L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

26esimo Torino GLBT Film Festival, Tierra Madre e Leading Ladies

Di Leotruman

Prosegue a Torino il GLBT Film Festival, giunto alla sua 26esima edizione. Ricordo che in questi giorni, dal 28 aprile al 4 maggio, si stanno proiettando nelle sale del Cinema Massimo ai piedi della Mole Antonelliana oltre 120 lavori provenienti da tutto il mondo.

Si tratta di lungometraggi, cortometraggi e documentari a tematica omosessuale e non, ed è la manifestazione più rilevante dell’intero continente europeo.

Grande partecipazione del pubblico anche nella giornata della domenica e ScreenWeek ha assistito in particolare alla proiezione di due pellicole: Tierra Madre e la commedia Leading Ladies.

Tierra Madre è un pellicola autobiografica di Aidee Gonzalez, che porta sul grande schermo la sua vita. Il film infatti è stato scritto, diretto ed interpretato dalla donna, che ci mostra un’importante e significativa fetta della sua esistenza.

La Gonzales è una donna messicana che vive nella violenta città di Tijuana. E’ una donna forte, disposta a fare qualsiasi cosa per i suoi due figli, avuti da una relazione ormai fallita da tempo.

Grazie all’aiuto di Pedro inizierà a lavorare per un locale di striptease, un impiego per lei come tanti altri che però le permette di guadagnare e risparmiare: il suo obiettivo infatti è comprare una bella casa per la propria famiglia e cambiare la loro squallida vita.

Incontrerà Rosalba, una bella ragazza di cui si innamora e inizieranno a vivere insieme come la più normale delle famiglie, restandole accanto anche nell’importante scelta di diventare madre.

Le cose non vanno mai come ci si aspetta e Aidee si troverà ancora una volta ad essere l’unica persona di cui si può fidare e allo stesso tempo su cui può contare. Quando la sua costanza e i sacrifici verranno premiati non si dimenticherà però delle poche persone che le hanno mai dato una mano.

Molto convincente ed emozionante Tierra Madre, girato tra l’altro con grande eleganza in bianco e nero, un formato che rende la storia ancora più amara e triste. Non interessa se la protagonista si innamora di una donna, nemmeno ai propri figli, perché i momenti felici e l’infinita serie di delusioni e drammi sono reali e tangibili a prescindere dell’orientamento sessuale.

E’ proprio questo il messaggio della pellicola, un autentico squarcio di vita della regista che ha voluto riproporci il difficile cammino della sua realizzazione.

Ecco il trailer del film:

Leading Ladies è invece una divertentissima commedia di Daniel Beahm e Erika Randall Beahm che è un incrocio tra “Dirty Dancing” e “Little Miss Sunshine”, come è stata giustamente definita, ed è stato presentato nella sezione “Open Eyes“.

Le sorelle Campari sono molto unite e costantemente oppresse da un’angosciante ma terribilmente divertente madre, Sheri. La più giovane, Tasi, è obbligata dalla donna ad allenarsi quotidianamente nel ballo da sala per partecipare ad alcune gare locali mentre Toni, oltre ad assistere la sorella negli allenamenti deve anche lavorare duramente in un ristorante.

Quando Tasi rimane incinta, non di certo del compagno di danza Cedric visto che è omosessuale, sarà l’occasione per Toni di sbocciare completamente: da ragazza timida ed insicura si trasformerà e maturerà in una donna con un carattere molto forte.

Questo le permetterà non solo di affrontare la madre, ma anche di presentarsi al posto della sorella nell’importante gara regionale con un’inedita e poco convenzionale coppia ragazza-ragazza, visto che nel frattempo si è innamorata della bella Mona.

Toni si dimostra quindi perfettamente capace non solo di condurre nel ballo (diventando quindi una leading lady) ma anche nella vita, facendo da collante per l’intera famiglia e aiutando tutti a superare i vari problemi che la vita propone.

Questa commedia musicale è davvero da non perdere: il divertimento non manca, ritmo costantemente elevato e scene di ballo adrenaliniche degne di Step Up o del recente Street Dance. E’ uno dei rarissimi casi nella storia del cinema in cui alla scelta di ballerini professionisti come attori si accompagna una recitazione degna di nota.

A domani per un nuovo aggiornamento dal 26esimo Torino GLBT Film Festival, di cui potete trovare molte informazioni sulla nostra scheda sul database.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il produttore Scott Rudin lascia tutti i suoi progetti dopo le accuse di abusi ai dipendenti 20 Aprile 2021 - 21:30

Il mega-produttore, premio Oscar per Non è un paese per vecchi, ha fatto un passo indietro dopo una serie di pesanti accuse

Ted Lasso: la seconda stagione dal 23 luglio su Apple TV+, ecco il trailer! 20 Aprile 2021 - 20:53

Apple TV+ ha diffuso il trailer della seconda stagione di Ted Lasso, la serie sportiva interpretata e creata da Jason Sudeikis.

Cannes 2021: confermati The French Dispatch e Benedetta di Paul Verhoeven 20 Aprile 2021 - 20:45

I nuovi film di Wes Anderson e Paul Verhoeven, già selezionati l'anno scorso, verranno presentati sulla Croisette

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.