Condividi su

11 marzo 2011 • 10:29 • Scritto da Marco Triolo

ScreenWEEKend: tra il diavolo e l’acqua santa!

La settimana di Rango presenta diversi sfidanti di razza: tra l'orrore de Il rito e l'irresistibile commedia famigliare I ragazzi stanno bene, c'è posto anche per piccoli film come Holy Water e Gangor, pellicola di denuncia italiana girata in India...
Post Image
1

Rango immagini dal film 23

E’ un weekend molto variegato, quello che inizia oggi: tra commedie, storie edificanti, horror, animazione e cinema di denuncia, tutti potranno trovare pane per i propri denti. Vediamo in dettaglio le uscite.

Le stelle inquiete di Emanuela Piovano

In un weekend ricco di commedia, avventura e orrore, il film di Emanuela Piovano è un po’ un pesce fuor d’acqua: la storia è incentrata sulla figura della filosofa Simone Weil, nota per aver lavorato come bracciante e operaia e per aver coniugato, nel suo pensiero, cristianesimo e comunismo. Un personaggio che aveva già ispirato Europa ’51 di Roberto Rossellini. Il film della Piovano è dunque un’opera altamente intellettuale e dai dialoghi fitti di massimi sistemi. Stando alla critica, il risultato è forse un po’ troppo didascalico e poco cinematografico.

Gangor di Italo Spinelli

Un film italiano completamente girato e ambientato in India, nel Bengala, per essere precisi. Un’opera di denuncia che tratta delle condizioni di vita dei gruppi tribali e soprattutto della discriminazione a cui, ancora oggi, sono sottoposte le donne. Il tutto prende il via dalla storia di due reporter, Upin e Ujan, che scatenano una violenta ritorsione da parte della autorità di un villaggio del Bengala occidentale, per aver pubblicato la foto di una donna che allatta al seno il proprio bambino. Spinelli ama il cinema asiatico, e il suo amore traspare in un’opera sincera che saprà coinvolgere e far riflettere. Qui le opinioni della critica.

Il rito di Mikael Hafstrom

Dalla vera storia di padre Gary Thomas, esorcista ufficiale del Vaticano, Hafstrom trae un thriller orrorifico che fa leva sulle paure più profonde e le sbatte in faccia al pubblico con tanto di presunte velleità di realismo. L’idea del regista, che si avvale di un cast composto da Anthony Hopkins, Colin O’Donoghue e Rutger Hauer, è quello di andare a scoprire la verità dietro un mondo tanto ignorato – per paura – come quello degli esorcisti e degli esorcismi, rivelando che il Vaticano ne è al corrente e, addirittura, addestra le proprie schiere di combattenti del Maligno come se fossero agenti dell’FBI. Leggendo la nostra recensione, potete farvi un’idea sulla riuscita effettiva del film.

Holy Water di Tom Reeve

Sulla falsariga de L’erba di Grace, arriva la storia di un paesino qualunque, pieno di gente qualunque sessualmente repressa da una morale cattolica opprimente, la cui realtà viene scossa dalle fondamenta quando una partita di Viagra rubata inizia a contaminarne l’acqua potabile. Segue travolgente liberazione sessuale. Finora abbiamo visto tre film che si preannunciano abbastanza pesanti: Holy Water è qui per farvi rilassare e ridere piacevolmente. A voi la scelta. Qui le opinioni della critica.

Ramona e Beezus di Elizabeth Allen

Leggera leggera, arriva una commedia per ragazzi che ha come protagoniste due sorelle: Ramona Quimby è una bambina pestifera e sempre a caccia di guai, mentre sua sorella maggiore Beatrice tenta di tenerla a bada e di conquistare un compagno di scuola. Incredibilmente, Ramona si rivelerà molto utile per risolvere i problemi di tutti. Un film che, tra tutti quelli in uscita, si presenta come la scelta obbligata se volete portare al cinema i vostri bambini.

Rango di Gore Verbinski

Eccoci arrivati al film più atteso del weekend: il regista di Pirati dei Caraibi si dà all’animazione e confeziona un western benedetto, in originale, dall’interpretazione di Johnny Depp. Nei panni di Rango, un camaleonte ben poco eroico che, finito per errore nel deserto del Mojave, verrà preso per un paladino della giustizia da un villaggio di animaletti terrorizzati da un vile serpente bandito. Ci sono tutti gli ingredienti del western classico, ma calati in un’ambientazione surreale e originalissima. Il divertimento è assicurato, per grandi e piccoli, anche grazie a un cast di personaggi in cui spiccano dei gufi mariachi che già dal trailer fanno ammazzare dalle risate. Qui la nostra recensione.

Carissima me di Yann Samuell

Una quarantenne in carriera (Sophie Marceau) riceve dal suo notaio delle lettere da lei scritte all’età di sette anni e indirizzate alla se stessa del futuro. Scoprirà sogni e progetti un tempo importanti ma ormai dimenticati. Le sue certezze vacillano: è davvero una persona realizzata, o ha sacrificato i suoi desideri in favore della mediocrità? Una classica storia di riscoperta e di crescita, che saprà ancora una volta coinvolgere tutte le fasce d’età.

I ragazzi stanno bene di Lisa Cholodenko

Finalmente arriva in Italia l’acclamata commedia indie di Lisa Cholodenko, storia di una famiglia che più normale non si può: la vita degli adolescenti Joni (Mia Wasikowska), Laser (Josh Hutcherson), e delle loro madri Jules (Julianne Moore) e Nic (Annette Bening) scorre tranquilla, almeno finché i due ragazzi non decidono di conoscere l’uomo il cui sperma ha permesso la loro nascita. Lo troveranno in Paul (Mark Ruffalo), un ristoratore, scapolo impenitente, che metterà sotto sopra le loro vite con la sua pacatezza quasi zen, che nasconde però lati insospettati. Un film corale, scritto benissimo e recitato ancora meglio: non abbiate dubbi, andatelo a vedere. Qui le opinioni della critica.

Tutti al mare di Matteo Cerami

Un po’ in anticipo rispetto alla stagione estiva, esce questa commedia da spiaggia diretta da Matteo e scritta da Vincenzo Cerami. Un cast in cui spiccano Gigi Proietti e due interpreti della serie TV Romanzo criminale, Marco Giallini e Francesco Montanari, è protagonista di una serie di storie che ruotano intorno al chiosco di Maurizio (Giallini), che di giorno serve una clientela varia, e di sera si trasforma il locale di lusso. Qui la nostra recensione.

Come ogni venerdì, concludiamo rinviandovi alle previsioni del box office e ai trailer della settimana. Qui potete scoprire tutto sulle nostre app per iPad e iPhone.

Condividi su

Un commento a “ScreenWEEKend: tra il diavolo e l’acqua santa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *