemente mi sono dimenticato di respirare. Non c’è un secondo per farlo. Per un’ora intera Bay e i suoi Robot demoliscono Chicago. E non voglio mentire: e così realistico in certi punti che sul serio ho pensato di non farcela. Certo, le persone che non vivono a Chicago probabilmente non avranno la stessa reazione che ho avuto io… Ma la nostra città non è mai stata vittima di un odio alieno come quello rappresentato in questo film. E per quanto mi abbia fatto male vederlo, mi è anche piaciuto un sacco.

Quando la guerra su Cybertron tra Autobot e Decepticon sembrava persa per gli Autobot, il loro capo, Sentinel Prime, ha provato a lanciare una nave dal pianeta, fornita della tecnologia che avrebbe potuto salvare il suo popolo. Invece si è schiantata sulla Luna e gli Autobot sono stati costretti a raggiungere la Terra. Casualmente, questo incidente lunare è avvenuto durante la presidenza di John F. Kennedy, quando venne promesso che l’uomo avrebbe toccato il suolo lunare. In realtà, secondo questo film, la NASA aveva progettato ogni sbarco sulla Luna per cercare questa nave che si era schiantata.

La prima ora e mezza del film si focalizza sulla storia (con alcune brevi sequenze di lotta e inseguimenti), ma si tratta di una storia molto bella sugli Autobot, che scoprono che la tecnologia che avrebbe potuto salvare il loro popolo e il loro pianeta è stata sepolta sulla luna per tutto il tempo che sono stati sulla terra e nessuno si è preso la briga di dirglielo. Questa cosa ovviamente non fa piacere a Optimus Prime.

Lo script riesce in maniera intelligente a inserire i Transformers all’interno degli eventi mondiali, tra cui uno spiacevole “incidente” accaduto alla centrale di Chernobyl, che è stato in realtà il risultato della sperimentazione di alcune tecnologie lunari. E non credo di rovinare la visione dicendo che Optimus trova un modo per recuperare il corpo Sentinel Prime (doppiato alla perfezione da Leonard Nimoy) dalla Luna per rianimarlo.

Parliamo ora dei personaggi e della loro interpretazione. LaBeouf è LaBeouf, ti piace o non ti piace. MI è piaciuto molto e in questo film sembra che gran parte delle responsabilità stiano sulle sue spalle. Huntington-Whiteley è molto brava ed è decisamente meglio di Megan Fox, semplicemente per il fatto che lei ha qualcosa da fare in questo film, piuttosto che stare impalata e prendersi milioni di dollari. Non voglio dire che Carly sia uno dei personaggi principali di questa storia, ma sicuramente ha contribuito. Tornano anche Josh Duhamel e Tyrese Gibson e incredibilmente c’è stata un’attenzione anche nei confronti dei loro personaggi, che sembrano sensibilmente cresciuti.

E non dimentichiamoci di John Turturro che interpreta l’ex agente Simmons, che ha scritto un libro sugli alieni che vivono sulla terra ed è diventato un ricco eccentrico. […] Ci sono anche significative new entry come John Malkovich, in gran parte sprecato (ma comunque divertente) nel ruolo del boss di Sam; Ken Jeong che interpreta un collaboratore con informazioni molto importanti per il progetto luna; Patrick Dempsey nel ruolo di Dylan, boss di Carly e, forse, rivale di Sam in amore. Oh, e anche con un grande desiderio di conquistare il mondo! Fortunatamente in questo capitolo il genitori si Sam si vedono appena.

Devo ammettere che sono rimasto molto sorpreso dall’impegno impiegato per la realizzazione di questo film, non solo per quanto riguarda la spettacolarità, ma anche per quanto riguarda la storia e l’interpretazione. Questo film sembra diventare sempre più oscuro di minuto in minuto e questa cosa mi ha aiutato a trovare una componente sempre assente nei film di Bay: l’emozione. Probabilmente non verserete nessuna lacrima durante la visione di questo film, ma l’immedesimazione sarà tanta che vi preoccuperete per ogni personaggio in pericolo.

L’uscita di Transformers: Dark of the Moon è prevista per l’1 luglio 2011 in America. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog. Vi ricordiamo inoltre che il film si trova anche su Facebook, con la pagina ufficiale italiana e quella americana. Qui invece trovate il sito ufficiale.

swEmbed(‘movie’, 22131, { ‘width’:650, ‘theme’:’light’ });


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il produttore Scott Rudin lascia tutti i suoi progetti dopo le accuse di abusi ai dipendenti 20 Aprile 2021 - 21:30

Il mega-produttore, premio Oscar per Non è un paese per vecchi, ha fatto un passo indietro dopo una serie di pesanti accuse

Ted Lasso: la seconda stagione dal 23 luglio su Apple TV+, ecco il trailer! 20 Aprile 2021 - 20:53

Apple TV+ ha diffuso il trailer della seconda stagione di Ted Lasso, la serie sportiva interpretata e creata da Jason Sudeikis.

Cannes 2021: confermati The French Dispatch e Benedetta di Paul Verhoeven 20 Aprile 2021 - 20:45

I nuovi film di Wes Anderson e Paul Verhoeven, già selezionati l'anno scorso, verranno presentati sulla Croisette

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.