L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Super 8: ecco l’analisi del trailer scena per scena!

Di Leotruman

Una mattinata un po’ particolare quella che abbiamo vissuto. Ci aspettavamo una “sorpresa” da parte di J.J. Abrams e del suo Super 8 , visto che ieri vi avevamo mostrato la data del 11 marzo 2011 trovata in un fotogramma nascosto del primo spot tv (qui il post con la spiegazione e il fotogramma).

Super 8 Teaser Poster USA

Questa mattina presto è stata diffusa la sinossi ufficiale, che ufficializza una trama che era stata gradualmente scoperta e ricomposta come un puzzle:

“Nell’estate del 1979, un gruppo di amici che vivono in una piccola città dell’Ohio (USA) è testimone di un catastrofico incidente ferroviario mentre stanno girando un film amatoriale nel formato Super 8. Sospettano immediatamente che non si tratti di un incidente. Poco dopo, nella piccola cittadina iniziano ad avvenire strane sparizioni ed eventi inspiegabili, e un vicesheriffo proverà a ricostruire la verità. Ma sarà ancor più terrificante di quanto si possa immaginare…”

Si pensava che la sorpresa potesse essere questa. Invece quella vera era stata giustamente posticipata a causa del terribile disastro in Giappone, visto che poco prima delle 7 del mattino uno tra i sismi più potenti degli ultimi decenni, a cui è seguito uno tsunami, ha causato morte e distruzione nel paese.

Infatti il dramma è stato vissuto in diretta tramite Twitter, proprio il social network attraverso cui la Paramount voleva diffondere il trailer a sorpresa nella prima mattinata (la mezzanotte a Los Angeles). Hanno preferito aspettare qualche ora per poi pubblicare un sobrio tweet:

“Hope you like it. http://www.twitvid.com/T6FFB #Super8Movie

Vi riproponiamo qui il filmato del nuovo full trailer, che dura ben 2 minuti e 21:

Proviamo ad analizzare il trailer scena per scena, soffermandoci su alcuni fotogrammi rilevanti (cliccateci sopra per ingrandirli):

Siamo a Lillian, una piccola cittadina dell’Ohio meridionale, e dopo il logo della Paramount, della Amblin (ricordate le principali produzioni di Spielberg?) e della Bad Robot di J.J.Abrams possiamo dare un’occhiata alla mail street della città. Siamo nel 1979 è stato ricostruito perfettamente per l’epoca.

E’ un giorno d’estate come tanti altri altri e un gruppo di ragazzini va in giro spensierati con le loro bici (che richiamano alla memoria immediatamente E.T.), fa colazione insieme, ride.

Il ragazzino protagonista di Super 8 lo ritroviamo nel suo salotto a rivedere un filmino di lui con la sua famiglia qualche anno prima. La musica è a dir poco commuovente e ricorda le più importanti soundtrack fantasy composte dal maestro John Williams.

Ma il ragazzo è anche lui stesso un appassionato di cinema e pellicola, e nella scena seguente lo vediamo coinvolto con i suoi amici nel girare una pellicola amatoriale in super 8, un formato molto diffuso all’epoca.

Prima di tornare “al set” ci viene mostrata la camera del ragazzo per pochi istanti. Sembra un vero e proprio laboratorio di creatività, con robot, modellini, poster, ritagli. Un vero e proprio artista in erba.

Si ritorno alla produzione amatoriale e stanno per girare una scena nella piccola stazione della città, quando il passaggio a livello viene sfondato da un furgoncino che si dirige sui binari dritto verso un treno merci in arrivo.

Nei pochi fotogrammi a disposizione non si riesce a vedere nulla dell’uomo. Sembra che abbia una sigaretta in bocca e forse un cappello, ma solo il filmato in HD quando sarà reso disponibile potrà toglierci qualche dubbio.

I ragazzi si rendono conto del pericolo imminente e scappano, facendo cadere la cinepresa.

Esaminando ogni frame del filmato, sembra proprio che in questa lente riflessa non ci sia alcuna immagine particolare o rilevante. Si torna poi al treno deragliato e, come già visto nel teaser, il portellone di una carrozza viene spazzato via dall’interno e lo sguardo del ragazzo è eloquente riguardo al terrore che prova.

Ricordiamo che il treno sta trasportando (molto probabilmente) qualcosa dall’Area 51, che è più volte citata nel virale, ad un sito sicuro che dovrebbe proprio essere in Ohio. Qualcuno a conoscenza dello spostamento ha sabotato il convoglio, ma chi?

Il telegiornale annuncia il disastro e ci viene presentato l’attore Kyle Chandler, che interpreta il vicesheriffo e il padre del ragazzo, che nel frattempo è tornato a girare con i suoi amici vicino al sito dell’incidente.

