L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

La misura del confine, la recensione in anteprima

Di Filippo Magnifico

La Misura del Confine Poster Italia 02Regia: Andrea Papini
Cast: Paolo Bonanni, Peppino Mazzotta, Thierry Toscan, Beatrice Orlandini, Giovanni Guardiano, Adriana Ortolani, Tommaso Spinelli, Luigi Iacuzio, Rolando Alberti, Massimo Zordan, Lorenzo degli Innocenzi
Durata: 1h 19
Anno: 2011

Due topografi, uno svizzero e un italiano, sono chiamati dall’amministrazione di un piccolo comune delle alpi per individuare i confini tra i due stati, andati perduti, e definire così la proprietà di una mummia emersa dai ghiacci. Il sindaco del piccolo paese italiano spera in tal modo di rilanciare il turismo del luogo. Le accurate indagini dei due portano alla luce un delitto del dopoguerra e il suo segreto.

Quando, durante la visione di questo lungometraggio, compare sullo schermo il primo cittadino Gianluca Buonanno (nientepopodimeno che), protagonista di un cameo che mette letteralmente i brividi, la tentazione di lasciare la sala, con il terrore che da un momento all’altro possa anche entrare Barbara D’urso, è molto forte. Ma si tratta solo del breve frammento di un’opera tutto sommato interessante, su cui si può (anzi, si deve) facilmente sorvolare.
La misura del confine è un progetto che nasce da un premio, quello vinto nel 2008, in occasione della rassegna “Cinema Domani. Esordi del Cinema italiano indipendente”, da Andrea Papini per il suo lungometraggio La velocità della luce. L’occasione era ghiotta: due settimane di uso della raffinata telecamera Red 4k. È così che, con la stessa troupe del film precedente, il regista ha deciso di recarsi in un rifugio di montagna a tremila metri di quota nel Vigevano per girare questa pellicola.

Il risultato non è affatto male e mette in evidenza la passione per un certo tipo di cinema che si potrebbe definire evocativo. Da più parti presentato come un “semplice” thriller, La misura del confine si presenta come un’opera complessa, che ragiona sull’essenza di ciò che ci circonda e su quelle coincidenze (da alcuni definite “destino”) che dominano la nostra esistenza. Da questo punto di vista è più che doveroso definire quello diretto da Andrea Papini un film ambizioso e come tale merita il massimo rispetto. Quello che è riuscito a ottenere in sole due settimane, nonostante la presenza di alcuni difetti, supera decisamente ogni aspettativa e sottolinea un gusto per la rappresentazione che si spera vivamente riesca a trovare in futuro una maggiore esaltazione.

Vi ricordiamo che La misura del confine sarà in programmazione al Cinema Aquila di Roma. Per maggiori informazioni potete visitare il sito www.cinemaaquila.com.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Man in the Dark: fissata la data di uscita del sequel, agosto 2021 22 Ottobre 2020 - 13:45

Il sequel di Man in the Dark ha una data di uscita e arriverà nelle sale americane il 13 agosto 2021. Stephen Lang torna nel ruolo di Norman Nordstrom, il letale cieco visto nel primo film.

Quibi, il tramonto di una piattaforma nata nel momento sbagliato 22 Ottobre 2020 - 13:00

Quibi chiude dopo sei mesi: la piattaforma di Jeffrey Katzenberg e Meg Whitman, lanciata in pompa magna, non è riuscita a stravolgere il panorama dello streaming. Cosa è andato storto?

Sul più bello, I predatori e gli altri film della settimana 22 Ottobre 2020 - 12:30

Nuovi film sono pronti per arrivare nelle sale a partire da oggi, scopriamoli insieme. Da Sul più bello a I predatori, scopriamoli insieme.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).