L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Pezzi di cinema: L’armata delle tenebre (1992)

Di Marco Triolo

L’avevo promesso quando si è parlato de La casa e La casa II, ma non potevo trattarne perché non è un film anni Ottanta (ma pensa un po’ che stupide regole auto-imposte…). Ora, visto che Pezzi di cinema è diventata una rubrica sulla fantascienza e l’horror in generale, possiamo finalmente trattare de L’armata delle tenebre!

Dopo aver terminato la lavorazione de La casa II, Sam Raimi si dedicò a Darkman, ma L’armata delle tenebre entrò praticamente in lavorazione durante la pre-produzione e produzione di Darkman. Raimi voleva richiamare Scott Spiegel, co-autore della sceneggiatura de La casa II, ma visto che quest’ultimo era già impegnato, scelse di lavorare con suo fratello Ivan. I due iniziarono a elaborare le prime stesure dello script, in cui Ash (Bruce Campbell) ancora si aggirava per la famigerata baita. Ma poi decisero di rispolverare l’idea originale di Evil Dead II, abbandonata all’epoca perché troppo costosa: Ash sarebbe tornato indietro nel tempo fino al 1300!

Così, tra castelli finti costruiti ai margini del deserto del Mojave (con temperature caldissime di giorno e freddissime di notte), mancanze di fondi (che portarono il diretto della fotografia Bill Pope a lavorare solo nei giorni feriali) e l’intromissione della Universal, che impose a Raimi di cambiare il finale (l’originale si trova nel DVD ed è molto più pessimista), L’armata delle tenebre giunse al termine della lavorazione. Particolarmente provanti per Campbell furono le coreografie delle scene di lotta: dovendo combattere con avversari immaginari (o repliche di se stesso o scheletri semoventi), Campbell fu costretto a crearsi un sistema numerico per ricordare le mosse durante le estenuanti riprese.

Da menzionare l’effetto dell’esercito di scheletri, che sembrano presi di peso da un film anni Cinquanta e rendono evidente omaggio al guru degli effetti speciali Ray Harryhausen. L’armata delle tenebre è ancora oggi un cult, e personalmente è quello che preferisco della saga di Ash: e voi che ne dite? Qual è il vostro preferito?

A seguire, Ash affronta il suo doppio malvagio!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Falcon and the Winter Soldier: Wyatt Russell ha confermato il ritorno di Chris Evans? 14 Aprile 2021 - 20:45

Sappiamo che il quinto episodio di The Falcon and the Winter Soldier sarà particolarmente intenso e sappiamo anche che ci sarà una special guest. Si tratta di Chris Evans?

Explore Madripoor: Guida a tutte le easter egg del sito ARG su The Falcon and the Winter Soldier 14 Aprile 2021 - 20:00

Il sito Explore Madripoor, apparso nel web dopo gli ultimi episodi di The Falcon and the Winter Soldier, nasconde moltissime easter egg sullo show: ecco una guida per non perdere nessun contenuto!

Top Gun: Maverick, Tom Cruise avrebbe spinto per il rinvio del film 14 Aprile 2021 - 19:44

La star vorrebbe organizzare un tour promozionale prima dell'uscita, cosa che adesso sarebbe stata impossibile

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.