Come si può vedere dal trucco del ragazzo sulla sinistra, il gruppo sta girando un film di zombie. L’elemento fantasy è molto importante per la pellicola e per J.J.Abrams, e ce lo fa capire in ogni modo.

Arrivano inaspettatamente i militari in città e arrivano tre tir rossi che abbiamo imparato a conoscere bene nel virale grazie ai collage dei fotogrammi misteriosi. I tre cerchi bianchi equidistanti sono un simbolo molto ricorrente nella pellicola (sempre grazie al virale), probabilmente rappresentano qualche società governativa o paragovernativa.

I militari bloccano tutto e tutti, ma il vicesheriffo riesce a dar un’occhiata veloce ad una mappa della zona, che vi mostro qui sotto:

Si tratta di una mappa dello stato dell’Ohio con al centro la città di Dayton e Middletown a sud ovest. La mappa è tappezzata di cerchi rossi più o meno grandi. Ci vorrebbero le immagini HD, ripeto non ancora disponibili, ma sembra proprio si tratti delle segnalazioni di avvistamenti di qualcosa oppure di sparizioni (di fianco ad ogni simbolo c’è una data scritta a penna, e si scorge l’anno ’79 in molte di esse).

Le città esistono realmente come potete vedere in questa mappa di Google, e da notare i cerchi rossi siano tutti disposti con modalità centrifuga rispetto ad uno spazio al centro vuoto, che sembra corrispondere a zone poco abitate se confrontate con questa sopra. Oppure no?

Parte il tema musicale che abbiamo cominciato a conoscere con lo spot tv e ci viene mostrato il ragazzo che attacca un manifestino per cercare di ritrovare il suo cane, Lucy. Non è l’unico, visto che ci viene mostrata qualche istante dopo la bacheca in cui sono esposti decine e decine di messaggi di persone disperate alla ricerca del proprio cane.

Anche questa immagine la conosciamo molto bene visto che l’avevamo già ricomposta nel virale. Ma perché i cani stanno scomparendo? “Qualcosa” minaccia la città e poco dopo un commesso in un negozio viene portato via contro la sua volontà da un essere particolarmente forte…

Sarà un alieno? Sarà un mostro creato in seguito ad esperimenti nucleari? Possiamo solo fare ipotesi perché questa parte della trama è ancora ignota al mondo. Intanto il vicesheriffo indaga sul disastro e sulle stranezze che iniziano a capitare nella (prima) tranquilla cittadina.

Si torna nella camera del ragazzo e lui, insieme alla ragazza di cui ha una bella cotta (Elle Fanning, bravissima) stanno guardando uno strano “sasso” che sembra levitare (ma non ne sono sicuro”. Improvvisamente l’oggetto viene come attirato da una forza molto potente e letteralmente “sparato” fuori dalla camera attraverso il muro della casa.

Bucherà il muro proprio al centro di un poster dello Space Shuttle, che come ci ha fatto notare un nostro lettore, all’epoca era in costruzione per poi effettuare il primo viaggio nel 1981.  I ragazzi guardano fuori dal buco e si intravede una luce verdastra che proviene dal luogo dell’incidente. Sembra quasi che il sasso sia stato “richiamato” da qualcuno o qualcosa…

Seguono scene ancora più intense come quella dei militari che appiccano il fuoco per bonificare o circondare una determinata area, a cui segue un esodo di massa dei cittadini di Lillian.

Anche il “lato B” di questa ragazza lo conosciamo molto bene, visto che è uno dei fotogrammi ricostruiti nel virale. Tanti strani oggetti nell’immagine, che rappresenta un campo base degli sfollati. Voi che cosa riconoscete di potenzialmente interessante? Se vi viene qualche idea, scrivetela nei commenti.

Un altro fotogramma molto interessante ci viene mostrato solo pochi istanti dopo, quando possiamo vedere una mano che raccoglie una confezione di pellicola Super 8. Sembra la mano di un uomo di colore, ma cosa sta facendo? Sta rubando ai ragazzi il prezioso filmato che casualmente hanno girato per far sparire le prove?

Sembra proprio un furto visto che nella scena seguente i ragazzi ci vengono mostrati con espressione sorpresa quando aprono un armadio contenente diversi oggetti, come se fosse stato rubato loro qualcosa.

Si passa poi alla parte finale del trailer, con una serie di esplosioni che sembrano causate da missili lanciati da esseri umani, non da armi particolari o aliene.

Anche questa immagine di un’esplosione di una casa l’abbiamo già ricostruita con i fotogrammi nascosti. Sulla sinistra potete notare una scia azzurrognola di un missile lanciato dai militari (che si vede meglio nella sequenza e si vedrà sicuramente meglio in HD). Cosa si nascondeva in quella casa tanto da farla esplodere?

