L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Prende il via il 26esimo Torino GLBT Film Festival

Di Leotruman

Questa sera all’UCI Cinemas Lingotto di Torino ci sarà la serata inaugurale della 26esima edizione del Torino GLBT Film Festival – Da Sodoma a Hollywood. Ospiti della cerimonia inaugurale saranno la cantante Noemi, che si esibirà in un breve concerto acustico, l’Onorevole Anna Paola Concia e l’attore Björn Kjellman, protagonista del film di apertura Four More Years della svedese Tova Magnusson-Norling.

Si tratta di uno dei più longevi festival a tematica omosessuale ed è il terzo al mondo per importanza e prestigio. Dal 28 aprile al 4 maggio saranno presentate ben 120 pellicole che arrivano da 35 paesi sparsi per il globo.


Ben rappresentati gli Stati Uniti con 26 pellicole, 12 quelle Asiatiche e 7 direttamente dal Brasile. Anche l’Italia di difende con ben 12 lavori, tra cui 365 without 377 di Adele Tulli, K@biria di Sigfrido Giammona, Camminando verso di Roberto Cuzzillo e Angels on Death Row di Rocco Bernini e Alessandro Golinelli.

Tra i lungometraggi in concorso da segnalare Insects in the Backyard diretto dalla thailandese Tanwarin Sukkhapisit (è la prima volta che una regista transessuale gareggia). Degno di nota anche il film Tomboy della francese Céline Sciamma che è stato acquistato per la distribuzione italiana dalla Teodora Film.

Nella sezione Binari un occhio di riguardo è riservato all’americano Stonewall Uprising di Kate Davis e David Heilbroner, e che sarà presentato in sala da Stuart Milk, il nipote di Harvey Milk (su cui era basato il biopic di Gus Van Sant che ha regalato l’Oscar a Sean Penn) che è Presidente della Fondazione omonima nonché consigliere di Barack Obama.

127 ore James Franco foto dalla premiere 8Tra le celebrità ricordiamo, inoltre, la presenza di due corti, presentati in anteprima, diretti da James Franco (The Clerk’s Tale Masculinity & Me), Marina Vlady la nota attrice francese (musa di Godard e di Hossein) che è l’interprete di Quelque jours de repit di Amor Hakkar, ma anche Sandra CeccarelliFrancesca Inaudi protagoniste de Il richiamo di Stefano Pasetto in uscita nelle sale il 6 maggio. Ci sarà anche Chaz Bono, la figlia Sonny Bono e Cher che recentemente ha deciso di diventare uomo e si racconta nel documentario Becoming Chaz di Fenton Bailey e Randy Barbato.

Dario Argento, ospite del Festival, sarà invece il testimonial d’eccezione delle tre “nottate” del Midnight Madness, tra cui The Craving, in anteprima mondiale, della regista Val Castro.

Anche la nuova sezione “Vintage”, in occasione dei 150 anni dell’unità d’Italia, è dedicata al cinema italiano, a rappresentare i giorni nostri è stato scelto Mirna, l’ultimo film di Corso Salani, recentemente scomparso.

Per il Focus Think Pink! Non solo moda sarà ospite del Festival anche Veruschka, la prima top model a essere riconosciuta tale, e “la donna più bella del mondo” secondo il grande fotografo Richard Avedon.

Il programma completo con le programmazioni dei lavori divisi nelle varie sezioni potete trovarlo al sito ufficiale del Torino GLBT Film Festival.

Insomma tanta carne al fuoco per una manifestazione che ScreenWeek seguirà da vicino nei prossimi giorni. Tornate a seguirci per nuovi aggiornamenti sulle pellicole presentate e sul Festival.

Vi ricordo che oltre alla nostra pagina Facebook ufficiale potete seguirci anche con la nuovissima applicazione per iPadScreenWEEK HD, ma anche con ScreenWeek per iPhone e iPod Touch.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Fascinating Rhythm: Martin Scorsese produrrà il film su George Gershwin 22 Aprile 2021 - 21:30

Il progetto è stato affidato al regista di Sing Street, John Carney, e non dovrebbe essere un biopic canonico

Haunted Mansion: il film ispirato all’attrazione di Disneyland trova il suo regista 22 Aprile 2021 - 20:45

Il creatore di Dear White People Justin Simien dirigerà il film per Disney

Oscar 2021: ecco come David Rockwell trasformerà la Union Station di Los Angeles 22 Aprile 2021 - 19:45

All’architetto vincitore del Tony Award David Rockwell è stato affidato il compito di trasformare la storica Union Station per la Notte degli Oscar 2021.

Chi è M.O.D.O.K. e da dove salta fuori con quel suo capoccione 22 Aprile 2021 - 16:22

Le origini di M.O.D.O.K., uno dei più bizzarri villain di tutta la storia Marvel.

Guerre fra Galassie (FantaDoc) 21 Aprile 2021 - 16:49

La storia dello Star Wars televisivo giapponese (ma con molti più calci volanti).

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?