L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Parla Don Jeanes, il Neil Armstrong di Transformers 3!

Di

Il sito tformers.com ha intervista l’attore Don Jeanes, che nel film Transformers: Dark of the Moon interpreta l’astronauta Neil Armstrong. Si tratta di un ruolo molto importante all’interno della storia, perchè, come sappiamo, sarà durante la missione Apollo 11 che verrà fatta la scoperta dell’Arca. Qui sotto trovate alcuni passaggi significativi di quest’intervista:

Qual è il tuo ruolo nel nuovo film dei Transformers e cosa puoi dirci riguardo la tua esperienza sul set? Cos’hai pensato la prima volta che hai letto la sceneggiatura?

Interpreto Neil Armstrong ed è stata un’esperienza incredibile. In realtà non ho mai avuto la sceneggiatura, mi avevano dato qualcosa per l’audizione, ma era solo una vaga versione dello script definitivo. Il regista Michael Bay non me l’ha detto, ma sembra che abbiano tentato più volte di entrare nel suo computer per rubare la sceneggiatura, quindi, giustificatamente, è stato molto scrupoloso. Cory Tucker, che interpreta Buzz Aldrin, e io abbiamo avuto a disposizione solo una pagina della sceneggiatura, mentre Michael continuava a custodirla tra le sue mani sul set. Posso dire che quando il mio agente ha chiamato per dirmi che avevo ottenuto la parte mi sono buttato per terra urlando dalla gioia!

È stato difficile lavorare con gli effetti speciali?

Sono un attore metodico e mi sono ispirato alle mie esperienze personali. Ho cercato di ricordarmi della situazione più spaventosa e intensa che abbia mai vissuto e ho riversato il mio stato d’animo sulla scena. Avere molta immaginazione aiuta, ma è anche importante capire la visione che il regista ha di quella scena.

Il film è stato girato in 3D? Com’è stato lavorare con Michael Bay?

Sì, per tutto il tempo che sono stato sul set il film è stato girato in 3D. Lavorare con Michael Bay è stata un’esperienza grandissima. Anche se il mio primo contatto con lui è stato parecchio divertente. Ho iniziato subito, il primo giorno di riprese, e tutti sembravano freschi e motivati. Sono stato scortato sul set e quasi immediatamente ho sentito questo ragazzo che gridava: “Mi serve un guanto da astronauta qui! Datemi un astronauta!”. Quel ragazzo era Michael Bay. Così l’ho raggiunto e ho detto “Uh, sì?” e Michael mi ha detto di iniziare a giocherellare con la telecamera montata sopra le nostre tute, in modo tale da poter fare alcune riprese ravvicinate. Mi ha stupito il fatto che lui si occupasse di ogni minimo dettaglio e fosse pronto a comunicare con gli attori o chiunque altro di persona.

Che tipo di ricerche hai fatto per il tuo personaggio e che sfida ha rappresentato?

Ho fatto molte ricerche per questo ruolo, mi sono preparato molto. Ci sono voluti un paio di giorni, ma ho visionato tutto il materiale riguardante la missione Apollo 11 e gli altri allunaggi. Un ostacolo da superare l’hanno rappresentato le diverse teorie sul complotto che si sono sviluppate in seguito, non potevo avere il minimo dubbio che tutto questo fosse successo mentre mi trovavo sul set.

Quali sono stati i momenti più belli durante le riprese e cosa cambieresti se potessi tornare indietro?

Durante le riprese eravamo nell’Orbiter e dovevamo far finta di guidare la nave. Ci avevano detto di usare i comandi, ma nessuno di noi sapeva quali fossero quelli giusti, così ho detto a Michael che avrei potuto usare un joystick. Lui ha detto “Puoi muovere le mani?”. L’ho fatto e quando ha detto “Ok” penso di aver avuto un infarto. Vedremo se la scena sarà presente nel montaggio finale, ma è stato comunque incredibile poter collaborare con Michael Bay, anche solo per una piccola scena. Si tratta di una cosa che ricorderò per sempre.

Cosa ricorderai con più piacere di quest’esperienza?

Sul set di Transformers, Cory e io eravamo seduti su alcune scatole di mele e indossavamo le nostre tute spaziali durante una pausa e questo signore è venuto da noi e si è messo a parlare. Non ricordo benissimo di cosa stessimo parlando, ma lui era molto amichevole e ricordo di aver pensato “È veramente bello che quest’uomo di grande esperienza abbia trovato il tempo di parlare con noi”. Bene, dopo qualcuno è venuto e ci ha detto “Ma avete capito chi è? John Frazier, ha vinto l’Oscar per gli effetti speciali di Spider-Man 2”. John è scoppiato a ridere e ha detto “Sapete cosa? Voglio mostrarvi una foto, torno subito!”. Ho pensato che non l’avrei più visto, ma dopo 15 minuti è tornato e mi ha fatto vedere una foto di lui vicino ad un bidone della spazzatura, con i rifiuti in una mano e l’Oscar nell’altra. E mi ha detto ridendo: “Sai cosa succede quando vinci un Oscar? Che la vita continua…”.

L’uscita di Transformers: Dark of the Moon è prevista per l’1 luglio 2011 in America. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog. Vi ricordiamo inoltre che il film si trova anche su Facebook, con la pagina ufficiale italiana e quella americana. Qui invece trovate il sito ufficiale.

swEmbed(‘movie’, 22131, { ‘width’:650, ‘theme’:’light’ });


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

How I Met Your Father: Hulu ordina lo spin-off con Hilary Duff 21 Aprile 2021 - 21:55

Hilary Duff sarà la protagonista e uno dei produttori di How I Met Your Father la serie di dieci episodi ordinata da Hulu

Antoine Fuqua dirigerà un nuovo adattamento de La gatta sul tetto che scotta 21 Aprile 2021 - 21:15

Sarà ispirato al revival teatrale interpretato da un cast di attori afro-americani

The Conjuring – Per ordine del Diavolo: ecco le prime immagini, domani il trailer! 21 Aprile 2021 - 20:41

Domani vedremo il primo trailer di The Conjuring – Per ordine del Diavolo, il terzo capitolo della saga horror creata da James Wan. Intanto ecco le prime immagini.

Guerre fra Galassie (FantaDoc) 21 Aprile 2021 - 16:49

La storia dello Star Wars televisivo giapponese (ma con molti più calci volanti).

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.