Intanto le macchine iniziano ad accendersi da sole, i ragazzini vengono attaccati mentre sono dentro ad una macchina da qualcosa che sfonda il parabrezza e un carro armato invade quello che era un parco giochi.

Ed ecco uno dei fotogrammi più misteriosi: chi è quest’uomo? E’ lo stesso che stava rubando prima la pellicola ai ragazzi? Non è un poliziotto e nemmeno un militare.

Sembra proprio il padre di Josh, il ragazzo di cui stiamo seguendo le vicende nel complicato virale, e che ci era stato mostrato in una foto “rubata” da Mysterio (qui il post del 1 febbraio).

Secondo quello che ci è stato mostrato nel virale, uno dei più originali e complicati di sempre, il Signor Minker lavorava per un’agenzia governativa per riuscire ad utilizzare una nuova fonte di energia alternativa.

Si ipotizza che lavorasse per cercare di far funzionare un qualche tipo di tecnologia aliena, in modo da sfruttarla, ma ad un certo punto scompare nel nulla.

Il figlio Josh lo sta cercando e viene aiutato da un certo Mysterio, un ex collega del padre, che gradualmente stanno scoprendo la verità.

Il virale a questo punto si fa sempre più interessante perché la storia del signor Minker e si suo figlio nei prossimi mesi ci permetterà di capire qualcosa di più sulla trama, visto che la loro storia e quella di Super 8 sono destinate ad incrociarsi: è uno addirittura dei protagonisti della pellicola (fatto che fino ad ora avevamo potuto solo ipotizzare).

Seguono incidenti, esplosioni, fughe dei ragazzi e poi… la classica lente della telecamera che abbiamo imparato a conoscere bene nelle scorse settimane.

Ma in questo caso nella lente non sono riflesse immagini particolari o strane, ma semplicemente scene della pellicola tra cui un incidente di una macchina, di un camion, uno dei ragazzini che si tappa le orecchie.

L’unica strana riguardare un uomo semi-calvo inginocchiato in quello che sembra un container (o un vagone), girato di spalle e con una camicia rossa. Ma forse me lo sto solo immaginando… voi cosa vedete?

Personalmente le aspettative nei confronti di questo film si sono alzate notevolmente. L’idea di potermi gustare sul grande schermo un’avventura entusiasmante come quelle a cui ci aveva abituato Steven Spielberg proprio con le produzioni Amblin a cavallo degli anni ’70 e ’80 mi farà contare i giorni che mancano all’uscita del film.

Non si può non cogliere l’occasione per fare i complimenti a J.J.Abrams e al suo staff per la grande cura dei dettagli nella piccola e nella campagna virale. Anche solo il fatto di aver invertito la data del fotogramma nascosto mostrato ieri per renderla idonea al nostro paese è un gesto di grande rispetto e attenzione nei confronti degli spettatori e dei fan.

Continueremo a seguire  Super 8 nelle prossime settimane fino al 10 giugno, data in cui uscirà nelle sale di tutto il mondo, postando tempestivi aggiornamenti nel momento in cui ce ne fossero.

Ora tocca a voi e scrivete nei commenti tutto quello che vi passa per la mente: vi piace il trailer? Quali sono le vostre ipotesi per la trama e cosa vi aspettate dalla pellicola?

Per tutte le news sulla pellicola di J.J.Abrams vi rimando alla nostra scheda sul database.

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Zöe Kravitz interpreterà Catwoman in The Batman! 15 Ottobre 2019 - 8:38

Sarà Zöe Kravitz l'interprete di Selina Kyle/Catwoman in The Batman, il film di Matt Reeves con Robert Pattinson nel ruolo di Bruce Wayne.

Christopher Lloyd e Connie Nielsen nell’action thriller Nobody 15 Ottobre 2019 - 0:55

I due affiancheranno il protagonista Bob Odenkirk.

Snake Eyes: anche Samara Weaving nello spin-off di G.I. Joe 15 Ottobre 2019 - 0:10

L'attrice avrà il ruolo di Scarlett.

StreamWeek: le ultime miglia di Jesse Pinkman in El Camino 14 Ottobre 2019 - 13:07

El Camino, The Front Runner, Bohemian Rhapsody, Shazam e molto altro nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.

Mortal Kombat, il film (FantaDoc) 10 Ottobre 2019 - 13:45

Quella volta in cui Mortal Kombat ha stracciato Street Fighter grazie alla generosità di Christopher Lambert...

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Le avventure del giovane Indiana Jones 9 Ottobre 2019 - 15:38

Le avventure del giovane Indiana Jones: quando, negli anni 90, in TV c'erano quattro Indiana Jones diversi, di tutte le età...